PROMOZIONE A – LO SPORTLAND CELANO PROTESTA PER L’ARBITRAGGIO

Mister Romolo Petrini molto critico verso le decisioni arbitrali nella gara persa domenica scorsa a San Gregorio

Petrini Romolo2CELANO. Dopo la gara persa 3-1 dalla Sportland Celano domenica a San Gregorio, nonostante il vantaggio, vedendosi sorpassare tra l’altro da due rigori negli ultimi minuti di gioco, mister Romolo Petrini è amareggiato e contesta fortemente la direzione arbitrale:“Dopo aver rivisto le immagini della gara ho avuto la conferma che le mie proteste durante e dopo la gara erano fondate: gli errori arbitrali hanno inciso profondamente sull’esito finale, pur non togliendo nessun merito al San Gregorio che ha fatto un’ottima partita ma per vincere non basta solo creare palle gol, bisogna anche segnare.

L’arbitraggio di domenica ci ha penalizzato e, in generale, non è stato all’altezza in quanto a onor del vero anche al San Gregorio sono stati fischiati due fuorigioco inesistenti, uno nel primo tempo e uno sull’1-0 per noi nella ripresa; ma gli errori contro di noi sono stati molti di più e più pesanti, il rigore del pareggio è stato un po’ generoso ma ci poteva stare, però l’azione è partita da un fallo non fischiato a nostro favore a centrocampo, il secondo rigore invece è inesistente perché il nostro giocatore ha preso la palla in pieno col petto senza neanche sfiorarla col braccio. Inoltre, devo sottolineare che sull’1-0 per noi ci è stato annullato un gol per fuorigioco inesistente e non ci è stato assegnato un rigore per fallo di mano in area.

Ormai comunque questa gara è andata e non possiamo fare nulla per tornare indietro, auspico che queste cose non succedano più in futuro, che la qualità degli arbitraggi migliorino e che gli stessi direttori di gara abbiano atteggiamenti più collaborativi in futuro, chiaramente non penso solo a noi ma intendo in generale, perché non fa piacere quando i risultati sono inficiati dal loro operato.”

 Roberto Marchione