ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Occhi puntati sulle favorite Paterno e Francavilla che giocheranno in casa. Interessanti sfide tra Morro d’Oro e San Salvo e Nerostellati e RC Angolana. Le gare inizieranno alle ore 15

Montani-Fabio-RDomenica 4 Settembre si ricomincia (nessun anticipo a sabato)! Iniziamo a prepararci per un campionato avvincente, dove Paterno e Francavilla partono con i favori dei pronostici, anche se potrebbero esserci delle sorprese che nessuno può aspettarsi.

Iniziamo col match di Alba Adriatica, dove la squadra di mister Di Serafino riceverà l’Amiternina di Di Corcia, retrocessa la stagione passata dalla Serie D. Si prevede una gara bella ed equilibrata, tra due squadre giovani e ben messe in campo dai due tecnici; entrambe le formazioni sono reduci da due ottime gare in Coppa Italia, con segnali più che positivi per entrambe le società; la nuova Alba Adriatica in questa stagione potrebbe essere la vera rivelazione del campionato, con i suoi quattro acquisti di spessore per reparto (Adamoli, Tarquini, Veccia e Lazzarini) e dei giovani molto forti per la categoria (su tutti il ’99 Michael Liguori), dopo la RC Angolana è la squadra con più fuoriquota di alto livello del campionato e che nelle ultime ore ha prelevato il terzino classe 1998 Fabrizi dall’Ascoli Calcio, un ritorno per lui. L’Amiternina invece, dopo aver quasi rifatto la squadra per nove undicesimi, vuole fare un campionato di transizione, anche se i vari Marcotullio a centrocampo, Shipple a sinistra, Terriaca a destra e Tramontano punta centrale, si sono rilevati giocatori di spessore, in grado di mettere in difficoltà chiunque; i favori dei pronostici danno favorita la formazione di casa, compatta ed organizzata in ogni ruolo.

Altra gara molto interessante sarà Cupello Montorio 88, dove la squadra di casa allenata da mister Di Francesco, dopo aver fatto un’ ottima campagna acquisti, confermando lo zoccolo duro della squadra che ben aveva fatto nella passata stagione, ha aggiunto esperienze e qualità alla compagine rossoblu. Il Montorio 88, forte dei suoi venti anni consecutivi di Eccellenza, sarà un osso duro perché conosce al meglio la categoria e non sará facile per nessuno battere i ragazzi di mister Roberto Marini (alla sua prima gara in Eccellenza da allenatore ). Squadra umile, ma difficile da affrontare, con elementi di spessore come Carrato e Gizzi, che sono un lusso per la categoria, da rivedere forse la difesa, ma siamo sicuri che la società giallonera del presidente storico Antonio Marini farà un buon campionato, anche se per la gara di domenica, la squadra di casa parte favorita.

E’ subito derby tra Francavilla e Miglianico, la squadra di Montani (nella foto) parte senz’ombra di dubbio con i favori dei pronostici, al cospetto della squadra gialloblù, che ha come obiettivo una salvezza tranquilla, valorizzando i ragazzi del settore giovanile. La squadra di casa, ben attrezzata dal presidente De Vincentiis, ha una rosa a disposizione per poter essere dichiarata la favorita alla vittoria finale del campionato, con innesti come quelli di Borghetti in difesa, Petrone in mezzo al campo e la coppia Di Gennaro – Miccichè in avanti, con gran parte della rosa della passata stagione che è stata confermata. Il Miglianico di mister D’Ambrosio invece, riparte da una base solida come quella della passata stagione, con gli innesti di Battista e il ritorno di Perfetti a centrocampo, che va a sostituire l’infortunato Verna. Partita che sulla carta vede la squadra di casa nettamente favorita, ma la formazione ospite, già ben amalgamata dalla stagione passata, potrebbe dare qualche grattacapo alla compagine giallorossa.

La sfida più interessante della giornata sarà senza dubbio sarà quella di Morro D’Oro, dove la formazione di casa allenata da Ercole Quatraccioni, affronterà il San Salvo; due squadre ben allestite per fare bene, sia quella teramana che quella biancazzurra. Padroni di casa senza l’infortunato Recchiuti, con Colacioppo in dubbio, mentre il bomber Torbidone dovrebbe essere regolarmente in campo; ospiti che recuperano Triglione in difesa e Di Pietro a centrocampo, mentre davanti il tridente Di Ruocco-Molino-Buonanno, cerchereanno di mettere in difficoltà la difesa di casa che, in questa stagione, con i nuovi arrivi di Melchiorre e Di Francia, dovrebbe essere uno dei punti di forza dei biancorossi, insieme al portiere Di Giammatteo, capitano della squadra; come già detto partita molto equilibrata, con la squadra ospite che potrebbe essere, insieme alla R.C. Angolana, l’antagonista delle favorite Paterno e Francavilla, ma domenica occhio al Morro D’Oro, che dopo una buona campagna acquisti, davanti al loro caloroso pubblico, metteranno sicuramente in difficoltà la squadra del presidente Di Vaira.

I neopromossi Nerostellati 1910 di mister Di Marzio affronteranno, davanti al loro pubblico, la R.C. Angolana di Rachini, formazione che potrebbe essere come già detto, una delle rivelazioni del campionato; i padroni di casa hanno confermato la rosa della passata stagione, con gli innesti di Alessandroni in difesa, Nanni a centrocampo e Isotti in avanti, con qualche fuoriquota arrivato dalle società limitrofe, l’obiettivo della società peligna è la salvezza, poi se arriverà qualcosa di buono, sará tutto di guadagnato. E proprio nella giornata di ieri la società ha ufficializzato il ritorno dell’esperto difensore Luca Safon Cavedo che rinforzerà il reparto arretrato. Ospiti invece, che hanno cambiato tanto rispetto alla scorsa stagione, ringiovanendo la squadra con i rientri dai prestiti di giocatori ormai formati per la categoria, con gli innesti di Cattenari in porta, D’Agostino in difesa, Cherubini a centrocampo, Orta e Parmigiani in avanti, che insieme ai vari Saltarin, Farindolini e Scarponcini sono il valore aggiunto della squadra nerazzurra. Partita peró non semplice quella di Pratola per la squadra pescarese che, nonostante parta con i favori dei pronostici, troverà di fronte una squadra agguerrita e molto determinata che soprattutto in casa, sarà molto difficile da affrontare per tutti.

L’altra formazione favorita per la vittoria finale del campionato, il Paterno di Iodice, riceverà al “Dei Marsi” di Avezzano, il neopromosso Penne di Castellano; sulla carta non ci dovrebbe essere partita, con la squadra marsicana costruita per vincere, dopo due stagioni sfortunate, dove sono arrivati per ben due volte in seconda posizione ad un punto dalla prima classificata (Avezzano prima e Vastese dopo); il presidente Di Gregorio ha allestito un’altra squadra di alto livello, con gli innesti di Vitale, Leccese, Bolzan, La Selva e la conferma della squadra che la passata stagione ha sfiorato la Serie D. Anche il Penne ha confermato gran parte della squadra che la passata stagione ha vinto il campionato di Promozione, con gli innesti di Silvaggi e Mottola in difesa, Di Martile a centrocampo e De Matteis in avanti; anche qui la squadra di casa è favorita, ma la prima di campionato come sempre, potrebbe riservare sorprese inaspettate, con i locali che avranno
Paris (che deve scontare le quattro giornate di squalifica prese lo scorso anno nella finale contro il Pineto), Gabrieli, Renato Albertazzi e Amore squalificati.

Il River Chieti 65 di mister Miani, ripescata in Eccellenza all’ultimo minuto, affronterà tra le mura amiche del “Celdit” di Chieti Scalo, il Martinsicuro di Di Fabio; due formazioni giovanissime, soprattutto quella di casa che ha confermato tutta la rosa della passata stagione, con il giocatore più rappresentativo che è il bomber Antignani, insieme a Feragalli e Di Renzo, per il resto una squadra giovane, che ha come obiettivo la salvezza, mentre la formazione ospite, rinnovatissima rispetto alla scorsa stagione e molto ringiovanita,c on innesti giovani ma di prospettiva, tutti provenienti dal settore giovanile dell’Ascoli Calcio, come il talentuoso Ruzzier, la punta Andrea Liberati oltre all’estro dell’ex Sambenedettese D’Angelo, il roccioso difensore Mariani ex Amiternina e Chieti, il centrocampista ex Francavilla Oresti e le riconferme di Antonio Pietropaolo e dei giovani di prospettiva come il ’99 Lanzano e i ’98 Kala e Kone, mentre capitan Carboni sarà pronto per l’inizio del girone di ritorno, ancora ai box per i postumi dell’infortunio della passata stagione; la formazione vibratiana, potrebbe essere la mina vagante del campionato sotto tutti i punti di vista, ma soprattutto per l’organizzazione di gioco che mister Di Fabio da alla sua squadra.

Il Sambuceto di Tatomir, rinnovatissimo da capo a piedi rispetto alla squadra della passata stagione, affronterà, tra le mura amiche, il Capistrello di Torti; locali che partono con i favori del pronostico, dopo un mercato intenso, che ha cambiato tutta la squadra viola,con una formazione tutta nuova, che dovrebbe fare molto meglio rispetto a quella della passata stagione, con i vari Conversano, Spinello, Gialloreto, Beniamino, Cinquino, Potacqui, Sparvoli, Nardone, Maraschio, Vaccaro, Rossi Finarelli e tanti giovani di prospettiva. Il Capistrello sarà la classica squadra arcicigna e ben organizzata che l’ha contraddistinta in questi anni, con diversi giocatori confermati rispetto alla passata stagione, con innesti di sicuro affidamento come Celli in difesa e il portiere Cattafesta che, la scorsa stagione, ha vinto il campionato con la maglia della Vastese; buono il parco dei fuoriquota con gli innesti di Brunetti, Totaro, Greco, Raccuglia e Severoni; sarà un incontro molto equilibrato, con tanto agonismo in campo, dove la squadra che avrà più fame, si porterà a casa i tre punti in palio, anche se non è da escludere un pareggio che potrebbe accontentare tutte e due le squadre.

L’Acqua e Sapone di Naccarella, affronterà in casa la neopromossa Virtus Teramo; locali che hanno fatto un mercato molto razionale, confermando quasi tutta la squadra della passata stagione, con gli innesti di Sichetti a centrocampo e Petito in avanti, che hanno alzato il tasso tecnico della squadra verdeoro. La neo promossa Virtus Teramo di mister Capitanio (il tecnico più giovane del campionato con i suoi trent’anni), non ha stravolto la squadra che la scorsa stagione ha vinto il campionato, con i soli innesti di Bucciarelli in difesa e Trento in attacco, ma ha perso per infortunio il centrocampista Di Sante e sul mercato lo sta sostituendo con un giocatore proveniente dall’Eccellenza pugliese. L’obbiettivo delle due squadre è la salvezza, con la squadra di Naccarella che sembra essere favorita, soprattutto tra le mura amiche, dove la compagine di casa, vorrà dedicare la vittoria a Davide Musto, dopo l’incidente che lo ha visto coinvolto meno di un mese fa. BUON CAMPIONATO a tutte le squadre dalla redazione di AbruzzoCalcioDilettanti.

M.V