PROMOZIONE B – LA PRESENTAZIONE DELLA QUARTA GIORNATA DI RITORNO

La capolista attesa a Vasto. Pro Sulmona impegnato in casa. Per Il Delfino cliente scomodo come il Fossacesia. Scontri interessanti sia per i play off che per la salvezza. Fischio di inizio spostato alle ore 15

Dopo aver agganciato quota quarantuno, che gli consente un vantaggio di quattro punti sulla seconda in classifica, il Penne prova a fare il vuoto in campionato. Domenica prossima la squadra di Castellano se la vedrà sul campo del Vasto Marina del tecnico Cesario (nella fotoper continuare la marcia solitaria in vetta alla classifica.

Il Delfino Flacco Porto torna in casa con l’imperativo di vincere. I tre punti, infatti, mancano da ben quattro turni per i pescaresi. Contro si ritroveranno il Fossacesia, vittorioso mercoledì nel recupero contro il Fara San Martino, e tornato a dire la sua grazie ai meno due punti che lo separano dalla zona play off. Pescaresi che saranno condizionati dalle assenze di Leombruni e Casalena, cui si aggiunge anche lo stop di un turno anche per mister Luca Febo, espulso prima dell’inizio della ripresa nel match contro il Castiglione Valfino.

Scivolata al terzo posto, e agganciata anche dal Passo Cordone, la Pro Sulmona è chiamata a riscattarsi nel match casalingo che la vedrà opposta al Pinetanova, affamata di punti utili alla causa salvezza che la vedono penultima in coabitazione con il Palombaro. La squadra di Morelli ha recuperato il match rinviato per neve col Bucchianico perdendo cinque a zero. Al Pallozzi non ci saranno Berghella e Fiadone, out per squalifica.

I ragazzi di Natale, invece, appaiono decisamente in salute e domenica, sul sintetico di Cepagatti, affronteranno il Castiglione Valfino, per tentare l’assalto al secondo posto. I giovani di mister Romano (che salterà la gara per squalifica) giocano col coltello tra i denti come dimostrato già una settimana fa contro il Delfino Flacco Porto per provare a raddrizzare una stagione partita male. Per i padroni di casa assente Di Felice.

Sfide interessanti anche in zona play off dove il Casalbordino vuol difendere la quinta posizione dagli attacchi del River Casale, distante solo un punto, mentre il Silvi dovrà vedersela in trasferta, al cospetto di un Bucchianico sempre più lanciato verso una tranquilla salvezza e che in settimana ha vinto anche nel recupero ai danni del Pinetanova. Per i teramani out Ferretti, fermato un turno dal giudice sportivo.

Buon momento anche per il Villa che, dopo il colpaccio di Castel di Sangro, affronterà un altro scontro diretto per la salvezza sabato, alle ore 15.00, in casa contro il Fara San Martino. Pesce dovrà rimpiazzare lo squalificato Rapino, espulso nell’ultimo turno.

Altro scontro diretto salvezza si giocherà a Palombaro tra i padroni di casa di Michele Padolecchia e il Castello 2000. Aquilani in caduta libera: cinque ko consecutivi hanno portato i giallorossi a due punti dai play out. I teatini, dal canto loro, non se la passano meglio, a sedici punti dovranno cercare la vittoria per non perdere contatto con il gruppetto di squadre che ambiscono a evitare i play out.

Infine, la Virtus Ortona chiamata a salvare una stagione partita male e proseguita peggio scenderà in campo tra le mura amiche nell’anticipo contro la Torre Alex desiderosa di riscattare il ko casalingo di sette giorni fa e di riprendere la marcia per una tranquilla permanenza in categoria.

G. G.