ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA TRENTADUESIMA GIORNATA

Il Giulianova prepara la festa promozione

Carlucci-Panfilo-RA tre giornate dal termine del campionato, la capolista Giulianova ospita il Montorio 88 al “Fadini” per chiudere il discorso campionato dopo l’inattesa sconfitta a Cupello della settimana scorsa. I giallorossi, salvo mancato successo interno del Chieti, hanno bisogno del ventiduesimo successo stagionale per festeggiare il salto di categoria domenica davanti ai propri tifosi; il tecnico Piccioni dovrebbe puntare dal primo minuto su Di Paolo, capocannoniere del campionato insieme a Leccese con 19 reti. I gialloneri invece vengono dal gran pari interno con il Martinsicuro e hanno bisogno di punti in chiave salvezza con il successo che manca da quattro giornate; mister Cipolletti recupera Ridolfi in attacco che dovrebbe tornare dal primo minuto al fianco di Ndiaye.

Reduce dal successo interno di misura con il Miglianico, il Paterno andrà a far visita al Capistrello per la caccia al terzo posto. I nerazzurri vengono da tre sconfitte consecutive in trasferta e vogliono riscattarsi centrando il sedicesimo successo stagionale per provare a scavalcare il Martinsicuro distante ora due lunghezze; mister Torti deve fare a meno dello squalificato Lepre in attacco. I granata invece dopo la sconfitta sul campo del Sambuceto hanno detto addio alle speranze play off e ora vogliono chiudere al meglio il campionato; il tecnico Iodice deve rinunciare allo squalificato Venditti.

Il Chieti, dopo la gran vittoria esterna con la Torrese, ospita all’Angelini il Sambuceto. I neroverdi vengono da tre vittorie nelle ultime quattro gare e, con il secondo posto ormai consolidato, cercano il decimo successo interno stagionale per provare a portare a dieci punti il distacco dalla quinta in classifica per evitare al semifinale play off; mister Marino si affida a Fruci al centro della difesa, autore di una doppietta domenica scorsa. I viola invece, che nelle ultime tre gare affronteranno le prime tre della classe, dopo aver ritrovato la via del successovogliono continuare a far bene per chiudere definitivamente il discorso salvezza; mister Farias punta su capitan Beniamino a centrocampo, autore di 4 reti in stagione.

Dopo l’importante successo interno con l’Angolana, lo Spoltore andrà a far visita all’Amiternina reduce dal buon pari esterno con l’Alba Adriatica. Gli azulgrana vengono da tre vittorie consecutive e vogliono allungare questa striscia positiva per provare a scavalcare il Paterno in classifica distante solamente due lunghezze; il tecnico Ronci dovrebbe confermare Sanchez al centro dell’attacco con il dubbio Nardone, sostituito nel turno scorso per un problema fisico. Gli aquilani invece vengono da due pareggi nelle ultime tre gare e hanno bisogno del nono successo stagionale per sperare ancora nella salvezza diretta distante ora sei punti; il tecnico Angelone recupera Santilli e Di Norcia dalla squalifica e si affida a Mazzaferro in attacco, autore di 5 reti in campionato.

Reduce dal clamoroso successo per 5-4, l’Acqua e Sapone ospita al “Galielo Speziale” il Cupello. I pescaresi vogliono centrare il decimo successo stagionale per non rischiare di entrare in zona play out con il River distante solamente tre punti; mister Del Gallo deve fare a meno degli squalificati Di Donato e Colantoni. I rossoblu invece vengono da due successi consecutivi contro Martinsicuro e Giulianova e ora cercano il quarto successo esterno stagionale per tenere lontana la zona play out e allungare proprio sui verdeoro che li seguono di una lunghezza; il tecnico Carlucci (nella foto) deve fare a meno di due pedine importatni come Bruno e De Cinque per squalifica.

Il Martinsicuro, dopo il pari sul campo del Montorio, ospita al “Tommolini” la Torrese reduce dallo stop interno con il Chieti. I biancazzurri hanno bisogno di tornare al successo che manca da due giornate per evitare di scivolare ancora in classifica con il Paterno distante soli due punti; il tecnico Di Fabio recupera De Cesaris al centro della difesa dopo la squalifica. I giallorossi invece dopo il passo falso interno della settimana scorsa hanno quasi detto addio ai play off e solamente centrando il quarto successo esterno stagionale rimarrebbe qualche speranza; mister Narcisi ritrova Addari ma deve fare a meno dello squalificato Cristofari.

Scontro salvezza quello che andrà in scena a Miglianico dove Orta e compagni ospitano il River Chieti 65. I gialloblu, distanti undici punti dal River, hanno bisogno di ritrovare il successo che manca da cinque giornate per sperare di ridurre il distacco e disputare almeno i play out; mister Savini recupera Marfisi per la decisiva sfida e punta su Orta e La Selva in attacco. I rosanero invece, in gran forma, vengono da quattro vittorie consecutive e ora cercano l’ottavo successo stagionale per allungare sul Miglianico e fare un grande passo in avanti verso l’obiettivo stagionale della salvezza diretta; il tecnico Marchetti recupera Scariti ma deve fare a meno degli squalificati Di Carlo e Dema.

Dopo la sconfitta esterna con lo Spoltore, la RC Angolana andrà a far visita al San Salvo reduce dal ko sul campo dell’Acqua e Sapone. I pescaresi vogliono chiudere al meglio questa splendida annata centrando il terzo successo esterno stagionale e migliorando il trand di risultati in trasferta dove sono stati totalizzati undici punti; mister Rachini deve rinunciare a Nazari per squalifica. I biancazzurri invece devono tornare al successo che manca da cinque giornate per sperare ancora di entrare in zona play out e abbandonare l’ultima posizione in classifica; mister Gelsi ritrova Cialdini in porta ma deve fare a meno di Ramundo e Di Pietro per squalifica. Si giocherà sul sintetico del Comunale di Via Stingi.

Scontro di metà classifica al “Colangelo” dove il Penne ospita l’Alba Adriatica reduce dal pari interno con l’Amiternina. I biancorossi vengono dallo stop sul campo del River e vogliono subito tornare al successo centrando il dodicesimo successo stagionale per chiudere al meglio il campionato; mister Pavone recupera Camporesi ma deve rinunciare per squalifica a Cacciatore e Ballanti. I teramani invece vengono da due sconfitte nelle ultime tre gare e sono a pari punti proprio con il Penne; il tecnico D’Eugenio si affida alla coppia formata da Di Sante e Miani in attacco.

Alessandro Zuccarini