PROMOZIONE A : IL BORGO SANTA MARIA RINUNCIA ALLA PROMOZIONE

Il presidente Perazzitti: “Non ci sono più le condizioni per andare avanti”

Perazzitti-Giampietro-RDopo un percorso che in cinque anni ha portato il Borgo Santa Maria fino in Promozione, la favola svanisce; il tutto testimoniato dal comunicato stampa della società, che annuncia che non parteciperà al prossimo campionato di Promozione 2019-2020 e a nessun altro campionato, nonostante la buona stagione disputata con la salvezza anticipata.

Una decisione sofferta e a malincuore come conferma il presidente Giampietro Perazzitti (nella foto) che, insieme ai dirigenti, ha messo l’anima in questo progetto portando la frazione di Pineto a competere con grandi piazze del calcio regionale: “Abbiamo dei grandi problemi legati alla mancanza di un impianto sportivo, non tanto per le sedute di allenamento, quanto per le gare di campionato che spesso abbiamo disputato negli impianti limitrofi con aggravio di costi. A questi problemi logistici si aggiungono le limitate risorse umane necessarie per disputare un campionato di Promozione.

Inoltre, era stato avviato un discorso di fusione con il Mutignano ma è naufragato anche questo tentativo di unire le forze. Non abbiamo un settore giovanile e quindi, oltre a pagare una multa molto cospicua per la mancanza della categoria Juniores, siamo consapevoli che le prospettive future sono molto limitate vista la vicinanza ad una realtà come quella del Pineto Calcio che ha ben altre potenzialità.

Ringrazio i ragazzi che sono stati encomiabili per quanto fatto in campo, noi abbiamo dato tanto ma anche loro ci hanno reso partecipi di tante soddisfazioni. Dispiace rinunciare a tutto questo ma ormai è tutto deciso.”

Il Borgo dunque scompare dopo il primo storico anno in Promozione.

Roberto Marchione