CESARONI SALUTA IL MIGLIANICO: DALLA SERIE D PASSA AL CALCIO A 5

Il centrocampista cresciuto nel Pescara, classe '91, ha firmato con l'Adriatica Pescara in serie A2. Segue le orme di papà Pietro

L’Adriatica Pescara punta sul giovane talento, pescarese doc, di Paolo Cesaroni, classe 1991, cresciuto nella Pescara calcio (fino alla formazione Berretti) e l’anno scorso in serie D con il Miglianico di Peppe Donatelli.

 

Cesaroni, attaccante esterno mancino, lascia il calcio e si tuffa nella nuova avventura del futsal. In due settimane di preparazione, ha convinto Marzuoli con la sua velocità e la capacità di adattamento ai nuovi schemi del calcio a 5. “Un ragazzo molto promettente che potrebbe essere una rivelazione nel prossimo campionato. Crediamo molto sulle sue qualità”, ha detto il ds Gianni Suaria subito dopo la firma del giocatore.

:p>

 

Il giovane attaccante potrebbe essere impiegato sia come pivot che come laterale. La nuova disciplina per lui non è una novità assoluta, essendo figlio d’arte. Il papà, Pietro, ha giocato per tanti anni ai massimi livelli del calcio a 5 abruzzese (in A con Montesilvano e non solo).

 

Si chiude con la firma di Cesaroni la campagna acquisti della società dei presidenti Buccieri e Zulli. Sono otto le operazioni del ds Gianni Suaria: Calista, Bruno e Alexandre Cavalli, Vinicius Lona, Puzzi, Gonzalo, Arteiro e Cesaroni.

 

L’ultima novità riguarda lo staff tecnico, che si arricchisce con l’arrivo di Luca D’Eugenio: è il nuovo preparatore dei portiere dell’Adriatica. Fino all’anno scorso, D’Eugenio ha guidato in A2 l’Archis Cus Chieti, società di cui è stato per tante stagioni anche portiere. Chiusa l’avventura teatina, il presidente Buccieri lo ha voluto nel suo staff per dare a Marzuoli un equipe di alto livello.

 

Ufficio stampa Adriatica calcio a 5

www.adriaticac5.it