ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA VENTISETTESIMA GIORNATA

Il Chieti batte la Torrese e vede più vicino l'obiettivo finale. Il Sambuceto di Savini si riprende il secondo posto

Ricci-Daniele-RIl Chieti vince di misura il big match dell’Angelini con la Torrese, allunga a più undici sulla compagine teramana e chiude virtualmente il campionato. Dopo una prima frazione equilibrata e molto tattica, in cui i giallorossi perdono Chiacchiarelli al quarto d’ora per infortunio, la ripresa è più vivace ed al 64’ gli uomini di mister Lucarelli si portano in vantaggio grazie ad un colpo di testa di capitan Ricci (nella foto) sugli sviluppi di un corner battuto da Miccichè. Subìto il gol gli ospiti provano una timida reazione senza mai impegnare Alonzi e nei minuti di recupero entrambe le squadre rimangono in dieci uomini quando vengono espulsi dall’arbitro Rodia e Stacchiotti.

Un grande Spoltore supera in rimonta l’Alba Adriatica per 4-2 e fa suo lo scontro play off allunga in classifica proprio sui teramani. Prima frazione di gioco tutta di marca ospite con gli uomini di mister Izzotti che al 7’ sbloccano il match quando Miani raccoglie un servizio di Emili e batte D’Ettorre. Passano dieci minuti ed i rossoverdi raddoppiano con Njambe che approfitta di un errore della retroguardia locale e insacca per il momentaneo 2-0. Nella ripresa però è tutto un altro match e pronti via gli azulgrana accorciano le distanze con il solito Ranieri. Gli albensi accusano il colpo ed al 51’ arriva la rete del pari pescarese quando Grassi con uno scavetto supera Petrini. Gli uomini del tecnico Ronci spingono ed al 75’ completano la rimonta con Bordoni che appoggia in rete un servizio di Sanz per il vantaggio locale. Passano solamente tre minuti e gli azulgrana calano il poker con il neo entrato Sborgia che porta il risultato sul definitivo 4-2.

Esordio vincente e convincente per mister Savini sulla panchina viola con il Sambuceto che supera con un netto 4-0 interno il Penne e torna al successo agganciando la Torrese al secondo posto in classifica. La gara si sblocca al 32’ quando Lalli con un colpo di testa mette in rete su assist di Criscolo. Otto minuti più tardi arriva il raddoppio viola sempre con Lalli che spiazza D’Amico dagli undici metri e porta il risultato sul 2-0. Passano solamente tre minuti della ripresa ed i padroni di casa chiudono il match quando Criscolo, dopo una bella azione personale, mette in rete per il suo dodicesimo centro stagionale. I vestini provano a reagire ma al 69’ Lalli realizza la sua tripletta personale con un preciso diagonale e i viola possono esultare per un successo che mancava dal 16 Gennaio.

Tre punti fondamentali per Il Delfino Flacco Porto che al “San Marco” batte di misura l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo e torna a sorridere dopo un momento negativo. Dopo una prima frazione di gioco povera di occasioni pericolose, inizia subito forte la ripresa con i biancazzurri che passano in vantaggio al 49’ con il primo gol stagionale di Marzucco. Nel finale gli ospiti provano a recuperare ma non riescono ad evitare il nono ko stagionale che li fa scivolare al quartultimo posto in classifica.

Secondo successo consecutivo per il Pontevomano che supera di misura l’Amiternina tra le mura amiche ed allunga sulla zona play out. Buon inizio di gara degli aquilani che al 22’ vanno vicini al vantaggio quando Marchetti, da ottima posizione, calcia a botta sicura ma trova Di Marco sulla sua strada che devia in corner. Al primo affondo della ripresa gli uomini di mister Capitanio sfiorano il vantaggio quando Rossetti neutralizza su Di Sante al 57’. Vantaggio solamente rimandato però per i teramani che al 64’ sbloccano il match con Marcozzi che deve solo spingere in rete una sponda di Pallitti sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nel finale ci provano i giallorossi con un colpo di testa di Marchetti ma Farnese è attento a deviare in angolo e mantenere il risultato sul definitivo 1-0.

Decimo successo stagionale per il Nereto che vince di misura tra le mura amiche con il Paterno e resta in corsa per un posto nei play off. Grande partenza dei teramani che al 12’ passano in vantaggio grazie alla rete di Calderaro. Nella ripresa i ragazzi di mister De Feudis sprecano diverse occasioni per raddoppiare e nel finale i marsicani sfiorano il pari ma Di Giuseppe si supera con un gran intervento su un colpo di testa ravvicinato di Mastrojanni e salva il risultato.

Grande successo esterno in chiave salvezza del Miglianico che espugna il “Petruzzi” e supera per 1-0 la RC Angolana. Il gol vittoria arriva al 38’ quando il solito Battista realizza dagli undici metri per il suo sesto centro stagionale. Nel finale di tempo ancora teatini pericolosi con la conclusione di Polisena che si stampa sul palo. Nella ripresa timida reazione dei nerazzurri che subiscono così l’ottava sconfitta stagionale con il vantaggio sulla zona play out che ora è di quattro punti.

Torna al successo il Capistrello che batte 3-2 i Nerostellati tra le mura amiche e aggancia l’Alba Adriatica al quinto posto in classifica. L’inizio di gara è di marca ospite con i ragazzi di mister Bernardi che passano in vantaggio al 2’ con Sosa. La reazione dei rovetani però è immediata ed al 25’ arriva il pareggio con diagonale di Aquino dal limite dell’area. La rimonta locale si completa al 44’ quando Aquino sfrutta un errore di Bruno e insacca per il vantaggio granata. Nel finale di tempo arriva la terza rete dei ragazzi di mister Iodice con il solito Aquino che deve solamente appoggiare un servizio di Fantauzzi dalla destra per la sua tripletta personale. Nella ripresa i peligni riaprono il match al 79’ con il sigillo del neo entrato Onwuachi ma non riescono ad evitare il secondo ko consecutivo.

Nono successo stagionale per il Cupello che al “Tommolini” soffre nella prima frazione ma poi supera il Martinsicuro per 6-2. Pronti via e gli ospiti passano in vantaggio al 3’ con Ninte che raccoglie la sfera in area e insacca. I teramani reagiscono ed al 37’ trovano il pari con un colpo di testa di Pizi; passano solamente tre minuti e gli uomini di mister Carlucci si portano nuovamente in vantaggio ancora con Ninte che deve solamente appoggiare in rete un servizio dalla destra. Prima dell’intervallo arriva il pari biancazzurro con una precisa conclusione di Ciuti dalla distanza che manda le squadre a riposo con il risultato di 2-2. Nella ripresa i rossoblu spingono ed al 67’ trovano la rete del nuovo vantaggio quando Tucci realizza dal dischetto. Quattro minuti più tardi arriva il poker ospite con un colpo di testa di Felice sugli sviluppi di un corner che chiude il match. Nel finale le reti di Perrella e Zinni portano il risultato sul definitivo 6-2, una punizione pesante per gli uomini di mister Di Fabio che hanno ben figurato fino a metà ripresa.

A.Z.