PROMOZIONE B – IL PUNTO DOPO LA TRENTADUESIMA GIORNATA

22 gol segnati, 1 vittoria interna, 5 esterne e 3 pareggi. È il responso della trentaduesima giornata di campionato nel girone più equilibrato della stagione.

Pierri-Francesco-RColpo grosso del Fossacesia di Tupone, che espugna Castiglione 1-0 e vede la salvezza. La decide, nel secondo tempo, Giovannelli. Si tratta del quarto successo consecutivo per i biancorossi, ora ad un passo dalla salvezza. I teramani, invece, fanno un passo indietro rispetto al cammino che si era creato nelle ultime giornate, ma il Raiano, ultima salva, è ad appena un punto.

Il Delfino Flacco Porto vince 3-1 sul Bucchianico e comincia ad assaporare il tanto sperato salto di Categoria. Saltarin apre i giochi nel primo tempo, nella ripresa Carpegna cala il bis, ma arriva subito il gol di Barone a riaprire la contesa. Ci pensa il solito Ligocki, poi, a chiudere nuovamente l’incontro. Con il secondo successo consecutivo, i pescaresi mantengono inalterato il vantaggio sulla seconda in classifica e, a due giornate dalla fine, sognano il grande passo. Il Bucchianico dice addio alle speranze play off, però può festeggiare la salvezza aritmetica, a chiudere un campionato davvero da applausi.

Il big match di giornata vede la vittoria del Casalbordino ad Ortona con un secco 2-0. Galiè e Stafa, nel secondo tempo, regalano un successo fondamentale alla squadra di Cesario. Arrivando al secondo posto, quasi sicuramente, i casalesi approderebbero già in finale visto il margine sulla quarta. Seconda gara senza gol segnati per gli uomini di Sanguedolce, ora chiamati a rispondere alla pressione della Val Di Sangro dalle retrovie.

Il Piazzano espugna Palombaro 3-0, ma rischia di farsi sorprendere dalla squadra già retrocessa. La gara si anima nella ripresa, con il gol di Fonseca e la doppietta di Pierri (nella foto) a garantire il successo ospite. Biancorossi vicini al traguardo della salvezza con 41 punti all’attivo, a più 4 sul Castiglione Valfino, che è appena dentro i play out. I gialloblu non riescono ancora a strappare alle avversarie gli ultimi punti in Promozione.

È 1-1 tra Passo Cordone e Sportland Celano e accade tutto nella ripresa. Niang porta avanti i padroni di casa ribadendo in rete una respinta del portiere su calcio di rigore, mentre bisogna attendere l’extra time per assistere al pareggio di Stefanucci in una delle pochissime sortite in avanti dei marsicani. I vestini intravedono il traguardo della salvezza diretta, mantenendo inalterato il vantaggio sul Castiglione, si potrebbe brindare già nel prossimo weekend. I marsicani ottengono un punto che serve a ben poco, visto che la situazione in classifica invita alla massima prudenza col penultimo posto.

Il Sulmona vince il derby con il Raiano 2-1 e continua a lottare per entrare nei play off. Pizzola e Aquilio danno il doppio vantaggio agli uomini di Lo Re, poi Tiberi la riapre ma non basta. Quarta vittoria nelle ultime sei giornate per gli ovidiani, che mostrano cattiveria e voglia di vincere per centrare il proprio obiettivo. Per i rossoblu tarda ad arrivare la salvezza, ora la lotta per evitare i play out si infiamma più che mai.

Tra Val Di Sangro e Casolana finisce 1-1, con tutte le reti nel primo tempo. Flocco porta avanti i locali, ma De Cillis pareggia prima dell’intervallo. I sangrini agganciano l’Ortona al terzo posto e sperano di chiudere più in alto possibile nella zona play off. Per la squadra di mister Anzivino si avvicina la salvezza matematica, ma bisogna ancora attendere per festeggiare.

Villa 2015 e Real Trecimiere chiudono sull’1-1 e si regalano la certezza della permanenza in Promozione. La sblocca subito Di Domizio per i locali, poi Clementoni trasforma un penalty e regala la salvezza a mister Di Marzio. Secondo pareggio consecutivo per la squadra di Francavilla, che dice addio al sogno play off ma che riparte da qui per migliorarsi nell’immediato futuro. Secondo risultato utile consecutivo per gli atriani, che si pongono come squadra rivelazione per il punto di arrivo.

La Fater Angelini si rialza e manda ko la Virtus Pratola. Peligni avanti con Campanella, ma nella ripresa i pescaresi ribaltano le cose con Faieta e Fusco. I rossoblu salgono a 36 punti e sperano nuovamente nella salvezza diretta, mentre i biancorossi sembrano destinati a dover passare per i playout, ma attenzione alle possibili sorprese.

Nicolas Maranca