ECCELLENZA – LA PRESENTAZIONE DELLA DODICESIMA GIORNATA

Il Capistrello a Cupello, lo Spoltore sul campo del Paterno, il Sambuceto ospita il Nereto

Carlucci-Panfilo-RLa capolista Capistrello, dopo il mezzo passo falso interno con l’Amiternina, andrà a far visita al Cupello. I marsicani di mister Iodice, miglior difesa del campionato con solamente dieci reti subite, vengono da due pareggi consecutivi e vogliono tornare al successo per non rischiare di perdere la vetta della classifica; mister Iodice. Dall’altra parte i rossoblu vengono da un buon pari sul campo del Pontevomano e sono alla ricerca del secondo successo interno consecutivo per allungare la striscia di risultati utili; il tecnico Carlucci (nella foto) si affida a Ninte in attacco, autore di due reti in campionato.

La seconda della classe Spoltore andrà a far visita ad un Paterno in grossa difficoltà. I nerazzurri si trovano nella parte bassa della classifica con solamente un punto ottenuto nelle ultime tre uscite ed ora i ragazzi di mister Torti vogliono il quarto successo stagionale per uscire da questo momento difficile e iniziare a risalire in classifica. Sull’altro fronte gli azulgrana, reduci da tre vittorie consecutive, sono una delle squadre più in forma del torneo e vogliono proseguire questo gran momento per provare a conquistare la vetta che ora dista solo una lunghezza. Il tecnico Ronci ha il dubbio Bordoni sulla trequarti mentre dovrebbe confermare Ranieri come punto di riferimento offensivo, autore di tre reti in campionato.

Match di alta classifica quello della “Cittadella Dello Sport” dove il Sambuceto ospita il Nereto del tecnico Di Serafino. I viola, con due punti di vantaggio sui teramani, hanno ottenuto solamente tre punti negli ultimi tre incontri disputati e vogliono tornare al successo per non allontanarsi dalla vetta che, nonostante il momento no, dista solamente due lunghezze; mister Del Zotti ritrova Gelsi a centrocampo dopo la squalifica. I rossoblu invece, nel turno infrasettimanale, sono tornati al successo che mancava da tre giornate ed ora cercano la sesta vittoria stagionale per scavalcare proprio il Sambuceto in classifica e lanciarsi tra le primissime della classe; il tecnico teramano deve rinunciare a Veccia per squalifica.

Dopo il netto successo interno per 3-0 sul Paterno, il Chieti andrà a far visita all’Acqua e Sapone di mister Del Gallo. I neroverdi, unici che non hanno mai terminato un incontro in parità in campionato, sono subito tornati al successo ed ora cercano l’ottava gioia stagionale per continuare a vincere e per andarsi a prendere quella vetta lontana ora due punti; il tecnico Lucarelli ritrova Delgado in attacco dopo la squalifica mentre è ancora in dubbio Miccichè per le sue condizioni fisiche. I pescaresi dall’altra parte vengono dalla sconfitta di misura sul campo del Nereto e vogliono subito tornare a far bene davanti al proprio pubblico dove hanno trovato tre volte la via del successo in questo inizio di campionato.

Incontro delicato quello di Scoppito dove l’Amiternina ospita la RC Angolana di mister D’Eugenio. I giallorossi, a pari punti con i pescaresi in classifica a quota dieci, vengono da un gran pari sul campo del Capistrello ed ora sono alla ricerca del terzo successo stagionale per continuare il buon momento e provare ad uscire dalla zona play out; mister Angelone ha il forte dubbio Mazzaferro in attacco, uscito in barella nell’ultima gara e deve rinunciare allo squalificato Tuzi. I pescaresi invece, ancora mai vittoriosi in trafserta, vengono dal pari interno con i Nerostellati e vogliono tornare al successo che manca da ben cinque giornate per uscire da un momento difficile.

Reduce dalla sconfitta sul campo dello Spoltore, la Torrese di mister Narcisi ospita l’ultima della classe Martinsicuro. I giallorossi hanno sempre vinto tra le mura amiche ed ora vogliono subito dimenticare il ko del turno scorso per non commettere un altro passo falso ed evitare di perdere punti dalle dirette rivali. I biancazzurri dall’altra parte , fermi ancora a quota quattro punti in classifica, vengono da sette sconfitte consecutive e non riescono a dare una svolta al loro campionato; il tecnico Di Fabio ritrova Ferrari ma deve rinunciare allo squalificato Farinelli per la difficile trasferta

Match interessante quello di Penne dove i ragazzi del tecnico Pavone ospitano Il Delfino Flacco Porto. I biancorossi, dopo il bel successo in rimonta sul Miglianico, sembrano aver trovato la loro dimensione ed ora vogliono continuare a far bene per riprendersi i punti lasciati per strada ad inizio campionato. I biancazzurri invece, a pari punti con i vestini, vogliono migliorare i risultati in trasferta dove hanno ottenuto solamente un punto nelle ultime tre uscite; mister Bonati si affida a Ligocki in attacco, autore di cinque reti in campionato.

Dopo la netta vittoria sul campo del Martinsicuro, l’Alba Adriatica ospita il Pontevomano di mister Capitanio. Gli albensi, dopo due sconfitte consecutive, sono tornati al successo ed ora non intendono fermarsi per provare ad agganciare quella zona play off che ora dista tre lunghezze; mister Izzotti si affida al suo capocannoniere Miani in attacco, autore di cinque centri in campionato. I gialloneri sull’altro fronte con l’arrivo di alcuni elementi dal mercato, uno su tutti Francia, hanno iniziato a far bene e ciò lo dimostra la serie di cinque risultati utili consecutivi con cui si presentano alla sfida.

La dodicesima giornata si chiude all’”Ezio Ricci” dove i Nerostellati ospitano il Miglianico del tecnico Pesce. I peligni, al penultimo posto in classifica, vengono da due pareggi consecutivi ed hanno bisogno di tornare al successo che manca da tre turni per allontanarsi dalla zona calda; mister Saccoccia si affida al suo bomber Pendenza in attacco, autore di due doppiette consecutive. I teatini invece sono reduci dallo stop interno con il Penne e vogliono subito tornare a fare punti in trasferta dove sono usciti sconfitti solamente una volta in questo inizio di stagione.

A.Z.