ECCELLENZA – L’AVEZZANO CONQUISTA LA SERIE D CON UNA DOPPIETTA DI BISEGNA

Contro la vastese, nell'ultima gara di campionato, la rete della vittoria biancoverde arriva all'ultimo minuto di recupero

VASTO. Neanche Alfred Hitchoch avrebbe potuto immaginare una simile conclusione del campionato di Eccellenza 2014-2015 e la conquista della serie D per l’Avezzano  all’ultimo secondo  dei quattro minuti di recupero.

I cugini di Paterno stavano già agitando le bottiglie di spumante quando Bisegna (nella foto) ha fatto letteralmente saltare il tappo, ma quello biancoverde.

Scene di entusiasmo nel deserto Vastese dei giocatori dell’Avezzano e soprattutto gioia e soddisfazione nell’altra partita al “Dei Marsi” dove è stata trasmessa su schermo gigante la gara di Vasto a seguito dell’inspiegabile decisione del Prefetto di Chieti che ha vietato la vendita dei tagliandi d’ingresso ai residenti della provincia dell’Aquila consentendo così,  di far seguire la gara di Vasto con più presenza di forze dell’ordine che non di spettatori.

Primo tempo con l’Avezzano alla ricerca del gol e Vastese a giocare di rimessa. Sono i bianco verdi a fare la gara per le diverse motivazioni ma, a volte la precipitazione, altre volte l ‘imprecisione dell’ultimo passaggio, ancora di più le pessime condizione del terreno di gioco, in uno stato di abbandono, fanno si che nel primo tempo non vi siano, da una parte e dall’altra, chiare occasioni da rete.

Al  6’ del secondo tempo Bisegna dalla distanza porta in vantaggio l’Avezzano. La Vastese reagisce con Tarquini al 22’che di testa colpisce il palo esterno alla sinistra di Ciciotti. Al 41’ la Vastese pareggia: punizione dalla sinistra e palla in area, Ciciotti esce ed afferra la sfera ma caricato da Tarquini si fa sfuggire la palla che Benedetto spinge in rete, l’arbitro prima di convalidare il gol dà un’occhiata al suo assistente e indica il centrocampo.

Il direttore di gara concede quattro minuti di recupero, Di Genova conquista una punizione in zona Bisegna che di sinistro a girare sopra la barriera insacca all’incrocio dei pali. Appena il tempo di sentire il triplice fischio ed è l’apoteosi per l’Avezzano, prima allo stadio “Aragona” di Vasto, poi all’ingresso di Avezzano e a piazza Risorgimento ed infine festa al “Dei Marsi” con canti e balli.

Ecco il tabellino dell’incontro:

VASTESE – AVEZZANO  1-2 (0-0)

VASTESE: Antenucci, Balzano (21’st Marchiali), Stigliano (11’st Cataruozzolo), Spagnuolo, Giuliano, De Fabritiis, Bonuso, D’Ambrosio M., Tarquini, Soria, D’Adamo (36’st Benedetto). A disposizione: Schiavone, Berardi, Napolitano, D’Ambruosio G. Allenatore: Massimo Vecchiotti

AVEZZANO: Ciciotti, Menna, Felli (42’st Bittaye), Sassarini, Venditti, Tabacco, Puglia (42’st Di Genova), Kras, Moro, Bisegna, Miccichè (40’st Di Francia). A disposizione: Di Girolamo, Camporesi, Di Pippo. Allenatore: Alessandro Lucarelli

Arbitro: Franco Iacovacci di Latina (Cicchitti di Chieti e Consalvo di Lanciano)

Reti: Bisegna (Avezzano),  41’st Benedetto (Vastese), 49’st Bisegna (Avezzano)

Ammoniti: Menna, Venditti, Miccichè (Avezzano); De Fabritiis, D’Adamo. Benedetto (Vastese)

 Rugy 79