ECCELLENZA – LO SPOLTORE PROGRAMMA IL FUTURO

Il presidente Pompa: "Ripartiremo dal mister Ronci"

Assetta-Paolo-RSi va delineando sempre più il futuro dello Spoltore Calcio. La dirigenza compatta è decisa a ripartire da dove si è lasciato. “La squadra ha disputato un grandissimo campionato che la sconfitta di Sambuceto di certo non potrà oscurare – dice Paolo Assetta (nella foto) direttore sportivo della società azulgrana – l’obiettivo era quello di disputare un campionato tranquillo e valorizzare i tantissimi giovani. Siamo arrivati quarti raggiungendo i play-off. Di più non potevamo chiedere. Ora puntiamo a inserire nuovi giovani provenienti dal settore giovanile”.

Croce-Claudio-RSi rafforza ancor di più l’asse Renato Curi-Spoltore. A confermarlo è il direttore generale Claudio Croce (nella foto). “Quest’anno abbiamo fatto esordire in prima squadra tanti 2001. Il rapporto tra le due società è ormai consolidato e sta dando ottimi frutti. Anche nella prossima stagione inseriremo  in prima squadra i tantissimi ragazzi che si sono messi in luce quest’anno. Il progetto giovani continua. Spoltore è una società che può crescere ancora tantissimo”.

Pompa-Sabatino-RL’ultimo intervento è del presidente Sabatino Pompa (nella foto). “Nei prossimi giorni mi incontrerò con il tecnico Donato Ronci e insieme decideremo il futuro. Noi siamo soddisfatti del suo lavoro. Siamo sempre stati sulla stessa lunghezza e non vedo motivi che possano dividerci. Insieme valuteremo il lavoro svolto e quello futuro, se gli obiettivi collimeranno non credo ci siano problemi. L’ulteriore accordo con la Curi ci permetterà di attingere a piene mani dal loro settore giovanile per proseguire il progetto di crescita. Ne approfitto per ringraziare tutti i componenti della società che con enormi sacrifici hanno permesso tutto questo, i tantissimi sponsor che sono al nostro fianco e che credono nel nostro progetto. Un grazie di cuore ai nostri tifosi e ai MaiSobriSpoltore che ci hanno sempre sostenuto con grande sportività, il sindaco e tutta l’amministrazione comunale. E infine, ma non di certo per importanza, un affettuoso abbraccio a tutti i nostri atleti della prima squadra e della formazione Juniores per i risultati sportivi conseguiti”.