ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA VENTOTTESIMA GIORNATA

Il Chieti pareggia contro il Paterno e Torrese e Sambuceto accorciano le distanze. Il Martinsicuro retrocede in Promozione

Kruger Stefano RQuinto pareggio stagionale per il Chieti che viene raggiunto nel finale sul campo di Capistrello contro il Paterno e non va oltre il 2-2. Pronti via ed i neroverdi passano in vantaggio con un colpo di testa di Di Ciccio sugli sviluppi di un corner calciato da Miccichè. Gli ospiti dominano ma sono i marsicani a trovare la rete del pari al 29’ quando Albertazzi supera Alonzi dall’interno dell’area. Nella ripresa spingono i ragazzi di mister Lucarelli che passano nuovamente a condurre al 81’ con Marfisi che batte Ranalletta dagli undici metri. I nerazzurri reagiscono e all’89’ trovano il pari quando Mastrojanni mette in rete un servizio di Fellini.

Secondo successo consecutivo per il Sambuceto che supera con un secco 3-0 Il Delfino Flacco Porto alla “Cittadella Dello Sport”. La gara si sblocca nel finale della prima frazione quando Beniamino mette al centro per Criscolo che non perdona Falso e porta in vantaggio i viola. Nella ripresa è monologo viola con i ragazzi di mister Savini che raddoppiano al 61’ con il capocannoniere del campionato Lalli che, con un preciso destro, firma il suo ventiduesimo sigillo stagionale. La rete che chiude i giochi arriva nove minuti più tardi quando Criscolo, con una gran conclusione dalla distanza, realizza la sua doppietta personale.

Torna al successo l’Acqua e Sapone che supera di misura il Nereto tra le mura amiche e ottiene tre punti fondamentali in chiave salvezza. Il gol vittoria arriva in apertura del match con capitan Di Biase che firma il vantaggio verdeoro al 6’ superando Di Giuseppe dagli undici metri. La reazione ospite arriva nel finale di tempo quando Florimbj centra in pieno la traversa. Nel finale di gara ci provano i vibratiani ma gli uomini di mister Del Gallo chiudono tutti gli spazi e tornano al successo dopo ben otto giornate.

La Torrese soffre ma centra il tredicesimo successo interno stagionale facendo suo il big match di giornata con lo Spoltore. Pronti via e sono gli azulgrana  a passare in vantaggio quando Cabanyes serve Ranieri che con un gran tocco supera Bruno. Il pari teramano arriva alla mezzora quando Maio direttamente da calcio di punizione infila la sfera alle spalle di D’Ettorre. Passano otto minuti e i giallorossi sfiorano il gol con un tentativo di Torbidone che termina sulla traversa. La ripresa si apre con il nuovo vantaggio ospite che porta la firma del solito Ranieri che al 64’ con un colpo di testa realizza la sua doppietta personale. Il vantaggio pescarese dura però solamente cinque minuti perché al 70’ ci pensa il neoentrato Chiacchiarelli a riportare il risultato sulla parità con una precisa conclusione dalla distanza. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e al 78’ completano la rimonta con un gran sinistro di Kruger (nella foto) sul quale non può nulla l’estremo azulgrana. Nel finale i ragazzi del tecnico Ronci hanno la chance per pareggiare con D’Intino ma Bruno si supera e salva il risultato per i teramani.

Dopo due sconfitte consecutive, torna al successo l’Alba Adriatica che batte 4-0 il Martinsicuro nel derby teramano. Passano nove minuti e si sblocca l’incontro quando Miani dagli undici metri porta in vantaggio gli albensi. Il raddoppio locale arriva al 20’ ancora con il solito Miani che con un pregevole colpo di testa realizza la sua doppietta personale. Doppietta personale anche per Lorenzo Emili che prima con un preciso destro al 43’ e poi con un colpo di testa al quarto della ripresa porta il risultato sul definitivo 4-0. Ennesima sconfitta stagionale per i biancazzurri che oggi salutano matematicamente l’Eccellenza.

Decimo successo stagionale per il Cupello che davanti al proprio pubblico supera per 3-1 il Pontevomanoe si prende una grande fetta di salvezza. Primo tempo tutto di marca rossoblu con gli uomini di mister Carlucci che passano in vantaggio al quarto d’ora con D’Alessandro e raddoppiano alla mezzora con il terzo centro stagionale di Perrella. Sul finale di gara prima il solito Ninte realizza la rete del tris locale mentre Pallitti, al novantesimo, trova le rete del definitivo 3-1 che rende meno amara la sconfitta per gli uomini di mister Capitanio.

Grande successo interno per l’Amiternina che supera di misura il Capistrello e resta in corsa per una ancora complicata salvezza diretta.  Dopo un primo tempo privo di occasioni pericolose, la gara si vivacizza nella ripresa quando al 59’ i giallorossi passano in vantaggio con il terzo centro stagionale di Facecchia che dagli undici metri supera Gentileschi. Nel finale ci provano gli ospiti con un tentativo di Guerra ma Rossetti non si fa sorprendere e salva il risultato.

Torna al successo anche il Penne che batte di misura il Miglianico tra le mura amiche e resta in corsa per un posto nei play off. Grande partenza per i padroni di casa che al primo affondo passano in vantaggio con Pagano che deve solamente appoggiare in rete un servizio dalla sinistra di Di Ruocco. Nella ripresa i teatini non reagiscono ed i biancorossi di mister Pavone amministrano il vantaggio sfiorando anche il vantaggio ancora con Pagano la cui conclusione però si stampa sulla traversa.

I Nerostellati superano di misura la RC Angolana all’Ezio Ricci e trovano tre punti fondamentali in chiave salvezza. La zampata vincente che decide il match è quella di Onwuachi che al 61’ porta in vantaggio i peligni trafiggendo Abate. Nel finale i nerazzurri provano una timida reazione ma non riescono ad evitare il secondo ko consecutivo con i padroni di casa di mister Bernardi che tornano così al successo dopo due giornate.

Alessandro Zuccarini