SAMBUCETO, BENIAMINO CHIUDE IL DISCORSO SALVEZZA

Decisiva la sua rete contro il Capistrello

Beniamino-RSAMBUCETO. Un gol che vale tre punti “pesanti” e che potrebbero risultare importantissimi e fondamentali per l’esito della stagione. Il tutto, realizzato da chi rappresenta il gruppo per eccellenza, ossia il capitano. Tiziano Beniamino (nella foto)  ha infatti realizzato la rete che ha permesso al Sambuceto di conquistare l’intera posta in palio contro il Capistrello e di raggiungere quota 40 punti in campionato.

Tre risultati utili consecutivi culminati con la vittoria nell’ultimo turno sono i “numeri” del Sambuceto targato mister Farias, e l’entusiasmo del capitano per quanto fatto traspare da ogni sua parola: «Posso dire che finalmente con la vittoria di domenica ci siamo tolti un peso. Sapevamo dall’inizio che la partita con il Capistrello poteva essere fondamentale, e grazie a questi tre punti ora possiamo stare sereni. Erano 2 mesi e mezzo che non vincevamo una partita e quindi quanto successo domenica scorsa deve servire da spunto per recuperare tutto quello che abbiamo perso in questo periodo».

Solamente gol di pregevole fattura o “pesanti” in termini di risultato: questo lo score personale di  Beniamino, abituato ormai a non segnare mai reti “banali”. E nell’ultima vittoria la voglia di spingere i suoi compagni alla conquista dell’intera posta in palio si è vista sin dai primi minuti, con diverse conclusioni personali a sfiorare il vantaggio. Rete che poi è finalmente giunta su un ottimo inserimento centrale ma con un piccolo “brivido”, con la palla che, sulla prima conclusione del capitano, ha baciato la parte interna del palo ed è tornata in gioco, prima del tap-in vincente dello stesso Beniamino: «Ho calciato a colpo sicuro, anche perché quando piazzi la palla e tocca il palo interno, 9 volte su 10 entra. Per fortuna ho avuto la prontezza di seguire la traiettoria della sfera e di arrivare prima degli altri sulla ribattuta. Ma al di là del mio gol, più di tutto era importante per il nostro cammino riuscire a conquistare i tre punti».

E per un gol che può valere un’intera stagione, non può mancare una dedica speciale, alla quale il capitano viola non si sottrae e cerca anche di andare oltre le cosiddette frasi “di circostanza”: «Solitamente le prime persone a cui penso sono i componenti della mia famiglia, quindi a loro, ossia a mia moglie e ai miei figli, è dedicato ogni mio gol. In questo caso specifico, però, credo che una menzione speciale la meriti la società del Sambuceto Calcio, perché ci è stata sempre vicino durante tutte le difficoltà, e non ci ha mai abbandonato o fatto mancare nulla anche nel periodo in cui le cose non andavano nel verso giusto. E proprio quest’ultimo aspetto credo che possa essere uno dei primi punti dai quali ripartire guardando anche al futuro. Un plauso va quindi alla società, e su questa base potremo ripartire tutti per cercare di sbagliare il meno possibile in futuro».

Il futuro prossimo, per i viola, prevede 3 partite prima della fine del campionato e gli avversari di turno saranno, rispettivamente, Chieti, Martinsicuro e Giulianova. In altre parole, le attuali prime tre della classe dell’Eccellenza abruzzese.

Un vero e proprio “tour de force”  per la compagine viola, ma il capitano Beniamino guarda ai prossimi impegni con grande entusiasmo: «Lo spirito con il quale affronteremo le prossime partite è sicuramente quello giusto, perché ora abbiamo la mente più “libera”e possiamo provare a toglierci anche delle soddisfazioni. Incontrare le prime tre della classifica in questo finale è per noi motivo d’orgoglio ed è quindi uno stimolo in più. Con grande applicazione sin dagli allenamenti e nella preparazione, cercheremo di regalare delle gioie sia a noi stessi come squadra e a tutto il gruppo, che alla società, che lo merita».

M.P.