ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO L’UNDICESIMA GIORNATA

Pareggia in casa la capolista Capistrello, Spoltore e Chieti vincono in casa e accorciano. Martinsicuro sempre più solo in fondo alla classifica

Di-Ruocco-Rosario-RIl big match di giornata va allo Spoltore che supera al “Caprarese” la Torrese per 3-1 e sale al secondo posto in classifica. L’incontro si sblocca al 16’ quando Ranieri supera Bruno con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Di Pentima e porta in vantaggio i ragazzi del tecnico Ronci. Gli azulgrana hanno il pallino del gioco e alla mezzora raddoppiano con il baby Sichetti che sempre sugli sviluppi di palla inattiva batte l’estremo teramano. Gli uomini di mister Narcisi nella ripresa alzano il baricentro e al 69’ riaprono il match con un gran colpo di testa in girata di Maio che si infila alle spalle dell’incolpevole D’Ettorre. I giallorossi spingono ma all’85’ i padroni di casa chiudono il match con una perla del neo entrato Cabanyes che regala ai pescaresi il terzo successo consecutivo.

Secondo pareggio consecutivo per la capolista Capistrello che non va oltre lo 0-0 interno con l’Amiternina del tecnico Angelone. Meglio gli ospiti nella prima frazione che vanno vicini al vantaggio al 13’ quando Mazzaferro raccoglie in area un cross di Felli e manda di poco a lato il suo colpo di testa. I granata di mister Iodice nella ripresa cercano di fare qualcosa in più e al 77’ si rendono pericolosi con Giustini che impegna l’attento Rossetti. Nel finale i giallorossi hanno l’occasione per vincere la gara ma è bravo Gentileschi a respingere prima un calcio di punizione di Tinari e poi il successivo tentativo di Fischione.

Torna subito al successo il Chieti che archivia il Paterno con un netto 3-0 all’Angelini. Prima frazione tutta di marca neroverde con gli uomini del tecnico Lucarelli che passano in vantaggio al 25’ con un gran destro di Marfisi che, ben servito da Morales, sigla il suo secondo centro stagionale. Passano cinque minuti quando Farindolini serve Rodia al centro dell’area che mette in rete la palla del raddoppio neroverde. Nella ripresa sono ancora i locali ad avere il pallino del gioco che nel finale realizzano il tris con una grande azione personale di Marwan che supera un paio di avversari e trafigge Di Girolamo con un gran destro.

Rimanda ancora l’appuntamento con il ritorno al successo il Sambuceto che impatta al “San Marco” con Il Delfino Flacco Porto e non va oltre il 2-2. Gli equilibri del match si rompono al 33’ quando Lalli centra la sua ottava marcatura stagionale e porta in vantaggio gli uomini di mister Del Zotti. Il vantaggio ospite dura però solamente sei minuti perché al 39’ i pescaresi pareggiano i conti con Tine Mori che deve solamente appoggiare in rete un servizio dalla sinistra di D’Incecco. In un finale di gara infuocato, si riportano nuovamente in vantaggio i viola in vantaggio al 91’ con un tocco dall’interno dell’area di D’Antonio; due minuti più tardi però arriva la rete della definitiva parità quando Saltarin raccoglie un rilancio di Falso e batte De Deo regalando ai ragazzi di mister Bonati il sesto risultato utile consecutivo tra le mura amiche.

Sembra aver ingranato la marcia giusta il Penne che ottiene un grande successo sul campo del Miglianico superando gli uomini del mister Pesce per 2-1 in rimonta. La gara si sblocca al 9’della ripresa quando Di Muzio risolve una mischia in area mandando la palla alle spalle di D’Amico con un colpo di testa. I biancorossi non ci stanno e al 41’ pareggiano i conti con Di Ruocco (nella foto), abile a superare l’estremo teatino dagli undici metri. Passano due minuti e i ragazzi di mister Pavone, sulle ali dell’entusiasmo, trovano il gol vittoria con il solito Di Ruocco che, ben servito da Cacciatore, regala ai suoi il secondo successo consecutivo.

Il derby vibratiano del “Tommolini” va all’Alba Adriatica che supera il Martinsicuro per 3-1 e infligge agli uomini di mister Di Fabio la settima sconfitta consecutiva. Meglio gli ospiti nella prima parte di gara che al 23’ si portano in vantaggio con un tocco da centro area di Miani; il vantaggio albense dura però solamente dieci minuti perché al 33’ l’ex Lazzarini rimette il risultato sulla parità con una conclusione dal limite. Nel finale di prima frazione si scatena bomber Miani che nel giro di tre minuti chiude la gara; al 41’ riporta gli uomini di mister Izzotti in vantaggio quando se ne va sulla sinistra e da fondo campo supera Recchiuti con una grande traiettoria, mentre al 44’ realizza la sua tripletta personale sfruttando una disattenzione della retroguardia biancazzurra.

Fondamentale successo interno del Nereto che supera di misura l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo. Pronti via e i pescaresi hanno subito l’occasione per passare in vantaggio ma capitan Di Biase colpisce il palo dagli undici metri. La riposta dei rossoblu è immediata con Chiacchiarelli che sfiora la rete centrando il legno direttamente dalla bandierina. Il gol partita lo sigla Antonacci che, al 26’, deve solamente appoggiare in rete un servizio di Kone per regalare agli uomini del tecnico Di Serafino il quinto successo stagionale con cui agganciano la Torrese al quinto posto.

Termina con un gol per parte a Pontevomano dove i gialloneri e il Cupello di mister Carlucci si dividono la posta in palio. Sono gli ospiti ad avere l’occasione migliore per passare in vantaggio nel finale di tempo con una conclusione dall’interno dell’area di Di Martino ben deviata dall’estremo teramano. Passano otto minuti della ripresa e il solito Francia sblocca la gara con una pennellata mancina da calcio di punizione che porta in vantaggio gli uomini di mister Capitanio. I rossoblu non ci stanno e al 20’ trovano la via del pari con un eurogol di Tucci dalla distanza che non lascia scampo a Farnese. Nel finale gli ospiti hanno la palla della vittoria ma De Cinque si vede salvare il suo tentativo a botta sicura da un difensore giallonero sulla linea.

Secondo pareggio interno consecutivo per la RC Angolana che si fa raggiungere dai Nerostellati nella ripresa e non va oltre il 2-2. Primo tempo tutta di marca locale con i ragazzi di mister D’Eugenio che passano in vantaggio al 24’ con un preciso sinistro di Pompei che bacia il palo ed entra in rete. Passano otto minuti e i pescaresi raddoppiano con un gran gol di D’Alonzo che raccoglie un cross dalla destra e con un sinistro al volo supera Hamo. Gli ospiti nella ripresa aumentano i giri e al 13’ accorciano le distanze con Pendenza che trova la zampata giusta sugli sviluppi di un corner. I padroni di casa accusano il colpo e al 22’ i ragazzi di mister Saccoccia pareggiano i conti con il solito Pendenza che raccoglie un cross dalla destra di Giallonardo e trafigge Abate con un colpo di testa realizzando così la sua seconda doppietta consecutiva e la rete del definitivo 2-2.

A.Z.