ECCELLENZA – L’ALBA ADRIATICA OTTIENE TRE PUNTI SALVEZZA IN CASA DEL MIGLIANICO

Con un gol per tempo la formazione di Di Serafino ottiene l'intera posta in palio e adesso tifa Amiternina

MIGLIANICO. L’ultima gara di campionato metteva di fronte i padroni di casa del Miglianico contro l’Aba Adriatica; i ragazzi di mister Tatomir (giunto probabilmente all’ultima gara sulla panchina del Miglianico), ormai da tempo non hanno più  niente da chiedere a questo campionato, mentre per L’Alba Adriatica l’imperativo era vincere per cercare quella salvezza diretta senza ricorrere agli spareggi.

Obiettivo centrato per gli uomini di mister Di Serafino che si aggiudicano la gara con il più classico dei risultati (0-2), e grazie anche ai vedetti finali delle altre gare che sancivano la retrocessione ormai da tempo del Borrello, così come quella del Sulmona, si aggiunge nell’ultima giornata anche quella del Vasto Marina.

Ma l’Alba ha ancora una spada di Damocle sulla testa perchè nel caso dovesse retrocedere la seconda squadra dalla Serie D (dopo il Celano), si effettuerebbe lo spareggio tra Acqua & Sapone e Alba Adriatica per stabilire la quarta squadra retrocessa, quindi ad Alba Adriatica e in casa Acqua & Sapone tutti a tifare Amiternina.

Gara decisa dalle differenti motivazioni, doveva vincere l’Alba per salvare una stagione. Comincia a spron battuto creando diversi grattacapi dalle parti di Palena, ci prova subito Iachini, Palena superbo si salva in angolo, sul susseguente calcio dalla bandierina, Bonaiuti schiaccia di testa da pochi passi ma fallisce incredibilmente la mira.

Al 14′ arriva la bella realizzazione di Di Massimo (nella foto, il migliore in campo), tiro a giro dal limite dove Palena non può arrivare, grande esultanza dei tanti tifosi albensi al seguito della squadra.

Al 33′ sulla testa di Rossi Finarelli la palla del pari: cross dalla destra di Ciampoli, schiaccia di testa da pochi passi il bomber di casa, Masi strepitoso salva tutto.

Nella ripresa bisogna attendere il 36′ per un sussulto, quando Scarpetti con un colpo di tacco in mischia, batte per la seconda volta il bravo Palena e mette la parola fine al risultato finale, c’è ancora tempo per un palo colpito da Di Massimo su punizione e l’espulsione del neo entrato Di Pompeo per fallo da dietro su Di Massimo, poi la gara si chiude con l’esultanza dei giocatori e tifosi ospiti.

Ecco il tabellino dell’incontro:

MIGLIANICO – ALBA ADRIATICA  0-2 (0-1)

MIGLIANICO: Palena, Miccoli, Rosafio, Sichetti, Cinquino, Gialloreto, Ciampoli (10’st Di Pompeo), Serafini, Rossi Finarelli, Contini (26’st D’Amore), Giandonato (16’st Leone). A disposizione: Nardone, Fiaschi, Colarossi, Cardone. Allenatore: Alessandro Tatomir

ALBA ADRIATICA: Masi, Massetti, Tarquini, Scaramazza, Scarpetti, Bonaiuti, Ruscioli, Ianni, Arcamone (45’st Cicconi), Di Massimo (39’st Troiani), Iachini (19’st Belardinelli). Allenatore: Pasqualino Di Serafino

Arbitro: Scatena di Avezzano

Reti: 14′ Di Massimo, 36’st Scarpetti

Note: espulso al 37’st Di Pompeo per fallo da dietro, ammoniti: Serafini, angoli 4 a 2 per il Miglianico, spettatori 200 circa, la metà di chiara marca  ospite

Maurizio Flacco