ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA VENTITREESIMA GIORNATA

Il Chieti attende i Nerostellati mentre il Sambuceto testerà la forza della sorprendente Alba Adriatica. Nessun anticipo al sabato. Le gare inizieranno alle ore 15

Saccoccia-Francesco-RDopo il netto successo sul campo del Miglianico, la capolista Chieti torna tra le mura amiche per ospitare i Nerostellati di mister Saccoccia (nella foto). I neroverdi hanno ottenuto solamente cinque punti nelle ultime quattro gare interne e vogliono tornare al successo davanti al loro pubblico per provare ad allungare ulteriormente sul Sambuceto, distante ora tre lunghezze; il tecnico Lucarelli ritrova ElHayadi dopo la squalifica e dovrebbe confermare Morales in mediana dopo la grande prestazione di domenica scorsa. I peligni invece, in piena zona play out, vengono da ben quattro sconfitte consecutive ed hanno bisogno di tornare a fare punti per tentare di allontanarsi dalla zona calda della classifica.

Il big match di giornata è quello della “Cittadella Dello Sport” dove  si sfidano la seconda contro la terza della classe con il Sambuceto che ospita l’Alba Adriatica del tecnico Izzotti. I viola vengono da quattro risultati utili consecutivi e cercano il tredicesimo successo stagionale per restare in scia al primo posto ed allo stesso tempo portare a sette i punti di distacco dagli albensi; mister Del Zotti si affida al capocannoniere del torneo Lalli in attacco, autore di 17 reti. I teramani dall’altra parte si presentano alla sfida in un gran momento e, reduci da tre successi consecutivi, sono alla ricerca dell’ennesimo risultato utile in trasferta dove hanno ottenuto ben 21 dei 38 punti totali.

Dopo la sconfitta interna con lo Spoltore, la RC Angolana di mister D’Eugenio andrà a far visita al Martinsicuro al “Tommolini”. I pescaresi dopo lo stop interno di domenica scorsa, hanno chiuso a otto la striscia di risultati utili ed ora vogliono subito ripartire forte per ottenere punti in chiave salvezza. I biancazzurri invece, a stagione ormai compromessa, vogliono chiudere nel migliore dei modi dando del filo da torcere a tutte le avversarie; il tecnico Di Fabio recupera Calvaresi dalla squalifica.

Match delicato quello di Paterno dove i nerazzurri, in un momento di difficoltà, ospitano il Penne di mister Pavone. I nerazzurri, con solamente un punto di vantaggio sulla zona play out, vengono da ben tre sconfitte consecutive ed hanno bisogno di tornare al successo per risalire la classifica che si è fatta non delle migliori; mister Torti deve rinunciare allo squalificato Fellini.I vestini sull’altro fronte hanno ottenuto un punto nelle ultime due gare e cercano il sesto successo esterno stagionale per restare in orbita zona play off, distante ora tre punti; il tecnico giallorosso deve rinunciare allo squalificato Reale a centrocampo.

Torna al “Caprarese” lo Spoltore per ospitare il Miglianico di mister Tacchi. Gli azulgrana dopo essere tornati al successo che mancava dal 23 dicembre non possono permettersi intoppi nella loro marcia verso i play off e cercano il decimo successo stagionale per restare in scia alla zona nobile della classifica; il tecnico Ronci recupera D’Ettorre tra i pali ma deve rinunciare a due pedine importanti come Bordoni e Di Camillo, out per squalifica. I teatini invece hanno ottenuto solamente un punto nelle ultime tre gare ed hanno bisogno di una reazione per provare a riagganciare il gruppetto di squadre al di fuori della zona play out distante ora sei lunghezze; il tecnico gialloblu deve fare a meno degli squalificati Di Moia e Caniglia.

Dopo il ko sul campo dell’Amiternina, Il Delfino Flacco Porto ospita il Cupello al “San Marco”. I rossoblu vengono dal gran pari interno con il Sambuceto e vogliono allungare a quattro la striscia di risultati utili per allontanarsi dalla zona calda; il tecnico Carlucci ritrova Turco e De Cinque ma deve fare a meno di Giuliano per squalifica al centro della difesa. I pescaresi invece, in vantaggio di tre punti sul Cupello, non perdono in casa dal 18 novembre e vogliono subito dimenticare la sconfitta del turno scorso per non rientrare in corsa per il discorso salvezza; mister Bonati deve rinunciare allo squalificato Tine Mori.

Reduce da due successi consecutivi, il Capistrello andrà a far visita al Pontevomano di mister Capitanio. I gialloneri sono in salute e dopo aver ottenuto ben sette punti nelle ultime tre gare, ora cercano il settimo successo stagionale per restare al di fuori della zona play out. I marsicani invece alternano alti e bassi in trasferta e cercano continuità lontani da casa dopo l’ultima esterna con lo Spoltore; mister Iodice ritrova De Meis L. dopo la squalifica.

Dopo il convincente successo interno, l’Amiternina andrà a far visita al Nereto di mister De Feudis. I teramani vengono dalla vittoria esterna in rimonta sui Nerostellati e vogliono centrare la nona gioia stagionale per avvicinarsi a quella zona play off che ora è lontana quattro lunghezze; il tecnico rossoblu deve fare a meno di Antonacci per squalifica. Dall’altre parte però i giallorossi sono in un gran momento e, dopo i due successi consecutivi con Torrese e Delfino Flacco, cercano altri punti salvezza per tentare di avvicinarsi al gruppetto di squadre al di fuori della zona play out; mister Angelone deve rinunciare a Felli in difesa per squalifica.

La sesta giornata di ritorno si chiude al “G. Speziale” di Montesilvano dove l’Acqua e Sapone ospita la Torrese di mister Cristofari. I verdeoro vengono da due sconfitte consecutive che li ha fatti scivolare in classifica in piena zona play out ed ora vogliono tornare al successo davanti al loro pubblico per evitare di complicare la loro stagione; il tecnico Del Gallo deve fare a meno dello squalificato Ricci al centro della difesa. Sempre gli stessi problemi invece in casa teramana con il cammino perfetto tra le mura amiche ( undici successi su undici partite) ed i soli quattro punti ottenuti lontani dalle mura amiche; ora Chiacchiarelli e compagni hanno l’unico obiettivo di centrare il primo successo esterno stagionale per tenersi stretti l’obiettivo minimo dei play off.

Alessandro Zuccarini