ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA TRENTESIMA GIORNATA

Occhi puntati sulla sfida tra Sambuceto e Chieti. Nessun anticipo a sabato

Del-Gallo-Alessandro-RIn un campionato ormai riaperto, tutti i riflettori di giornata sono puntati a Sambuceto dove la capolista Chieti andrà a far visita ai viola di mister Savini. I neroverdi, in vantaggio di sei punti sui padroni di casa, dopo la clamorosa sconfitta interna di domenica scorsa con l’A&S non possono permettersi altri passi falsi per non mettere ulteriormente in discussione un primo posto che un paio di settimane fa sembrava cosa certa; mister Lucarelli punta sulle giocate di Miccichè e Delgado in attacco per consolidare il primato e tornare al successo che manca da due giornate. Dall’altra parte i viola si presentano al big match da ben tre successi consecutivi ed ora hanno bisogno della nona vittoria interna stagionale per mettersi a tre punti dal Chieti e prepararsi per un infuocato finale di stagione con tre squadre ancora in corsa per il primato.

Scontro tutto teramano quello di Castellalto dove la Torrese ospita il Pontevomano di mister Capitanio per continuare ad inseguire il primo posto. I giallorossi, al secondo posto in classifica in compagnia del Sambuceto, vengono da due vittorie consecutive che hanno riportato morale e autostima dopo la sconfitta dell’Angelini di tre turni fa ed ora gli uomini di mister Cristofari hanno bisogno di centrare i tre punti per sfruttare al meglio lo scontro diretto tra le due dirette rivali e mettere pressione alla capolista. I gialloneri sull’altro fronte sono reduci da due sconfitte consecutive con cui sono nuovamente rientrati in zona play out e adesso hanno bisogno di una scossa per tornare a fare punti e restare in corsa per un discorso salvezza diretta ancora ampiamente alla portata; mister Capitanio deve fare a meno dello squalificato Di Francesco.

Scontro di alta classifica anche quello del “L. Vallese” dove l’Alba Adriatica ospita il Capistrello di mister Iodice per un posto nella griglia play off. Gli albensi, al quinto posto in classifica con un vantaggio di tre punti sui rovetani, dopo la grande prova sul campo del Pontevomano vogliono confermarsi tra le mura amiche per allungare sulla diretta concorrente e consolidare il piazzamento all’interno della zona nobile della classifica; il tecnico Izzotti deve rinunciare agli squalificati Emili e Njambe per l’importante sfida. I marsicani dall’altra parte hanno bisogno del sesto successo esterno stagionale per agganciare gli albensi in classifica in zona play off e tornare ad una vittoria lontana dalle mura amiche che manca dal 13 Gennaio.

Punti pesanti in chiave salvezza quelli di Scoppito dove l’Amiternina di mister Angelone ospita il Miglianico, anch’esso in piena zona play out. Gli aquilani vogliono subito dimenticare il passo falso di Città Sant’Angelo e centrare il terzo successo consecutivo tra le mura amiche per provare a scalare la classifica e guadagnare una posizione migliore nella griglia play out con la zona salvezza diretta distante ormai nove punti con cinque match al termine della stagione regolare; il tecnico giallorosso deve fare a meno dello squalificato Alfonsi. I teatini dall’altra parte vengono dalla pesante sconfitta interna con i Nerostellati ed hanno assoluto bisogno dei tre punti per sperare ancora di allontanarsi dalla zona calda della classifica con l’A&S, al sestultimo posto in classifica, distante cinque lunghezze; mister Tacchi si affida a Polisena in attacco, capocannoniere della squadra con otto reti.

Match interessante quello del “G. Speziale” di Montesilvano dove l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo (nella foto) ospita lo Spoltore. I verdeoro, attualmente fuori dalla zona play out, sono reduci dall’impresa all’Angelini e vogliono confermarsi tra le mura amiche per allungare la attuale striscia di due successi consecutivi e continuare la cavalcata verso la salvezza. Gli azulgrana dall’altra parte sono tornati subito al successo contro il Paterno dopo la battuta di arresto di Castellalto ed ora cercano punti pesanti in trasferta per mettere al sicuro il loro piazzamento all’interno dei play off; il tecnico Ronci deve fare a meno di una pedina importante come Di Pentima, fuori per squalifica.

Reduce dal pesante successo sul campo del Miglianico, i Nerostellati andranno a far visita al Penne di mister Pavone. I biancorossi cercano l’undicesimo successo stagionale per cercare di rientrare in corsa per un complicato piazzamento nei play off con la quinta posizione che ora dista ben sette lunghezze. I peligni dall’altra parte sono in buon momento come dimostrano i due successi consecutivi con cui si presentano al match ed ora vogliono continuare a far bene per tentare di allontanarsi dai play out e sperare in una salvezza diretta che qualche settimana fa sembrava ormai compromessa; il tecnico Bernardi si affida a Pendenza in attacco, autore di una doppietta nell’ultima sfida.

Match delicato quello di Cupello dove i rossoblu ospitano la RC Angolana di mister D’Eugenio. I nerazzurri vengono dall’importante successo interno con l’Amiternina che li ha riportati a cinque punti di distanza dai play out ed ora cercano un risultato utile in trasferta dove sono arrivati solamente due successi in questa stagione; il tecnico pescarese deve rinunciare allo squalificato Di Giovanni per l’ostica trasferta. I rossoblu sull’altro fronte, a quota quaranta punti con una salvezza quasi del tutto assicurata, cercano il sesto successo interno stagionale per non complicarsi il finale di campionato; mister Carlucci deve fare a meno dello squalificato Perrella in attacco.

Reduce dalla sconfitta di Spoltore, il Paterno ospita il Martinsicuro di mister Di Fabio per tornare al successo. I nerazzurri, con un vantaggio di soli tre punti sulla zona play out, hanno ottenuto solamente un punto negli ultimi tre incontri ed hanno bisogno del bottino pieno per risollevarsi in classifica ed allontanarsi dalla zona calda; mister Torti si affida a Mastrojanni in attacco. I teramani invece, già retrocessi matematicamente, vogliono chiudere nel miglior modo la stagione.

Il trentesimo turno si chiude al “San Marco” di Pescara dove Il Delfino Flacco Porto di mister Bonati ospita il Nereto. I pescaresi vengono da due successi consecutivi per 1-0 tra le mura amiche e vogliono allungare questa striscia per allontanarsi dalla zona play out, lontana ora solamente due lunghezze. I rossoblu dall’altra parte, a quota quaranta punti in classifica, sono reduci da due passi falsi consecutivi e vogliono riscattarsi per chiudere quanto prima il discorso salvezza e dedicarsi ad un tranquillo finale di stagione; mister De Feudis si affida a Lazzarini in attacco, autore di undici reti in campionato.

Alessandro Zuccarini