SI DIMETTE LA SOCIETA’ DEL MORRO D’ORO

Con un comunicato stampa il sodalizio teramano rende noto di voler riconsegnare la squadra al sindaco

MorrodOroLogoRScossone in casa Morro D’Oro Calcio. L’intera dirigenza ha reso noto di aver rassegnato le dimissioni e la prossima settimana riconsegnerà la squadra al sindaco. Alla base della sofferta decisione le crescenti difficoltà nel far fronte ai costi di gestione, sinora affrontati con sacrifici personali e di qualche sponsor vicino.

Riportiamo il comunicato stampa della dirigenza biancorossa: “All’indomani della retrocessione subita dal Morro D’Oro Calcio, la società rende noto a tutti gli sportivi morresi che la squadra sarà riconsegnata al primo cittadino signor Michele Poliandri e al delegato allo sport sig.na Roberta Di Sante e che sono state appena formalizzate le dimissioni di tutta la componente societaria.

Tale decisione non è frutto della retrocessione subita, le dimissioni sarebbero arrivate anche in caso di salvezza; dopo sei anni di duro lavoro e di sacrifici personali non più sostenibili è necessario un cambio dirigenziale che possa portare avanti questa gloriosa società.

In questi sei anni le porte della dirigenza sono state aperte a qualsiasi tipo di discorso e collaborazione, ma ci siamo resi conto che solo sotto compenso economico è stato possibile avvicinare qualcuno; non siamo più disposti a fare sacrifici personali per dare il contentino economico a chi pensa solo di guadagnare sulle nostre spalle e quindi su quelle del Morro D’Oro Calcio.

Entro quindici giorni se non ci saranno nuove figure dirigenziali,le dimissioni sarebbero irrevocabili…a voi tutti lasciamo immaginare le conseguenze. Ringraziamo tutti gli sponsor,in particolar modo il signor Ettore Cordivari, sempre vicino alle sorti del nostro sodalizio; ringraziamo tutti coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento dandoci fiducia,92 morresi! Ringraziamo la TBR 1994, sempre al nostro fianco, pronta ad una parola di conforto, anche in questo momento così amaro; ringraziamo anche chi ci ha criticato aspramente, senza sapere le dinamiche interne di una società estremamente legata a questo territorio, a chi ci ha infangato per il semplice gusto di farlo, oppure perché con noi sono finiti i tempi in cui si sostiene la società ci sono i figli o nipoti da far giocare,ancora peggio…soldi facili da guadagnare.

Ringraziamo lo zoccolo duro dei ragazzi morresi e lo staff tecnico (anche se alcuni non sono di Morro ma si sentono morresi più di altri) che ci hanno regalato l’Eccellenza ed anche altri campionati vinti.

Ribadiamo che nessun locale è stato tolto per nostra volontà, anzi, rimaniamo dispiaciuti quando voci di paese ci puntano il dito per tali falsità; invitiamo anzi, coloro che hanno criticato aspramente la campagna acquisti (ci dispiace sapere che talune persone hanno fatto parte del nostro sodalizio) perché ritenuta onerosa, di farsi avanti e metterci la faccia…così da rendersi conto realmente, di quante difficoltà ci sono per affrontare un campionato di Eccellenza.

Scusate, ma le troppe delusioni umane, ci hanno portato a questo sfogo inevitabile; speriamo che questo appello non sia vano, perché il Morro D’Oro Calcio è un bene di tutta la comunità, noi siamo solo umili servitori, che hanno dato tempo e denaro a questa grande maglia. Abbiamo cercato di portare avanti questa tradizione nel miglior modo possibile; SCUSATECI SE NON SIAMO RIUSCITI A MANTENERE LA CATEGORIA…di nuovo”.

ASD Morro D’Oro Calcio