PROMOZIONE A – IL TOSSICIA E’ PRONTO A LOTTARE FINO ALLA FINE

Il Vice presidente Mario Finisio lamenta anche errori arbitrali: "Chiediamo più attenzione"

Finisio MarioTOSSICIA. Mancano quattro giornate alla fine del girone A di Promozione e, tra mille difficoltà, il Tossicia sta lottando con le unghie per mantenere la categoria.

Il Vice presidente Mario Finisio (nella foto) non vuole arrendersi e conquistare anche quest’anno una sudata salvezza: “Le difficoltà, come ogni anno, sono tante, siamo da dodici anni in Promozione e mi auguro che anche quest’anno riusciremo a conservare la categoria.

Ogni anno dobbiamo lottare per tante motivazioni, ma i ragazzi ce la stanno mettendo tutta come sempre e non posso che ringraziarli; le problematiche che dobbiamo affrontare ogni anno sono parecchie, a cominciare dalla posizione geografica che non ci è favorevole e alla difficoltà nel reperire un buon budget per affrontare la stagione, poi quest’anno abbiamo dovuto giocare quasi sempre in casa non sul nostro campo e spesso la rosa è stata risicata per gli infortuni.

A questo non posso non aggiungere di essere molto rammaricato per diverse ingiustizie arbitrali che abbiamo subito senza le quali avremmo potuto avere qualche punto in più e che avrebbe fatto comodo, gli ultimi episodi domenica scorsa a Castelnuovo dove ne abbiamo subiti diversi per tutta la gara, sono cose che pesano perché ci stiamo giocando la permanenza in Promozione; dover lottare anche contro i torti arbitrali rende ancor più difficile il nostro compito, non chiediamo favori ma solo di non essere danneggiati e che le valutazioni siano giuste, tutti possono sbagliare ma proprio per questo gli arbitri dovrebbero metterci la massima attenzione e concentrazione per cercare di evitarlo, dato che poi le loro decisioni rischiano di inficiare il risultato finale e rovinare una stagione.

Se alla fine retrocederemo vogliamo che sia solo per nostri demeriti, noi sicuramente ce la metteremo tutta in queste ultime giornate per conquistare i punti necessari a disputare almeno i play out e poi giocarci il tutto per restare ancora in Promozione.”

 

Roberto Marchione