STADIO “EZIO RICCI” DI PRATOLA, A GIORNI L’ESITO DEL SOPRALUOGO

Il vicesindaco Tarantelli fiducioso sulla fine dei lavori a campionato in corso

Pace-Tarantelli-RPRATOLA PELIGNA. Sono attese entro la fine di questa settimana le valutazioni sul sopralluogo allo stadio “Ezio Ricci” di Pratola Peligna effettuato da un tecnico incaricato dalla locale amministrazione comunale per stabilire la reale entità dei lavori da eseguire.

Lo ha reso noto il vicesindaco Nunzio Tarantelli (nella foto di spalle a sinistra), presente a Campo di Giove all’avvio della preparazione pre-campionato della squadra in vista della Serie D.

“Noi, appena insediati a metà giugno – ha dichiarato – abbiamo dato subito mandato ad un professionista per verificare gli interventi necessari da adottare allo stadio affinché i Nerostellati possano giocare all’Ezio Ricci. A giorni conosceremo l’esito del sopralluogo ed in base alla disponibilità dei finanziamenti potremo far partire i lavori”.

Sulle risorse da carpire si fa affidamento sul bando dell’Istituto per il Credito Sportivo ma anche sul fattivo contributo della Bcc. Nel frattempo il club pratolano, prima di andare al Pallozzi di Sulmona, attende l’ufficialità per l’utilizzo del Barbati di Pescina.

“Confidiamo nell’amministrazione che sicuro ci metterà nella condizione di poter lavorare sgombri dal pensiero continuo del campo soprattutto per il nostro settore giovanile, volano imprescindibile per il progetto nerostellato”. E’ quanto scrive in un post su facebook il presidente Gianluca Pace (nella foto a destra) che, a nome dell’intera società, auspica tempi celeri.

I Nerostellati potranno giocare all’Ezio Ricci a campionato in corso oppure dovranno attendere la prossima stagione?

“Crediamo – risponde il vicesindaco – che lo stadio potrà essere consegnato durante il campionato. Siamo fiduciosi”.

Il vicesindaco Tarantelli coglie l’occasione per fare il punto della situazione sugli adeguamenti strutturali da mettere in atto per l’omologazione per la Serie D: “Il campo di gioco dovrà essere ampliato, si dovrà procedere al rifacimento della recinzione ed alla realizzazione del settore riservato alle tifoserie ospiti. Andranno fatte inoltre l’infermeria e la sala stampa”.

Nunzio Tarantelli non esclude la possibilità del campo in erba sintetica. “Tutto dipenderà – dice – dai finanziamenti che riusciremo ad avere”.

L’intento è quello di velocizzare la parte burocratica. “Noi con il sindaco in testa – conclude – stiamo lavorando celermente affinché l’orgoglio pratolano di avere una squadra in Serie D possa seriamente concretizzarsi con la possibilità di giocare all’Ezio Ricci. Ci teniamo molto ed è un nostro obiettivo prioritario”.

Domenico Verlingieri