PROMOZIONE A – IL PUNTO DOPO LA VENTINOVESIMA GIORNATA

Angizia Luco con un piede in Eccellenza

BarrowEbrimAmba-RDopo la ventinovesima giornata, nel girone A di Promozione siamo ormai al conto alla rovescia per la matematica promozione in Eccellenza dell’Angizia Luco che ha allungato ancora in vetta approfittando delle sconfitte delle dirette inseguitrici, portandosi a 10 punti di vantaggio a sole 5 giornate dal termine. In coda importante vittoria per il Tossicia.

L’Angizia Luco supera 3-0 la Nuova Santegidiese; padroni di casa di mister Giordani che prendono subito in mano il pallino del gioco e passano in vantaggio con Daniele Di Girolamo che approfitta di un errore difensivo per involarsi verso la porta avversaria e portare in vantaggio i suoi. Allo scadere del primo tempo lo stesso attaccante raddoppia con un colpo di testa, poi a inizio ripresa gli ospiti di mister Nardini provano a reagire ma senza creare pericoli e nel finale di gara arriva anche il terzo gol dell’Angizia Luco con un contropiede di Briciu.

Il Morro D’Oro supera 2-1 il Castelnuovo; ospiti di mister Di Giuseppe che passano in vantaggio a metà primo tempo con un colpo di testa di Cichetti su azione d’angolo, ma un minuto dopo i padroni di casa di mister Mino Bizzarri pareggiano con Alessandro Bizzarri in tap in dopo la conclusione di Ettorre e poco prima del riposo ribaltano il risultato con un rigore di Aureli. Nella ripresa il Castelnuovo prova ad alzare il baricentro, costruisce un paio di occasioni importanti ma non riesce a pareggiare.

Il Fontanelle espugna 1-0 il terreno del Mutignano; primo tempo equilibrato, con i padroni di casa di mister Di Renzo che riescono a tenere testa agli avversari, poi nella ripresa gli ospiti di mister Beni attaccano con più convinzione, passano in vantaggio con Montiel liberato in area e sfiorano anche il raddoppio.

Il Pucetta supera il Piano della Lente; i padroni di casa di mister Giannini passano in vantaggio dopo un quarto d’ora con Barrow (nella foto) liberato davanti al portiere da Liberati e raddoppiano a metà primo tempo con Sabatini. Gli ospiti di mister Muscarà nella ripresa provano a reagire ma riescono solo ad accorciare con De Angelis sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Pareggio 1-1 tra Real 3C Hatria e Tornimparte; primo tempo equilibrato, coi padroni di casa di mister Reitano che, poco prima del riposo, riescono a passare in vantaggio grazie a un rigore di Di Felice. Nella ripresa il Real 3C Hatria controlla bene e sfiora il raddoppio in un paio di occasioni ma nei minuti di recupero gli ospiti di mister Tarquini riescono a pareggiare con un tap in di Tarquini.

La Rosetana supera 1-0 il Borgo Santa Maria nell’unico anticipo del sabato; primo tempo favorevole ai padroni di casa di mister Piccioni che però non riescono a sbloccare, riuscendoci poi a inizio ripresa con una conclusione da fuori area di Rinaldi. Gli ospiti di mister Lalloni provano a reagire ma senza creare grossi pericoli e il risultato non cambierà più.

Il San Gregorio supera 2-0 il Sant’Omero; padroni di casa di mister De Angelis che già nel primo tempo costruiscono diverse occasioni, ma gli ospiti di mister Oddi riescono a tenere botta e vanno anche loro vicini al vantaggio. Nella ripresa il San Gregorio alza i ritmi e porta a casa il match con un gol in mischia di Solomakha sugli sviluppi di un angolo e con Fasciocco in contropiede, sbagliando anche un rigore nel finale con Lenart.

Il Montorio 88 espugna 3-0 il terreno dello Sportland Celano; gli ospiti di mister Di Luigi passano in vantaggio dopo pochi minuti con Arrighetti, poi i padroni di casa di mister Morgante per il resto del primo tempo riescono a essere combattivi. Nella ripresa il Montorio 88 alza ulteriormente i ritmi e chiude il match con Ioannone e ancora con Arrighetti.

Infine il Tossicia supera 1-0 il Mosciano; gli ospiti di mister Natali ci provano nel primo tempo ma senza riuscire a sbloccare, poi la ripresa è più equilibrata e i padroni di casa di mister Di Giulio trovano il gol vittoria nel finale con Damizia che conclude dal limite dopo un batti e ribatti in area.

Roberto Marchione