SERIE D: VASTESE E L’AQUILA A CACCIA DEI PLAY OFF

Serie-D-LogoSan Nicolò – Vastese e L’Aquila – San Teodoro. Sono i prossimi impegni delle due squadre abruzzesi di Serie D in piena lotta play off. Nelle due sfide delle ore 15 di domenica 23 aprile, valide per la quindicesima giornata del girone di ritorno, Vastese e L’Aquila – entrambe seste in classifica nei rispettivi gironi – si giocano una buona fetta delle chance di qualificazione alla post-season attualmente lontana poche lunghezze.

Una partita difficile quella che attende la Vastese alla trentaduesima giornata. I ragazzi dell’allenatore Favo andranno in trasferta sul difficile campo del San Nicolò, terza forza del campionato, decisi a riprendere quel cammino interrotto dalla brutta battuta d’arresto casalinga contro l’Alfonsine, arrivata dopo 3 risultati utili consecutivi. Una rincorsa verso quella quinta posizione distante appena 2 punti e attualmente occupata a pari merito da Agnonese e Sammaurese.

Servirà una grande prestazione sul campo di Teramo e la volontà di ribaltare quei pronostici che, quote di BetStars alla mano, vedono il San Nicolò leggermente favorito. Quote sfavorevoli alla luce della sconfitta inaspettata dell’ultimo turno contro l’Alfonsine, squadra che naviga in piena zona retrocessione ma che è stata capace di sorprendere i biancorossi con un gol al trentesimo del secondo tempo dopo aver subito per molto tempo le iniziative della Vastese.

Nulla è perduto per i giocatori di Favo, che potrebbe riproporre lo stesso undici anche a Teramo. Ancora infortunato Romano, il modulo di partenza sarà il 4-2-3-1. In porta Marconato con De Cinque e Scutti come terzini e Allocca e Campanella come difensori centrali. Diga di centrocampo formata da Manzo e Tafili ai cui lati agiranno capitan Fiore e Mensah. Caccia al gol affidata al centravanti Prisco, già autore di undici marcature in questa stagione con il trequartista Galizia pronto a rifornirlo di palloni giocabili.

Impegno sulla carta più facile per i rossoblù de L’Aquila che affronteranno in casa un San Teodoro tranquillo nelle posizioni di rincalzo della classifica. I ragazzi di Mister Battistini, protagonisti di una stagione positiva oltre le aspettative nonostante le difficoltà, calcistiche e non, degli ultimi anni, partiranno con i favori dei pronostici, ma non dovranno distrarsi per cercare di riconquistare quella quinta posizione occupata dalla Nuorese e distante un solo punto.

Proprio contro i sardi è arrivato un rocambolesco pareggio nell’ultimo turno. Una partita difficile e combattuta che ha visto la Nuorese passare in vantaggio su rigore al quarantaduesimo del primo tempo con Molino e gli abruzzesi, tenuti a galla dalle incredibili parate del portiere Farroni, pareggiare grazie alla rete di testa dell’attaccante Daniele Nohman nei minuti finali.

L’allenatore rossoblù, espulso per proteste contro la Nuorese, si presenterà probabilmente con la stessa formazione di partenza dell’ultimo turno e con quel 5-3-2 solido che ha dato tante soddisfazioni durante il corso della stagione. A difendere i pali ci penserà il sempre sicuro Farroni. Davanti a lui difesa a cinque con, da destra verso sinistra, Arboleda, Pietrantonio, Pupeschi, Esposito e Gagliardini. In mezzo al campo spazio per Ranelli, Steri e Minincleri, centrocampista col vizio del gol a quota dieci nella classifica marcatori, e la coppia Nohman – Peluso a cercare di far male alla difesa avversaria. Ancora assente il capocannoniere di squadra, con dieci reti, Russo.