PROMOZIONE B – PRIMA VITTORIA PER L’OVIDIANA SULMONA TARGATA LO RE

Lo-Re-Sergio-RSULMONA. “I ragazzi hanno risposto alla richiesta di cambiare atteggiamento e di aggredire gli avversari per non subire. Questa è stata la nostra filosofia”. E’ stato questo il commento a caldo del neo allenatore dell’Ovidiana Sulmona Sergio Lo Re (nella foto) dopo il roboante successo per 4-0 contro il Sant’Anna di Chieti.

La squadra è apparsa trasformata dimostrando che giocare bene e vincere si può. “Abbiamo stravolto – ha proseguito Lo Re – il modulo precedente e gli equilibri di prima apportandone altri”.

Se il gruppo è apparso rigenerato, Lo Re intende precisare che il lavoro svolto in pochi giorni non è stato solo dal punto di vista tecnico: “Il modulo è importante ma è stato fondamentale trasformare la mentalità di questi ragazzi perché nessuno fino a qualche settimana fa si aspettava oggi una prestazione del genere”.

A parlare a fine gara è stato anche Tommaso Garofoli, collaboratore del tecnico Lo Re, che ribadisce come la preparazione alla partita contro il Sant’Anna sia stata incentrata maggiormente proprio all’aspetto mentale. “I ragazzi – ha spiegato – li avevamo trovati un po’ disorientati perché il cambio tecnico non è mai bello in uno spogliatoio però c’è stata subito la voglia di rimettersi in gioco con l’intento di portare a casa risultati positivi”.

Soddisfatto l’attaccante Eduardo Cuccurullo per il gol che ha aperto le danze. “Il lavoro svolto in passato – ha detto – e quello fatto nell’ultima settimana ha portato a questo risultato inseguito da tutti. Siamo una squadra competitiva che con tanto impegno potrà dire la sua in questo campionato”.

A seguire ci sono state le marcature del classe 2000 Giovanni Federico e di Rystem Shala, autore di una doppietta. “Faccio i complimenti a Shala – ha aggiunto Lo Re – perché ha avuto il merito di entrare e fare due gol. Voglio però parlare anche di Isotti che ha disputato una grande partita dal punto di vista tattico, il profano forse non apprezza però il suo gioco è stato molto utile”.

Sergio Lo Re coglie l’occasione per elogiare l’intera squadra, la società ed il pubblico: “Ringrazio tutti coloro che ci hanno sostenuto in un ambiente caldo e bellissimo con il tifo che è stato il vero dodicesimo uomo in campo”.

Domenico Verlingieri