ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO L’ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Torrese-Alba Adriatica e Sambuceto-Spoltore le gare dei play off. Nerostellati-Miglianico l’unica gara dei play out vista la retrocessione diretta dell’Amiternina

De-Deo-Mattia-RDopo gli ultimi novanta minuti della stagione regolare, approdano ai play off Spoltore, Alba Adriatica e Sambuceto a discapito del Capistrello che esce sconfitto dalla “Cittadella Dello Sport” e per un punto deve rimandare all’anno prossimo le speranze play off. Nella parte basse della classifica invece l’Amiternina non va oltre il pari sul campo degli albensi e saluta la massima categoria regionale senza passare dai play out per il distacco di tredici punti dalla quintultima.

Succede di tutto alla “Cittadella Dello Sport” dove il Sambuceto supera il Capistrello 2-1 con ben cinque legni colpiti dalle due squadre e una grande occasione sprecata dagli ospiti nel finale. Partono bene i padroni di casa che vanno vicini al gol con una conclusione di Criscolo che si stampa sul palo. La gara si sblocca al 39’ quando Lalli realizza dagli undici metri e porta in vantaggio i viola. L’inizio ripresa è tutto di marca locale con Criscolo che viene nuovamente fermato dal palo e con D’Angelo che al 60’ mette in rete per il raddoppio viola. Dopo la rete del raddoppio, i rovetani rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Franchi ma riescono comunque ad accorciare le distanze al 71’ con Pollino, abile a sfruttare un’indecisione della retroguardia viola. Il finale è infuocato: prima Criscolo completa la sua giornata sfortunata colpendo il suo terzo legno personale, e poi Aquino ha una grandissima occasione per portare il Capistrello ai play off  ma si ipnotizzare dal dischetto da De Deo (nella foto) che compie un grande intervento e sigilla il terzo posto in classifica per la truppa di mister Del Zotti.

Gobbo-Carrer-Lorenzo-RSuccesso in rimonta e molto sofferto per lo Spoltore che espugna l’Angelini superando 3-2 il Chieti nel finale. Dopo una prima frazione di marca neroverde che ha visto chiudere in vantaggio gli uomini di mister Lucarelli dopo la rete di Rodia al 5’, nella ripresa scendono con un altro piglio gli ospiti che pareggiano i conti al 56’ con il solito Grassi. Passano nove minuti e gli azulgrana ribaltano il risultato con Titi Sanz che sfrutta una disattenzione difensiva e mette in rete superando Salvatore con un tocco sotto. Gara vivacissima nel finale con i teatini che non ci stanno e trovano il pari all’87’ ancora con Rodia che batte D’Ettorre con il destro. Il gol vittoria arriva due minuti più tardi quando il neo entrato Gobbo (nella foto) con un destro dall’interno dell’area trafigge un Salvatore non esente da colpe. Termina così 3-2 per gli uomini di Donato Ronci che si piazzano al quarto posto in classifica e disputeranno i play off  per il secondo anno consecutivo; situazione invece già complicata in casa Chieti con una situazione societaria poco chiara dopo diverse dimissioni nel post  partita.

All’Alba Adriatica basta un pareggio tra le mura amiche con l’Amiternina per approdare ai play off come quinta classificata. I teramani partono meglio e poco dopo la mezzora sbloccano il risultato con il solito Njambe che di testa sugli sviluppi di un corner sigla il vantaggio locale. Nella ripresa alzano il baricentro gli uomini di mister Angelone che trovano il pari al 62’ con Santirocco che mette in rete dopo un cross di Tinari che si era fermato sul palo. Dopo il pari i giallorossi hanno due grosse occasione per passare in vantaggio ma all’84 sono gli albensi a trovare la rete con un’azione di contropiede conclusa da Emili. Gli aquilani reagiscono e dopo cinque minuti agguantano la nuova parità con De Michele sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nel finale doppia occasione, una per parte, prima la retroguardia rossoverde salva sulla linea un colpo di testa di De Michele, poi una conclusione di Miani si infrange sulla traversa.

Moscone-Daniele-RFondamentale successo esterno dei Nerostellati che passano sul campo della Torrese e scavalcano il Miglianico in classifica che permette loro di avere il fattore campo nello scontro play out contro i teatini. Dopo una prima frazione senza reti, il match si sblocca al 7’ della ripresa quando Puglia porta in vantaggio i giallorossi con il suo nono centro stagionale. I peligni agguantano la parità al 79’ quando il solito Pendenza trafigge Castrone. La truppa di mister Bernardi non si accontenta ed all’88’ ribalta il risultato con il neo entrato Moscone (nella foto) che regala tre punti d’oro ai suoi; sconfitta indolore invece per i teramani che disputeranno i play off come seconda classificata.

Il Nereto non sbaglia, supera il Martinsicuro 7-1 e si prende la salvezza all’ultima giornata davanti al proprio pubblico. Prima frazione che si chiude sul 4-0 con Zeetti che sblocca il match al 23’ e le reti di Antonacci, Lazzarini e Cerasi. Ad inizio ripresa Pizi con un gran sinistro realizza per i biancazzurri che poi però crollano e subiscono altre tre reti con Lazzarini che realizza la sua tripletta personale e Antonacci per il definitivo 7-1.

Termina con un gol per parte al “G. Speziale” di Montesilvano tra l’Acqua & Sapone di mister Del Gallo e la RC Angolana. Pronti via e i locali passano a condurre al 7’ con Evangelista che deve solamente appoggiare in rete un servizio di Marrone.  La riposta nerazzurra è immediata ed al 16’ la truppa di mister D’Eugenio agguanta la parità con un gran sinistro di Di Giovanni. Gli ospiti continuano a spingere ed al 21’si rendono pericolosi con Ndiaye che a tu per tu con l’estremo Palena colpisce il legno. Nella ripresa i ritmi si abbassano  e le occasioni stentano a decollare con il risultato che rimane immobile fino al termine con gli ospiti chiudono il campionato con la miglior difesa del campionato.

Si chiude con un pareggio la stagione di Cupello e Penne che si dividono la posta in palio in un bel match. Passano solamente cinque minuti e i padroni di casa passano a condurre con il solito Ninte che con un tocco sul primo palo batte l’estremo biancorosso. La reazione vestina è immediata ed al quarto d’ora trovano il pari con un gran calcio di punizione di Cacciatore. La gara si sblocca nuovamente al 61’ quando un tiro cross di De Cinque sorprende a retroguardia ospite e si infila in rete. La truppa di mister Pavone non ci sta e trova il gol del definitivo 2-2 all’80’ con Pagano che mette in rete un servizio di Di Ruocco.

Di-Virgilio-Alberto-RTorna al successo il Paterno che supera il Miglianico per 2-1 tra le mura amiche ed ottiene tre punti d’oro che consegna loro la salvezza in un’annata complicata. Grande partenza dei nerazzurri che dopo appena due minuti si portano in vantaggio con un tocco vincente di Di Virgilio (nella foto) su un cross dalla destra di Shipple. Gli ospiti accusano il colpo ed al 10’ Di Virgilio colpisce ancora mettendo in rete un cross dalla sinistra di Albertazzi per il raddoppio marsicano. I ragazzi di mister Tacchi riescono ad accorciare le distanze al 20’ con Orta che sfrutta un errore della retroguardia locale e mette in rete per il suo nono centro stagionale. Nella ripresa i teatini provano un timido assalto per il pari ma sono i padroni di casa ad avere l’occasione più grande per chiudere il match con Di Virgilio che spreca da ottima posizione. Sconfitta che condanna così il Miglianico a disputare in trasferta lo scontro play out con i Nerostellati.

Farnese-Brian-RTre punti pesanti quelli ottenuti dal Pontevomano al “San Marco” di Pescara contro un Delfino Flacco Porto che non aveva ormai più niente da dire in campionato. Dopo una buona partenza, i teramani passano in vantaggio al 28’ con un gran destro di Gentile che si infila alle spalle di Falso. Vantaggio che dura però solamente un minuto perché Alberico al 29’ ristabilisce la parità mettendo in rete di testa un crosso dalla sinistra di Marzucco. Gli undici di mister Capitanio reagiscono e nel finale di tempo passano nuovamente a condurre con Davide Di Sante che non sbaglia dagli undici metri. Nella ripresa i pescaresi hanno diverse occasioni per pareggiare i conti ma un superlativo Farnese (nella foto) tiene a galla i suoi con un grande intervento nel finale su un tentativo di Ligocki.

Questi gli accoppiamenti delle gare dei play off e play out che si disputeranno il 5 maggio prossimo:

Play off

TORRESE ALBA  ADRIATICA
SAMBUCETO SPOLTORE

Play out

NEROSTELLATI MIGLIANICO

Nel caso dovessero retrocedere due squadre abruzzesi dalla Serie D, la vincente dovrà disputare una ulteriore gara di spareggio con la quintultima classificata (Paterno)

A.Z.