PROMOZIONE B – OVIDIANA SULMONA, MISTER DI FELICE: “Contro il S.Anna ai punti meritavamo noi”. La salvezza? “Siamo sulla strada giusta”

Di FeliceCandido2“Ad eccezione dei primi quindici minuti che hanno visto i padroni di casa partire forte, si è avuta poi una sola squadra in campo che è stata la nostra. Pur creando poco abbiamo avuto maggior possesso palla ed ai punti meritavamo noi. Alla fine è arrivato il pareggio e dobbiamo tenercelo stretto”.  Così il tecnico dell’Ovidiana Sulmona Candido Di Felice (nella foto) dopo il pari a Chieti nello scontro salvezza con il Sant’Anna.

Il punto può star bene ai peligni che, dopo la vittoria al Pallozzi contro il Villa 2015, danno continuità con un risultato positivo ma nel contempo c’è un po’ di amarezza perché la superiorità mostrata principalmente nel secondo tempo non ha dato i frutti sperati. Non ha giovato a favore poi l’interruzione del gioco per alcuni minuti a causa di una bottiglietta di plastica lanciata all’indirizzo di un assistente. Un episodio che, verificatosi dopo l’espulsione dell’attaccante del Sant’Anna Diouf, ha fatto perdere parecchio tempo a svantaggio della squadra che stava attaccando cioè l’Ovidiana Sulmona.

“In quel momento – prosegue Di Felice – stavamo pressando molto e gli avversari erano in difficoltà. Quello che si è verificato ha spezzato i ritmi ed alla fine non c’è stato il giusto recupero dopo i minuti che erano andati persi. Dispiace perché in queste partite bisogna portare a casa l’intera posta in palio. Potevamo farlo benissimo perché sul campo abbiamo dimostrato di essere superiori”.

La vittoria per l’Ovidiana Sulmona avrebbe significato scavalcare in classifica proprio il Sant’Anna. La squadra di Di Felice raggiunge ora il Raiano a quota 23 con la zona per la salvezza diretta avanti di un punto. Un cammino ancora difficile per una salvezza possibile.

“Siamo sulla strada giusta – conclude – anche perché non prendiamo gol da due partite con il nostro portiere che non è mai stato impensierito. Contro il Sant’Anna, tranne una punizione nel primo tempo, non abbiamo mai subito. E’ un dato positivo perché  siamo stati sempre noi a fare la partita ed a creare opportunità ma la palla non è voluta mai entrare. Portiamo a casa un punto per dare continuità ai risultati. Domenica prossima affronteremo il Bucchianico con l’intento di abbandonare la zona play out”.

Domenico Verlingieri