PROMOZIONE B – IL PUNTO DOPO LA VENTINOVESIMA GIORNATA

Vincono ancora le prime tre della classe. Il Passo Cordone scavalca la Sulmonese Ofena e si piazza al quarto posto

di-domizio-matteo-rIl Chieti Torre Alex corre spedito verso l’Eccellenza e doma a domicilio anche la temibile formazione ovidiana della Sulmonese Ofena. Lalli ci impiega 38’ per superare le resistenze della difesa avversaria e il primo tempo termina con il minimo vantaggio. Nella ripresa, dopo un palo colpito da Felli, arriva il raddoppio dei neroverdi con un colpo di testa di Giannini su angolo di Catalli. Passano solo tre minuti e Lalli si procura e trasforma un calcio di rigore che gli consente di toccare quota 24 reti nella classifica marcatori. Il gol della bandiera ospite arriva dieci minuti dopo con un calcio di rigore di Moro accordato per un fallo sull’attaccante di casa. Con questa vittoria la squadra di Aielli mantiene i dodici punti di vantaggio sullo Spoltore (che affronterà domenica prossima all’Angelini), mentre la sconfitta della Sulmonese Ofena li fa scivolare al quinto posto, superati dal Passo Cordone.

Lo Spoltore supera anche l’ostacolo Casalbordino ma la squadra di Vecchiotti capitola solo a metà ripresa. Va per prima in vantaggio grazie ad un contropiede che Cesario finalizza al meglio, ma dopo qualche minuto arriva la risposta locale con il colpo di testa vincente sul secondo palo di Sbaraglia su cross di Vitale. La prima frazione si chiude 1-1. Nella ripresa il portiere ospite Opara, arrivato nei giorni scorsi alla corte del mister Vecchiotti, diventa l’assoluto protagonista della gara, opponendosi alle conclusioni di Grassi, Vitale e Sborgia, ma al 28’ compie l’ennesimo intervento su Grassi ma non riesce ad evitare l’intervento di Zanetti che sulla respinta gonfia la rete. Nel finale espulso Rossi del Casalbordino. Il migliore degli ospiti è stato il nuovo arrivo Opara, mentre per i locali Zanetti.

Senza storia la gara tra Il Delfino Flacco Porto e il Vasto Marina con Ligocki mattatore che prima si procura un calcio di rigore e lo trasforma e poi raddoppia al 18’. Al 22’ dopo una doppia ribattuta del portiere ospite, Montagna fa tris. Al 40’ D’Incecco crossa per Antoniani che di testa realizza il suo primo gol in Promozione. Il quinto gol nei primi minuti della ripresa ad opera di Perilli che, dopo un’azione personale, conclude con un tiro a giro vincente dal limite dell’area. E per chiudere al 20’ con la traversa colpita da D’Incecco per i padroni di casa e il palo degli ospiti con Di Gennaro. Buon esordio dal primo minuto dei classe 1999 Lorenzo e Francesco Di Felice, mentre il migliore in campo per la formazione di Bonati, a parte il solito Ligocki, è stato il jolly Di Lisa. Per il Vasto Marina in evidenza il portiere Canosa che ha salvato la propria porta in varie occasioni.

Una gara da pareggio quella tra Val di Sangro e Passo Cordone, poi, ad inizio ripresa entra l’attaccante Di Domizio (nella foto) e risolve la gara con una doppietta. Il mattatore dell’incontro va a segno a sei minuti dalla fine con un bel tiro incrociato dentro l’area e si ripete tre minuti più tardi con un gol fotocopia del primo. Si è sentita l’assenza, tra i locali, degli infortunati Carafa, Mucci e Soria e dello squalificato Caporale. Una vittoria che consente alla squadra di Leone di agguantare il quarto posto scavalcando la Sulmonese Ofena. Il migliore degli ospiti è stato Di Domizio, mentre per i locali il giovane centrocampista, classe 1999, Giannobile alla prima partita da titolare.

Il Fossacesia vince con merito al Raiano. L’undici di Brettone mostra sin dall’inizio la voglia di incassare tre punti fondamentali per la salvezza. L’incontro è caratterizzato dalle espulsioni, nei primi minuti, di Cissè per fallo di reazione e di Zinni per proteste, poi esce fuori il Fossacesia che però riesce a passare solo al 12’ della ripresa con Melchionna che raccoglie la respinta del portiere, che aveva negato per la terza volta il gol al diagonale di Costantini. I padroni di casa poi raddoppiano al 25’ con Luciani imbeccato da una punizione di Filomarino.

Il Bucchianico supera il Castello 2000 per 4-0. C’è sempre la presenza costante di Di Properzio in tutte le marcature. A cominciare dal quarto d’ora quando realizza la rete del vantaggio sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo. Raddoppia al 22’ con un’azione personale e al 13’ della ripresa da la palla del tre a zero a Ferrari. Alla mezzora, invece, serve Palumbo che appena entrato in area lascia partire un diagonale vincente. Alla fine della gara i migliori sono stati Di Properzio e Montanaro per la formazione di D’Orazio, mentre Uzzeo per i giallorossi ospiti.

Vittoria fondamentale per il Villa 2015 che sbanca il campo del Silvi vincendo per 2-1. Gara fisica e poco spettacolare sbloccata dagli ospiti di mister Di Biccari al 30′ con Diop, bravo a colpire sul secondo palo su un corner battuto da Fasciani. Il Silvi tenta la reazione ma non crea grandi pericoli e così in contropiede al 25′ della ripresa Proterra sigla il raddoppio villese dopo un batti e ribatti in area. Solo nel finale la truppa di mister Spizzirri accorcia le distanze con Corneli che insacca di testa su un cross dalla sinistra. Il Villa 2015 scavalca in classifica proprio il Silvi, avvicinando la salvezza. I migliori: Corneli per il Silvi, Fasciani per il Villa 2015.

Il Castiglione Valfino non sa più vincere in casa. Contro il Palombaro va in vantaggio di due reti nel primo tempo ma si fa riprendere nella ripresa. Al 7’ i padroni di casa sono in vantaggio con un tiro cross che sembra innocuo e invece si rivela letale per il portiere ospite M. Bucceroni che si fa scavalcare dalla sfera. Gli ospiti reclamano vivacemente per un fallo su Letto che l’arbitro non punisce con il penalty e successivamente annulla un gol a Giancaterino per i locali. Poi, una punizione di Pirozzi si stampa sulla traversa ma sul finale di tempo un lancio per Agreste mette in condizione l’attaccante locale di superare ancora M. Bucceroni. Si va al riposo sul 2-0 ma al primo minuto della ripresa un errore difensivo mette in condizioni Luca Bucceroni di saltare due avversari e bucare la porta difesa dal bravo Di Norscia. Al quarto d’ora il pari con un cross sul primo palo che Letto spizza di testa sul palo più lontano. Un giusto pari e nessuna emozione fino alla fine della gara con predominio territoriale del Palombaro. Luca Bucceroni il migliore degli ospiti mentre Agreste quello dei locali.

Finisce 0-0 il big match della bassa classifica tra Sporting Casolana e Virtus Ortona. La squadra di Anzivino ha le occasioni migliori ma due volte Capuzzi nel primo tempo e una Colabattista nella ripresa, falliscono delle buone occasioni per passare in vantaggio. Gli ospiti si vedono solo con qualche punizione e tiro da fuori. De Cillis è stato il migliore dei ventidue in campo.

A.G.