ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

Scontro tra Torrese e Sambuceto che potrebbe favorire la fuga del Chieti. Nessun anticipo al sabato

Carlucci-Panfilo-RLa capolista Chieti, dopo essere tornata al successo interno, andrà a far visita all’Amiternina per tentare di allungare ancora sulle inseguitrici. I neroverdi di mister Lucarelli, con cinque di punti di vantaggio sul Sambuceto, vengono da cinque vittorie consecutive in trasferta e vogliono centrare l’ennesimo successo lontano dall’Angelini per tenersi stretti il primato. Dall’altra parte gli aquilani vengono da due successi interni consecutivi e, bloccati alla penultima posizione in classifica, hanno bisogno di punti in chiave salvezza; mister Angelone ritrova Felli dopo la squalifica e si affida a Santirocco in attacco, autore di cinque reti in campionato.

Il big match di giornata è quello di Castellalto dove la Torrese, terza della classe, ospita il Sambuceto di mister Del Zotti. I teramani hanno un rullino di marcia perfetto tra le mura amiche dove hanno ottenuto undici successi su undici incontri disputati ed ora cercano i tre punti per agganciare proprio il Sambuceto in classifica e provare a rientrare in corsa per il primo posto; mister Cristofari dovrebbe schierare Puglia dal primo minuto in attacco al fianco di Maio e Chiacchiarelli. I viola sull’altro fronte hanno ottenuto solamente due punti nelle ultime due partite e vogliono porre fine alla striscia di vittorie interne dei giallorossi per rimanere al secondo posto in classifica e restare in scia del Chieti.

Dopo il pari acciuffato nel finale sul campo del Sambuceto, l’Alba Adriatica di mister Izzotti ospita al “L. Vallese” Il Delfino Flacco Porto. I teramani, al quarto posto in classifica in compagnia del Capistrello, sono in un gran momento e dopo aver ottenuto dieci punti negli ultimi quattro incontri cercano il dodicesimo successo stagionale per difendere il loro posto nella griglia play off. I biancazzurri invece, dopo essere stati vicini alla zona play off, sono di nuovo inclusi nella corsa salvezza a causa delle due sconfitte consecutive ed ora vogliono tornare a casa con dei punti per restare a debita distanza dalla zona calda della classifica, mister Bonati deve rinunciare allo squalificato Giannini in difesa.

Reduce dalla vittoria interna con il Miglianico, lo Spoltore se la vedrà all’Ezio Ricci con i Nerostellati del neo tecnico Alberto Bernardi. La società peligna, dopo le cinque sconfitte consecutive, ha deciso di allontanare il tecnico dalla Saccoccia dalla panchina ed affidare la guida tecnica a Bernardi per provare a portare alla salvezza la squadra peligna, distante ora sette punti dalla zona per la salvezza diretta. Gli azulgrana dall’altra parte, al sesto posto in classifica, vengono da due successi consecutivi e vogliono continuare a far bene per riprendersi il loro posto nella griglia play off; il tecnico Ronci ritrova Bordoni e Di Camillo ma deve rinunciare allo squalificato Nuevo a centrocampo.

Match interessante quello di Penne dove i biancorossi di mister Pavone ospitano il Capistrello. I vestini hanno ottenuto solamente un punto negli ultimi tre incontri ed hanno bisogno di centrare il nono successo stagionale per rientrare in corsa per la zona play off che ora è lontana cinque punti. I marsicani invece vengono da due risultati utili consecutivi in trasferta e vogliono allungare la striscia positiva per restare nella zona nobile della classifica; mister Iodice deve rinunciare allo squalificato Luca De Meis.

Dopo il gran successo sul campo del Delfino Flacco Porto, il Cupello ospita il Nereto di mister De Feudis. I rossoblu vengono da un gran momento come lo dimostrano i dieci punti ottenuti negli ultimi quattro incontri ed ora vogliono l’ottavo successo stagionale per allungare il vantaggio sulla zona play out, ora di quattro punti; mister Carlucci (nella foto) ritrova Giuliano dopo la squalifica. I teramani dall’altra parte vengono da due successi consecutivi e cercano punti per continuare ad inseguire quella zona play off distante ora tre lunghezze.

Sfida delicata quella di Paterno dove i marsicani ospitano un Acqua e Sapone in difficoltà. I nerazzurri sono tornati al successo nel turno scorso con il Penne dopo tre giornate ed ora vogliono dare continuità ai risultati per risalire la classifica ed allontanarsi da una zona calda che non li compete; mister Torti deve fare a meno di due pedine importanti come Iaboni e Tabacco, fuori per squalifica. I pescaresi invece, al quintultimo posto in classifica, vengono da tre sconfitte consecutive e per uscire dalla crisi hanno bisogno di centrare un successo esterno che manca dalla seconda giornata di campionato; il tecnico Del Gallo deve rinunciare allo squalificato Maiorani a centrocampo.

Dopo la sconfitta di Spoltore, il Miglianico torna al “F.lli Ciavatta” per ospitare il Martinsicuro di mister Di Fabio. I teatini hanno subito quattro sconfitte negli ultimi cinque incontri ed hanno l’assoluto bisogno di tornare al successo per sperare ancora nella salvezza diretta; mister Tacchi ritrova Caniglia e Di Moia dopo la squalifica. I teramani dall’altra parte vogliono comunque onorare il loro campionato e chiudere nel migliore dei modi un’annata particolare per i colori biancazzurri.

Il ventiquattresimo turno si chiude al “Petruzzi” di Città Sant’Angelo dove la RC Angolana di mister D’Eugenio ospita il Pontevomano. I nerazzurri, con due punti di vantaggio sui teramani, hanno ottenuto quattro punti negli ultimi tre incontri e vogliono centrare il sesto successo stagionale per allungare sulla zona play out. I gialloneri invece vengono da ben quattro risultati utili consecutivi e vogliono allungare questa striscia e tornare a casa con dei punti per rimanere al di fuori della zona calda; mister Capitanio deve rinunciare allo squalificato Gentile per l’ostica sfida.

Alessandro Zuccarini