PROMOZIONE B – L’OVIDIANA SULMONA E’ LA SQUADRA CON IL MAGGIOR NUMERO DI PAREGGI

Di FeliceCandidoSULMONA. L’Ovidiana Sulmona, dopo la gara a Chieti con il Sant’Anna, conquista un altro punto nel match interno contro il Bucchianico.

Si tratta del secondo pareggio consecutivo per il tecnico Candido Di Felice (nella foto). “E’ importante – afferma – riuscire a dare continuità però con i pareggi non vai lontano. Bisogna vincere soprattutto le partite in casa”.

L’Ovidiana Sulmona è la squadra del girone B di Promozione con il maggior numero di pareggi per averne ottenuti 12. Alle spalle ci sono Raiano e Val di Sangro con 11 risultati con il segno X.

Analizzando l’ultimo ottenuto domenica scorsa, Di Felice prende di buono solo il punto. “Gli avversari – prosegue – sono stati più bravi di noi. Non è stata una bella partita, bisogna dare merito al Bucchianico che ci ha chiuso tutti gli spazi”.

Per le prossime partite Candido Di Felice richiama i propri calciatori ad una maggiore attenzione anche sulle palle inattive per non commettere disattenzioni come domenica scorsa in occasione del calcio di punizione che ha determinato il gol del Bucchianico. “Avevo detto ai ragazzi – aggiunge – che il pericolo maggiore veniva dai calci piazzati. Avrebbero dovuto prestare attenzione perché il Bucchianico aveva giocatori alti e bravi a saltare. Certo, manteniamo l’imbattibilità però non abbiamo giocato bene e se fosse arrivata la vittoria sarebbe stata immeritata. Quello che abbiamo perso domenica lo dobbiamo per forza recuperare domenica”.

Nel prossimo turno i biancorossi andranno a far visita al fanalino di coda Casolana. “Sarà una gara fondamentale – conclude – perché si tratta di uno scontro diretto. Il pareggio non ci servirà, dobbiamo vincere a tutti i costi anche perché poi ci saranno delle partite delicate. Abbiamo una settimana per prepararci al meglio. E’ rientrato anche Shala ed è importante avere un giocatore in più a disposizione. Sono fiducioso di natura. La strada è lunga, è normale che la salvezza non si ottiene subito. Mancano dieci partite e i punti a disposizione sono ancora tanti. Non dobbiamo avere fretta ma molta pazienza. Capisco che non è facile in quanto una squadra che si trova nella bassa classifica in campo non rischia quelle giocate provate in allenamento. Solo chi occupa una posizione tranquilla riesce a dare il meglio”.

L’Ovidiana Sulmona si trova a -2 dalla zona per la salvezza diretta ed ogni discorso è ancora aperto, come ha sostenuto domenica scorsa l’allenatore del Bucchianico Valeriano D’Orazio: “Tutte le squadre dovranno soffrire fino alla fine perché la classifica è corta. Per quanto riguarda il Sulmona penso che non c’entri nulla con i play out”.

Domenico Verlingieri