ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA NONA GIORNATA

Il Sambuceto ospita l'Acqua e Sapone, il Capistrello attende il Miglianico, il Chieti in casa contro l'Alba Adriatica. Nessun anticipo al sabato

Di-Serafino-Pasqualino-RLa prima della classe Sambuceto torna alla “Cittadella Dello Sport” per ospitare l’Acqua e Sapone e ritrovare il successo. I viola hanno rallentato la loro marcia ottenendo solamente un punto negli ultimi due incontri e ora vogliono tornare alla vittoria per difendere il primato con il Capistrello che dista solamente una lunghezza; mister Del Zotti deve rinunciare allo squalificato Gelsi a centrocampo mentre dovrebbe confermare in attacco Castropaolo e Criscolo. I pescaresi, sull’altro fronte, vengono da un buon pari sul campo del Penne e vogliono uscire indenni dal campo della capolista per confermare quanto fatto di buono in questo inizio di campionato; il tecnico Del Gallo recupera due pedine importanti come Ricci e Marrone dalla squalifica per la difficile trasferta.

La compagine più in forma del campionato, il Capistrello, ospita il Miglianico per continuare la cavalcata verso la vetta. I marsicani, dopo tre sconfitte nelle prime tre giornate di campionato, hanno solamente vinto e ora sono alla ricerca del settimo successo consecutivo per provare a prendersi il primo posto in classifica che è lontano solamente un punto; il tecnico Iodice dovrebbe confermare gli undici che hanno vinto a Città Sant’Angelo nel turno scorso con Aquino punto di riferimento offensivo. I gialloblu dall’altra parte, unici ad essere ancora imbattuti in trasferta, sono in gran forma venendo da quattro risultati utili consecutivi e con un successo si porterebbero nella parte alta della classifica; mister Pesce deve rinunciare a capitan Battista.

Il big match di giornata è quello che andrà in scena a Nereto dove i rossoblu ospitano la Torrese. I padroni di casa, imbattuti tra le mura amiche, vengono da un brutto stop sul campo dell’Alba Adriatica ed hanno bisogno di tornare subito al successo per non perdere ulteriore terreno dalle prime della classe; il tecnico Di Serafino (nella foto), recupera Tarquini dopo la squalifica per la delicata sfida e deve rinunciare ancora a Kala che deve scontare l’ultima delle tre giornate di squalifica. I giallorossi invece, in vantaggio di un punto sul Nereto in classifica, sono reduci dall’importante successo interno con Il Delfino Flacco Porto e puntano a migliorare in trasferta dove non hanno ancora trovato la via del successo; mister Narcisi si affida a Torbidone in attacco, autore di quattro reti in campionato.

I Nerostellati, dopo il netto successo interno con il Martinsicuro, andranno a far visita al Pontevomano. I peligni hanno bisogno di dare continuità ai loro risultati per risalire in classifica e di iniziare a fare punti in trasferta dove finora hanno ottenuto solamente un punto; mister Saccoccia recupera Val Pablo a centrocampo dopo la squalifica. I teramani, dall’altra parte, vengono da un buon pari sul campo del Miglianico e vogliono tornare al successo che manca da tre giornate per scavalcare proprio i Nerostellati in classifica, distanti ora una lunghezza; il tecnico Capitanio deve rinunciare ad uno sei uomini più importanti, Manuel Di Sante, fermo per squalifica.

Dopo due vittorie fondamentali, il Chieti ospita l’Alba Adriatica all’Angelini per continuare a vincere ed avvicinarsi al primo posto. I neroverdi, con l’arrivo del tecnico Lucarelli, sembrano aver trovato la giusta quadratura e sono arrivati subito due successi con la nuova gestione che hanno riportato fiducia all’ambiente per provare a conseguire con tutti i mezzi l’obiettivo stagionale della vittoria del campionato. I teramani invece, distanti solamente due punti dal Chieti, vengono dal grande successo interno con il Nereto e cercano un risultato positivo contro la corazzata neroverde per restare nelle parti alte della classifica; mister Izzotti dovrebbe confermare Capocasa a centrocampo, autore di tre reti in campionato.

Scontro delicato al “Tommolini” dove il Martinsicuro, fanalino di coda, ospita l’Amiternina, penultima della classe. I biancazzurri del tecnico Di Fabio vengono da quattro sconfitte consecutive e hanno assoluto bisogno di cambiare ruolino di marcia per dare una svolta ad un campionato partito non al meglio. Gli aquilani dall’altra parte vengono da un buon pari interno con lo Spoltore e cercano un risultato positivo per migliorare la serie di risultati esterni ed evitare di scivolare all’ultimo posto in classifica.

Il Paterno, dopo il netto successo interno per 4-2 contro  il Sambuceto, andrà a far visita a Il Delfino Flacco Porto. I pescaresi di mister Bonati, ancora imbattuti tra le mura amiche, vogliono subito dimenticare lo stop del turno scorso sul campo della Torrese e tornare al successo che manca da ben quattro giornate. I nerazzurri, sull’altro fronte, per raggiungere la parte alta della classifica hanno bisogno di iniziare a far bene anche in trasferta dove finora hanno subito due sconfitte e ottenuto solamente due punti in quattro uscite; il tecnico Torti ritrova Di Stefano in difesa per l’ostica trasferta.

Dopo il ko interno con il Capistrello, la RC Angolana, nuovamente al “Petruzzi” davanti al suo pubblico, ospita il Penne. I biancorossi di mister Pavone non sono in un gran momento con il successo che manca dalla terza giornata e ora hanno bisogno di centrare la seconda vittoria stagionale per dare una scossa al campionato e iniziare a scalare posizioni in classifica. I nerazzurri invece, finora hanno ottenuto due successi e due sconfitte tra le mura amiche e vogliono subito dimenticare lo stop interno del turno scorso centrando la terza vittoria stagionale; il tecnico D’Eugenio ritrova Buffetti dopo la squalifica per l’interessante match.

La nona giornata di campionato si chiude al “Caprarese” dove lo Spoltore ospita il Cupello. Gli azulgrana dopo un inizio di stagione incerto sembrano aver trovato la giusta quadratura e lo dimostrano i quattro risultati utili consecutivi con cui si presentano alla sfida; ora gli uomini del tecnico Ronci cercano il quarto successo stagionale per continuare a far bene e restare più vicini possibili alla parte alta della classifica. I rossoblu dall’altra parte vengono da due sconfitte consecutive e non possono permettersi ulteriori passi falsi se vogliono allontanarsi dalla parte bassa della graduatoria; mister Carlucci deve rinunciare allo squalificato Felice in difesa per la difficile trasferta.

Alessandro Zuccarini