ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA VENTINOVESIMA GIORNATA

Il Chieti attende l'Acqua e Sapone, la Torrese va a Martinsicuro e il Sambuceto a Nereto. Nessun anticipo al sabato

Torti Antonio2A sei giornate dal termine del campionato, la capolista Chieti del mister Lucarelli ospita l’Acqua e Sapone all’Angelini alla ricerca del secondo successo interno consecutivo. I neroverdi, con un vantaggio di nove punti sulle inseguitrici Torrese e Sambuceto, hanno bisogno di conquistare dieci punti nelle restanti sei gare per la matematica della promozione e vogliono subito tornare a vincere dopo il pari con il Paterno per arrivare con un largo vantaggio allo scontro diretto di Sambuceto del 17 Marzo. I verdeoro invece, nell’ultimo turno sono tornati al successo che mancava da otto gare ed ora sono alla ricerca di punti pesanti sul campo della capolista, con la zona per la salvezza diretta lontana solamente un punto; il tecnico Del Gallo deve rinunciare allo squalificato Di Donato.

Dopo il successo in rimonta con lo Spoltore, la Torrese di mister Cristofari andrà a far visita al fanalino di coda Martinsicuro. I giallorossi, al secondo posto in classifica in compagnia del Sambuceto, cercano il terzo successo esterno stagionale e sperano in un passo falso del Chieti per riaprire la corsa al primo posto che sembra ormai quasi chiusa. I biancazzurri di mister Di Fabio dall’altra parte, già retrocessi in Promozione, vogliono comunque chiudere al meglio l’anno e giocarsi con le loro forze questo scontro tutto teramano.

Match insidioso per il Sambuceto di mister Savini che andrà a far visita al Nereto. Esordio più che convincente quello del neo tecnico viola che ha centrato due successi nelle sue altrettante uscite con la squadra che ha realizzato ben sette gol senza subirne alcuno in questi due ultimi incontri; ora la truppa viola ha bisogno del terzo successo consecutivo per restare al secondo posto ed arrivare con il morale a mille per il big match con il Chieti. I rossoblu dall’altra parte, a quota 40 punti in classifica, hanno da dire ormai poco al loro campionato con una salvezza acquisita con grande anticipo ed una zona play off che dopo essere parsa vicina nelle ultime settimane, si è allontanata ora a sei punti dopo la sconfitta della settimana scorsa con l’A&S; i teramani hanno comunque intenzione di centrare l’undicesimo successo stagionale davanti al loro pubblico con il tecnico De Feudis che deve rinunciare allo squalificato Leone.

Punti pesanti in chiave salvezza quelli in palio al “F.lli Ciavatta” di Miglianico dove i teatini ospitano i Nerostellati di mister Bernardi. I gialloblu, in piena zona play out con un punto di vantaggio su Pendenza e compagni, hanno chiuso a quattro la loro striscia di risultati utili dopo la sconfitta di domenica sul campo del Penne ed ora non possono permettersi altri passi falsi se vogliono provare ad uscire dalla zona calda della classifica con la salvezza diretta che dista tre lunghezze. I peligni dall’altra parte vengono dal pesante successo interno con l’Angolana ed hanno bisogno del nono successo stagionale per sperare ancora in una difficile salvezza diretta.

Scontro delicato anche quello del “Petruzzi” dove la RC Angolana ospita l’Amiternina di mister Angelone. I nerazzurri, con due punti di vantaggio sulla zona play out, hanno ottenuto solamente un punto negli ultimi tre incontri e vogliono tornare ai tre punti tra le mura amiche per evitarsi un tormentato finale di stagione. Gli aquilani sull’altro fronte, dopo l’uscita dalle fasi finali della Coppa Italia Nazionale per la sconfitta di misura sul campo del Tre Pini Matese, hanno bisogno di tornare concentrati al massimo sul campionato dove sembrano ormai cosa certa i play out per giocarsi la salvezza.

Reduce dalla sconfitta sul campo della Torrese, lo Spoltore torna al “Caprarese” per ospitare il Paterno di mister Torti (nella foto). Gli azulgrana, al quarto posto in classifica in compagnia dell’Alba Adriatica, vengono da tre successi consecutivi tra le mura amiche ed hanno bisogno di confermarsi nuovamente davanti al proprio pubblico per non scivolare in classifica e restare aggrappati alla zona play off; il tecnico Ronci si affida al bomber Ranieri in attacco, autore di una doppietta nell’ultimo incontro. Sull’altro fronte i marsicani dopo il buon pari interno con il Chieti sono usciti dalla corsa play off, con la zona nobile della classifica che ora è lontana otto lunghezze, e cercano punti per chiudere definitivamente il discorso salvezza nonostante abbiano già cinque punti di vantaggio sulla zona play out.

Match interessante quello del “San Marco” dove Il Delfino Flacco Porto di mister Bonati ospita il Penne. I biancazzurri, con un solo punto di vantaggio sulla zona play out, vengono dal pesante ko di Sambuceto ed hanno subito bisogno di resettare e tornare a fare punti per non scivolare nella zona calda della classifica. I vestini invece, dopo essere tornati al successo che mancava da tre giornate, hanno l’obbligo di confermarsi in trasferta per sperare ancora di far parte della griglia play off, distante adesso quattro lunghezze; mister Pavone deve fare a meno dello squalificato Silvaggi per l’ostica sfida.

Dopo il pesante passo falso di Scoppito, il Capistrello di mister Iodice ospita il Cupello. I rovetani, al sesto posto in classifica, vengono da tre risultati utili consecutivi tra le mura amiche ed hanno bisogno di centrare il tredicesimo successo stagionale per restare in scia a quella zona play off distante adesso solamente tre lunghezze. I rossoblu dall’altra parte hanno perso solamente una volta negli ultimi nove incontri disputati con grandi prestazioni che hanno permesso loro di raggiungere quota 40 punti in classifica e un vantaggio di sette punti sulla zona play out da gestire in questo finale di stagione; il tecnico Carlucci deve rinunciare allo squalificato Antenucci.

Il ventinovesimo turno si chiude a Pontevomano dove i gialloneri di mister Capitanio ospitano l’Alba Adriatica per un incontro tutto teramano. I padroni di casa vengono da ben dodici risultati utili consecutivi davanti al proprio pubblico e vogliono allungare questa striscia per conquistare punti pesanti in chiave salvezza con un vantaggio sulla zona play out di solamente due punti. Gli albensi dall’altra parte dopo le due battute d’arresto con Chieti e Spoltore sono tornati al successo con il Martinsicuro ed ora cercano la conferma in trasferta per restare agganciati alla zona nobile della classifica; mister Izzotti si affida a Lorenzo Emili a centrocampo, autore di cinque reti in campionato.

Alessandro Zuccarini