ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA VENTIDUESIMA GIORNATA

Il Chieti va a Miglianico, il Sambuceto a Cupello. Nessun anticipo al sabato

Tacchi MaurizioReduce dal pari interno con l’Angolana, la prima della classe Chieti andrà far visita al Miglianico per il derby teatino. I neroverdi vengono da quattro successi consecutivi in trasferta in cui hanno realizzato ben tredici reti ed ora vogliono subito dimenticare il pari del turno scorso e tornare alla vittoria per restare soli al comando della classifica; il tecnico Lucarelli deve rinunciare allo squalificato El Hayadi in difesa. I gialloblu sull’altro fronte hanno ottenuto quattro punti nelle ultime tre gare interne disputate ed hanno bisogno di punti in chiave salvezza con la zona franca che ora è distante cinque lunghezze; mister Tacchi (nella foto), ex della gara visto il suo passato da calciatore neroverde, deve rinunciare allo squalificato Seck, fermato dal giudice sportivo per ben sei giornate.

Reduce da ben tre vittorie consecutive il Sambuceto di mister Del Zotti andrà a far visita al Cupello. I viola dopo la vittoria nel recupero infrasettimanale con i Nerostellati, si sono portati ad una sola lunghezza di distanza dal Chieti ed ora non vogliono commettere passi falsi per restare in piena scia ai neroverdi e provare a scavalcarli in classifica. Dall’altra parte però i rossoblu sono in gran forma e dopo i due successi consecutivi con Paterno e Acqua & Saponte  vogliono sfruttare il buon momento per allungare sulla zona play out; mister Carlucci deve rinunciare agli squalificati Turco e De Cinque per l’ostico match.

Dopo il grande successo di Paterno, l’Alba Adriatica ospita al “L. Vallese” l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo per restare nelle parti nobili della classifica. I teramani hanno ottenuto quattro successi nelle ultime quattro partite e cercano l’undicesima gioia stagionale per restare al terzo posto in classifica, in piena zona play off. Marrone e compagni dall’altra parte, bloccati in zona play off, vengono da due sconfitte consecutive ed hanno bisogno di uscire al più presto da questo momento difficile con la vittoria che manca da ben sei giornate.

Match delicato quello del “Petruzzi” di Città Sant’Angelo dove la RC Angolana di mister D’Eugenio ospita lo Spoltore. I nerazzurri sono in un gran momento e si presentano alla gara con ben otto risultati utili consecutivi dove hanno subito appena due reti; ora Ndiaye e compagni hanno un punto di vantaggio sulla zona play out e vogliono allungare per chiudere il prima possibile il discorso salvezza; mister D’Eugenio deve rinunciare allo squalificato Maloku in difesa. Inizio anno non dei migliori invece quello degli azulgrana che dopo i due ko consecutivi con Pontevomano e Capistrello hanno l’assoluto bisogno di invertire la rotta per restare in scia alla zona play off  lontana ora tre punti, il tecnico Ronci deve rinunciare allo squalificato D’Ettorre tra i pali.

Reduce dall’ennesima sconfitta esterna nel recupero contro l’Amiternina, la Torrese ospita il Paterno di mister Torti. I nerazzurri, in vantaggio solamente di un punto sulla zona play out, vengono da due sconfitte consecutive e hanno bisogno di un successo esterno che manca dal 10 Novembre per dare una scossa ad un girone di ritorno iniziato malissimo. I teramani dall’altra parte cercano l’undicesimo successo consecutivo nel loro fortino per provare a guadagnare punti sulle rivali ed avvicinarsi alle prime posizioni; mister Cristofari si affida a Chiacchiarelli in attacco, già autore di quattro reti con la nuova maglia giallorossa.

Sfida interessante quella di Penne dove i vestini di mister Pavone ospitano il Pontevomano. I biancorossi, dopo la sconfitta della settimana scorsa, hanno chiuso a tredici la loro striscia di risultati utili ed ora vogliono subito ripartire forte per rimanere nelle zone nobili della classifica. Sull’altro fronte i teramani vengono da due successi consecutivi e cercano punti in chiave salvezza, in questo loro buon momento, per allontanarsi dalla zona calda; mister Capitanio, alle prese con diversi indisponibili, recupera Passamonti dalla squalifica.

Dopo il fondamentale successo infrasettimanale tra le mura amiche con la Torrese, altra gara molto importante per l’Amiternina di mister Angelone che ospita Il Delfino Flacco Porto. I giallorossi, dopo essere tornati ad un successo che mancava dall’11 Novembre, vogliono dare continuità ai risultati e sono alla ricerca della quinta vittoria stagionale per accorciare sulle dirette concorrenti in chiave salvezza. Gran momento invece per i pescaresi che grazie ai due successi consecutivi con Miglianico e Nerostellati si sono portati a solamente quattro punti di distanza dalla zona play off; ora gli uomini di mister Bonati vogliono continuare a far bene per restare in alto.

Il Capistrello, dopo il successo nel finale sul campo dello Spoltore, ospita il fanalino di coda Martinsicuro del tecnico Di Fabio. I marsicani, al terzo posto in classifica in compagnia dell’Alba Adriatica, vogliono subito riscattare l’ultima brutta sconfitta interna per 7-1 contro il Chieti e centrare l’undicesima vittoria stagionale per tenersi stretti il loro posto nella griglia play off; mister Iodice deve fare a meno di Luca De Meis per squalifica mentre ritrova Fantauzzi. Dall’altra parte i teramani hanno dato del filo da torcere al Pontevomano nell’ultimo turno e proveranno in tutti i modi a portare a casa dei punti su uno dei campi più ostici del campionato; il mister biancazzurro deve rinunciare a Calvaresi per squalifica.

La quinta giornata di ritorno si chiude all’Ezio Ricci dove i Nerostellati di mister Saccoccia ospitano il Nereto. I peligni sono reduci da ben tre sconfitte consecutive ed hanno bisogno di tornare al successo che manca dal 16 Dicembre per provare ad accorciare sulla zona per la salvezza diretta che ora è lontana cinque lunghezze. Sull’altro fronte i rossoblu hanno ottenuto quattro punti nelle ultime tre gare e con l’ottavo successo stagionale si aprirebbero per loro altri scenari di classifica; il tecnico De Feudis ritrova Zeeti in difesa ma deve rinunciare allo squalificato Tarquini, bloccato per tre giornate.

Alessandro Zuccarini