PROMOZIONE B – OVIDIANA SULMONA, LA VITTORIA AI PLAY OUT RIPAGA GLI SFORZI DOPO UNA STAGIONE DIFFICILE

L'analisi del presidente De Deo e del tecnico Di Felice

Ovidiana-Sulmona-salvezza-2SULMONA. Una stagione difficile ma alla fine gli sforzi sono stati ripagati alla grande. Può essere riassunto così il campionato dell’Ovidiana Sulmona che ha ottenuto la salvezza attraverso i play out vinti contro il Sant’Anna.

De-Deo-Oreste-R“Sarei stato soddisfatto a prescindere dall’esito finale. Ringrazio i giocatori, i dirigenti e gli sponsors che con il loro aiuto ci hanno permesso di mantenere gli impegni con tutti ed anche con i fornitori ridando finalmente quella credibilità che la città merita per la sua storia calcistica”. Così Oreste De Deo (nella foto), presidente dalla scorsa estate dopo l’unione tra l’Ovidiana ed il Sulmona che ha portato alla nascita della nuova realtà che ha difeso i colori della città nel campionato di Promozione.

Il percorso affrontato non è stato facile ma c’è stata la chiara volontà di dare fiducia ai ragazzi del posto che rappresentano un valore aggiunto per l’intero territorio. “Puntando sui locali – prosegue – abbiamo dimostrato che si può continuare a portare avanti il progetto senza fare il passo più lungo della gamba”.

Di FeliceCandidoIl tecnico Candido Di Felice (nella foto) esprime soddisfazione per il risultato meritato da parte della società che ha messo tutti nelle condizioni di lavorare nel migliore dei modi. “Ringrazio la dirigenza – ha dichiarato Di Felice – perché finalmente dopo tanti anni sono tornato a fare l’allenatore, nel senso che non ho mai discusso con alcun giocatore e ho trovato una società che è stata sempre puntuale nei pagamenti. Queste sono le cose più belle perché si vince quando c’è una società forte”.

L’Ovidiana Sulmona ha dovuto lottare sino al termine in quanto sono mancati uno o due punti in più per salvarsi direttamente. Il bilancio è di 23 punti fatti in casa e 14 in trasferta. I biancorossi davanti al proprio pubblico hanno collezionato un maggior numero di pareggi (8) a fronte di solo 5 vittorie. Con più successi al Pallozzi i peligni avrebbero evitato di soffrire sino ai play out. Merito a chi ci ha creduto fino alla fine come l’allenatore Di Felice che, dall’alto della sua esperienza, ha ben compreso come lavorare per andare oltre le difficoltà. Per l’Ovidiana Sulmona è stato un anno zero che servirà a riflettere per migliorare nella prossima stagione.

“L’esperienza di quest’anno – aggiunge De Deo – permetterà di sperare in un futuro ancora più radioso anche dal punto di vista dei risultati però, ribadisco, ringrazio tutti perché mi hanno permesso di essere un presidente all’altezza del Sulmona Calcio e di quello che rappresenta”.

E’ prematuro pensare già al prossimo campionato ma c’è la forte convinzione di lavorare sin da subito per impostare una stagione tranquilla ancora con Candido Di Felice? “Abbiamo cercato di non parlarne nei giorni scorsi – risponde Di Felice – perché la cosa fondamentale era la salvezza in Promozione. Questa è una società molto importante per Sulmona e sicuramente per il prossimo campionato allestirà una grande squadra”.

Domenico Verlingieri