PROMOZIONE B – LA PRESENTAZIONE DELLA VENTITREESIMA GIORNATA

Il Lanciano va a trovare la Casolana, il Bacigalupo Vasto Marina attende il Piazzano. Nessun anticipo al sabato

Sanguedolce-Fabio-RBacigalupo Vasto Marina-Piazzano. La seconda della classe va alla ricerca del terzo successo consecutiva e vuole tenere a debita distanza le inseguitrici. Il Bacigalupo di Cesario ospita il Piazzano, squadra che non fa risultato dal 23 dicembre e che ha perso le ultime 3 gare.

Bucchianico-Scafa Cast. Senza gli squalificati Di Renzo e Pica, il Bucchianico di D’Orazio cerca la vittoria per dimenticare il ko di Lanciano e tenersi lontano dalla zona calda. Occhio, però, allo Scafa di Vettese e Traorè, squadra che non vive un grande momento di forma ma è sempre all’inseguimento della quinta piazza. La gara sarà disputata sul sintetico di Lettomanoppello.

Casolana-Lanciano Calcio 1920. Big match per i gialloblù, che vogliono ben figurare di fronte alla battistrada del girone. La Casolana è in lotta per non retrocedere, ma se la vedrà con un Lanciano che sta prendendo il largo grazie ad un organico di categoria superiore e con risultati netti e convincenti. I rossoneri di bomber Tarquini, miglior attacco e miglior difesa del campionato, vogliono continuare ad incrementare il margine sul Bacigalupo.

Ortona-Casalbordino. Tutto per tutto per i gialloverdi di Sanguedolce (nella foto). Una vittoria avvicinerebbe nettamente l’Ortona al terzo posto dei casalesi e Pompilio e compagni vogliono il terzo successo di seguito. I giallorossi di Minichillo e compagni, però, non sono da meno e cercano il sesto risultato positivo consecutivo.

Raiano-Fossacesia. Scontro salvezza in casa dei ragazzi di Di Corcia. Impegno reso meno agevole dalle molte squalifiche che diminuiscono gli effettivi disponibili per il match, con Amedoro, Murazzo, Palombizio e Saponaro che non ci saranno. Il Fossacesia arriva da due ko consecutivi, ma è una buona chance per tirarsi fuori dalle sabbie mobili dei play out.

River Chieti 65-San Salvo. Quattro punti separano le due squadre e i rosanero vogliono riaprire i giochi per il quinto posto in modo netto. Antignani e compagni arrivano da due vittorie nelle ultime due partite, ma occhio al San Salvo, che non vince in trasferta dal 2 dicembre.

Sant’Anna-Ovidiana Sulmona. Altro scontro salvezza tutto da vivere. I teatini, saliti a 23 punti dopo l’exploit di Scafa, non intendono fermarsi e cercano conferme. L’Ovidiana di mister Candido Di Felice ha steso il Villa 2015 e ora vuole aumentare il bottino di punti scavalcando proprio i rivali di giornata.

Val Di Sangro-Passo Cordone. I sangrini, nonostante le ultime due sconfitte, sono a metà classifica, ma devono tornare a segnare, cosa che non accade da oltre 180′. Mai sottovalutare il Passo Cordone, tornato ultimo dopo la beffa di Casalbordino e pronto a risalire la classifica al più presto.

Villa 2015-Fater Angelini. Scontro tra due squadre separate da un punto in classifica. I francavillesi di Antinucci, nonostante il ko di Sulmona, sono ancora avvantaggiati a quota 29, ma non vogliono staccarsi dal gruppone di metà classifica. I pescaresi di Nepa, invece, a secco di vittorie dal 23 dicembre, cercano di riprendersi i 3 punti puntando sulla forza dei propri giovani.

Nicolas Maranca