PROMOZIONE A – MARCO DI GIUSEPPE E’ IL NUOVO ALLENATORE DEL CASTELNUOVO

Il Presidente Di Flaviano annuncia il tecnico e contesta gli arbitraggi

Di-Giuseppe-Marco-RCASTELNUOVO VOMANO. Dopo tre giornate con in panchina il vice allenatore Salvatore Menaguale, il Castelnuovo ha scelto il tecnico che guiderà la squadra fino alla fine della stagione.

Come comunica il Presidente Giancarlo Di Flaviano, il nuovo mister sarà Marco Di Giuseppe (nella foto), che l’anno scorso portò alla salvezza il Controguerra in Prima Categoria.

Inoltre, il massimo dirigente coglie l’occasione per protestare contro gli ultimi arbitraggi ricevuti: “Abbiamo scelto mister Marco Di Giuseppe per guidarci fino alla fine della stagione con l’auspicio di poter arrivare il più in alto possibile, non abbandonando la lotta per il primo posto fino a quando la matematica ce lo permetterà.

Proprio per questo non posso non esternare il mio disappunto per tante ingiustizie arbitrali subite nelle ultime giornate, l’ultima proprio domenica scorsa nella sfida contro la capolista Angizia Luco.

Siamo rimasti sempre in silenzio accettando tutto ciò che è capitato, ma è giunto il momento di farci sentire: allo scadere dei minuti di recupero, dopo che già nel primo tempo non ci erano stati concessi due rigori, è stata assegnata una punizione ai nostri avversari (dalla quale è poi scaturito il pareggio), che l’arbitro ha fatto battere nonostante fossero passati altri tre minuti, quindi ben oltre il termine della gara, mentre nella giornata precedente, nella stessa situazione, ma a nostro favore, l’arbitro ha fischiato la fine senza aspettare la battuta; questi sono episodi che possono decidere le sorti di un campionato e sono solo gli ultimi capitatici nelle ultime giornate nelle quali troppo spesso abbiamo subìto episodi a sfavore, anche nella gestione dei cartellini, con un metro di giudizio opposto rispetto agli avversari che abbiamo incontrato, situazioni che tra l’altro non ci fanno giocare sereni.

Nelle ultime partite ci hanno arbitrato quasi sempre direttori di gara non abruzzesi, il che è anche positivo purché non si utilizzino due pesi e due misure all’interno della stessa gara. Abbiamo comunque fiducia nella classe arbitrale e ci auguriamo che quanto avvenuto in queste giornate dipenda solo dal caso e che non si ripeterà, da domenica ripartiremo con la consapevolezza dei nostri mezzi convinti che potremo dire ancora la nostra per la vittoria finale del campionato”.

Roberto Marchione