ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELL’ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Si gioca domani. Nei play off è lotta per il miglior piazzamento, nei play out è ancora tutto da decidere

Molino-Alessandro-RMercoledì 25 Aprile si disputa l’ultimo turno del campionato di Eccellenza con Chieti, Paterno, Martinsicuro e Spoltore già certi di un posto nella griglia play off ma può ancora subire cambiamenti la classifica per queste quattro squadre con i neroverdi sicuri però del secondo posto; è ancora tutto in discussione invece nelle parti basse della classifica dove Miglianico e San Salvo vogliono evitare l’ultima posizione che vorrebbe dire retrocessione diretta.

Scontro d’alta classifica quello di Martinsicuro dove i teramani ospitano il Paterno per riprendersi il terzo posto in classifica. I nerazzurri vengono da quattro sconfitte consecutive in trasferta e hanno bisogno del diciassettesimo successo stagionale per avere la certezza del terzo posto; mister Torti recupera Gaeta dalla squalifica ed ha il dubbio Giglio in attacco, sostituito nel match contro il Chieti. I biancazzurri invece vengono da due sconfitte consecutive e vogliono tornare al successo che manca da sei giornate per riprendersi il terzo posto in classifica; il tecnico Di Fabio si affida a Nepa in attacco, autore di cinque reti stagionali.

Due importanti scontri salvezza andranno in scena nell’ultima giornata: il primo è quello di Scoppito dove l’Amiternina, reduce dal successo esterno con l’Angolana, ospita il fanalino di coda San Salvo. Gli aquilani vengono da tre risultati utili consecutivi e cercano il successo per raggiungere la salvezza diretta con risultati favorevoli dagli altri campi; il tecnico Angelone punta su Mazzaferro e Terriaca in attacco, entrambi in rete nell’ultimo turno. I biancazzurri invece vengono da due successi consecutivi e hanno bisogno del settimo successo stagionale e di un passo falso del Miglianico per abbandonare l’ultima posizione; mister Gelsi recupera Izzi dalla squalifica e si affida a Molino (nella foto) in attacco per provare a raggiungere i play out in extremis.

Il secondo è quello di Cupello dove Pendenza e compagni ospitano il Montorio 88 reduce dal ko interno con l’Acqua e Sapone. I rossoblu vengono dallo stop esterno con il San Salvo e centrando il decimo successo stagionale avrebbero la certezza della permanenza nella categoria; mister Carlucci ritrova Tucci dopo la squalifica. I teramani invece vengono da due sconfitte consecutive e cercano il successo che manca da sei giornate per mantenere la posizione in classifica; mister Cipolletti recupera Zurita Gomez e Marini dalla squalifica.

Reduce da due sconfitte consecutive, il Chieti andrà a far visita al River Chieti 65 per il derby teatino. I neroverdi, con il secondo posto già consolidato, vogliono tornare al successo per presentarsi con il morale alto ai play off; mister Marino potrebbe schierare Marinelli dal primo minuto, ancora a secco di reti in campionato. Il rosanero invece sono reduci dal successo interno con il Capistrello e hanno bisogno del nono successo stagionale per provare a centrare la salvezza diretta; il tecnico Marchetti deve rinunciare allo squalificato Antignani e all’indisponibile Di Renzo.

Dopo l’importante successo interno con il Penne, lo Spoltore andrà a far visita al Miglianico bisognoso di punti salvezza. Gli azulgrana, con l’accesso ai play off ormai consolidato, cercano il diciassettesimo successo stagionale per migliorare la loro posizione in classifica e provare a scavalcare Paterno e Martinsicuro; il tecnico Ronci si affida al suo capocannoniere Sanchez in attacco, autore di quindici centri stagionali. I gialloblu invece vengono da due vittorie consecutive e hanno bisogno dei tre punti per non rischiare di scivolare all’ultimo posto in classifica; mister Savini recupera Martelli dalla squalifica e si affida a Marfisi e La Selva a supporto di Orta in attacco.

Il Giulianova chiude la sua stagione al “Fadini” ospitando il Sambuceto per la festa campionato. I ragazzi del tecnico Piccioni, con il discorso campionato già chiuso da diverse settimane, hanno perso solo la prima giornata tra le mura amiche e vogliono chiudere la stagione con un successo davanti ai tifosi. I viola invece sono in un gran momento e vengono da tre vittorie consecutive; mister Farias recupera Marzucco dalla squalifica e potrebbe schierare dal primo minuto il figlio d’arte Di Francesco, autore di due reti in campionato.

Il Capistrello, dopo la sconfitta sul campo del River, ospita l’Alba Adriatica reduce dalla sconfitta interna con il Miglianico. I marsicani vengono da tre risultati utili consecutivi tra le mura amiche e vogliono chiudere al meglio la stagione; il tecnico Iodice recupera Mercogliano ma deve fare a meno dello squalificato Venditti e dovrebbe confermare Leccese in attacco che potrebbe festeggiare a fine partita il titolo di capocannoniere del campionato. I teramani invece non trovano la via del successo da sette giornate ed hanno ottenuto venti punti in trasferta fino ad ora in campionato; mister D’Eugenio recupera Foglia ma deve rinunciare allo squalificato Di Sante che chiude così la sua gran stagione con quattordici marcature in campionato.

Il Penne, autore di un gran finale di campionato, ospita la RC Angolana reduce dalla sconfitta interna con l’Amiternina. I biancorossi vengono da tre successi consecutivi tra le mura amiche e cercano il tredicesimo successo stagionale per superare proprio l’Angolana in classifica; mister Pavone deve fare a meno degli squalificati Silvaggi e Reale. I nerazzurri invece vengono da tre sconfitte consecutive e vogliono chiudere al meglio una grande stagione che li ha visti protagonisti nella prima parte della stagione della parte alta della classifica; mister Rachini potrebbe confermare tra i pali Mulet con Rozic in attacco.

Reduce dalla fondamentale vittoria esterna con il Montorio, l’Acqua e Sapone ospita la Torrese al “Galileo Speziale” di Montesilvano. I pescaresi con il successo della settimana scorsa hanno raggiunto la salvezza e stabilito il record di punti nella categoria; mister Del Gallo deve fare a meno degli squalificati Maiorani e Bassano. I teramani di mister Narcisi invece nell’ultima parte della stagione sono scivolati al sesto posto in classifica e non sono riusciti così a centrare l’obiettivo play off.

Alessandro Zuccarini