ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA VENTINOVESIMA GIORNATA

Pareggiano Giulianova e Chieti che viene raggiunto dal Martinsicuro al secondo posto. Colpi esterni per Spoltore e Capistrello

Bassi-Edoardo-RNell’anticipo di sabato il Paterno non va oltre il pari interno con l’Amiternina. Dopo una prima parte di gara bloccata, sono i nerazzurri a passare in vantaggio al 24’ con Franchi che raccoglie la palla in area e batte Ludovisi. Gli ospiti non ci stanno e al 27’ della ripresa pareggiano i conti con un bel calcio piazzato dal limite di Di Alessandro che si infila alle spalle di Cattafesta. Spingono sull’acceleratore i ragazzi di mister Angelone che alla mezzora ci provano con Mazzaferro ma la sua conclusione è ben deviata in angolo dall’estremo nerazzurro. Nel finale ci prova Della Penna ma i ragazzi di mister Torti non riescono a centrare la via della rete e ottengono così il nono pareggio stagionale con il secondo posto che si allontana; i giallorossi invece fanno loro un buon punto in chiave salvezza e scavalcano il Montorio in classifica.

Gran bel successo interno del River Chieti 65 che batte di misura la RC Angolana tra le mura amiche. In una prima frazione di gioco priva di emozioni, ci prova solamente Antignani con un destro dal limite che termina sul fondo. I ragazzi di mister Marchetti sfiorano il vantaggio al 12’ della ripresa con Ciarfella che colpisce il palo da ottima posizione. La gara si sblocca al 33’ quando il neoentrato Bassi (nella foto) batte Agresta con un bel destro in girata dall’interno dell’area siglando il suo secondo centro stagionale. I ragazzi di mister Rachini ci provano nel finale con Farindolini ma non riescono ad evitare la nona sconfitta stagionale con il sogno play off che si allontana; i teatini invece centrano il secondo successo consecutivo e riducono a quattro le distanze dal Cupello.

Quindicesimo stop stagionale del Montorio 88 che viene sconfitto 3-0 dal Capistrello al “Pigliacelli”. Partono meglio i marsicani che alla mezzora sbloccano la gara quando Paris se ne va sulla sinistra e mette al centro per Fantauzzi che deve solamente appoggiare in rete. La ripresa si apre con una grande occasione per i padroni di casa ma Ndiaye, da ottima posizione, manda alto; al 27’ i ragazzi di mister Iodice vanno vicinissimi al raddoppio ma Paris, dopo aver fatto tutto bene, calcia fuori dall’interno dell’area. Il raddoppio granata arriva al 43’ quando Leccese, in contropiede, supera tutti e manda la sfera alle spalle di Recchiuti; la rete del definitivo 3-0 arriva nei minuti di recupero ed è ancora il solito Leccese a realizzarla, mettendo a segno così la sua doppietta personale. I marsicani ottengono così il secondo successo consecutivo e rimangono a due punti di distacco dal quinto posto; i ragazzi di mister Cipolletti invece subiscono il secondo ko interno consecutivo e vengono superati in classifica dall’Amiternina.

Dopo sei vittorie consecutive, piccolo passo falso del Giulianova che pareggia al “Fadini” 2-2 contro il fanalino di coda San Salvo. Passano nove minuti e si rendono subito pericolosi i padroni di casa con il diagonale di Del Grosso che termina di poco a lato; prima dell’intervallo ci prova Tozzi Borsoi dal limite ma è bravi Cialdini a distendersi e a deviare in angolo. Dopo soli due minuti della ripresa, sbloccano la gara i ragazzi di mister Piccioni con il solito Vitelli che supera l’estremo biancazzurro con un bel sinistro dall’interno dell’area; il vantaggio giallorosso dura però solamente tre minuti perché al 5’ pareggiano i conti gli ospiti con un colpo di testa di Felice sugli sviluppi di un corner. Il Giulianova non si scompone e al 10’ sfiora il vantaggio con un calcio di punizione di D’Alessandro che si infrange sul palo; al 17’ si supera Cialdini su un colpo di testa ravvicinato di Tozzi Borsoi, ben servito da Del Grosso. Il nuovo vantaggio giallorosso arriva al 35’ quando Tozzi Borsoi dagli undici metri non sbaglia spiazzando l’estremo ospite e siglando il suo sedicesimo centro stagionale. Sembra chiusa la gara ma al 48’ i ragazzi di mister Gelsi trovano la via del pari con Dema che batte Abate dal dischetto. I giallorossi ottengono così l’undicesimo risultato utile consecutivo e rimangono undici i punti di distacco dalle seconde; i biancazzurri invece portano a casa un gran punto in chiave salvezza con il Miglianico che ora dista solamente una lunghezza.

Grande successo esterno dello Spoltore che supera 4-1 l’Alba Adriatica. Buona la partenza dei teramani che al 28’ vanno vicini al vantaggio con una deviazione aerea di Casimirri che termina alta. Passano tre minuti e sono gli ospiti a passare in vantaggio con capitan Di Camillo che dal dischetto spiazza Spinelli siglando il suo secondo centro stagionale; dura solamente due minuti il vantaggio pescarese perché al 33’ ci pensa Di Sante a ristabilire la parità appoggiando la palla in rete dopo un passaggio dalla destra di Florimbj. Passano quattro minuti e gli azulgrana ospiti vanno di nuovo in vantaggio con il solito Grassi che, dall’interno dell’area, batte con il destro l’estremo rossoverde. Al quarto d’ora della ripresa, chiudono i giochi i ragazzi di mister Ronci con un gran sinistro in diagonale di Zanetti dal limite dell’area e nell’occasione l’Alba rimane anche in dieci uomini per l’espulsione del portiere Spinelli per proteste. I padroni di casa vanno vicini al gol con un colpo di testa di Fabrizi e nel finale subiscono la quarta rete del neoentrato Petre che mette a segno la sua terza rete stagionale. Gli azulgrana conquistano così il tredicesimo successo stagionale e si portano a due punti dal Paterno quarto in classifica; i ragazzi di mister D’Eugenio invece subiscono il quarto stop interno stagionale che li allontana quasi definitivamente dal quinto posto.

Settima sconfitta nelle ultime nove gare per l’Acqua e Sapone che cade tra le mura amiche contro il Martinsicuro. Partono forte i teramani che al 21’ passano in vantaggio con il solito Maio che deve solo spingere in rete un cross dalla destra di Molino; prima dell’intervallo arriva il gol del pari pescarese con capitan Marrone che, con un colpo di testa, supera Osso. A inizio ripresa subito grande occasione per i ragazzi di mister Di Fabio ma Palena è attento sul colpo di test ravvicinato di Ferretti; alla mezzora i verdeoro rimangono in dieci uomini per la doppia ammonizione del difensore Bassano. La rete del nuovo vantaggio biancazzurro arriva nei minuti di recupero con Nepa che dall’interno dell’area supera Palena con il destro. I teramani tornano così subito al successo dopo lo stop con il Giulianova e agganciano il Chieti in classifica al secondo posto; continua il momento no invece per i ragazzi di mister Del Gallo con la dodicesima sconfitta stagionale e ora il vantaggio sulla zona play out è di quattro punti.

Termina con un rocambolesco 3-3 a Sambuceto tra i viola e il Penne. Al primo affondo passano subito i padroni di casa con un tocco di Liberati in mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo; i viola insistono e al 22’ trovano il raddoppio con un gran gol di Beniamino che supera con il destro dalla distanza l’incolpevole D’Amico. Passano solamente tre minuti e il Sambuceto trova la terza rete con Antonacci che trafigge con il destro D’Amico in uscita. Al 10’ della ripresa i ragazzi di mister Pavone riaprono la gara con la rete del neoentrato Rodia che supera Testa con il destro dall’interno dell’area; al 20’ Maraschio si divora la quarta rete mandando alto da ottima posizione. Dopo otto minuti i biancorossi trovano la rete con Cacciatore che dagli undici metri supera Testa e accorcia ancora le distanze; al 36’ arriva il pari vestino con Donatangelo che supera un avversario all’interno dell’area e trafigge l’estremo viola siglando la rete del definitivo 3-3. I ragazzi di Farias ottengono il nono pari stagionale e rimandano ancora il ritorno al successo interno; i biancorossi invece continuano il loro buon momento centrando il quinto risultato utile consecutivo.

Non va oltre il pari esterno il Chieti che viene raggiunto nel finale dal Cupello. Dopo un buon inizio di gara dei padroni di casa, al 34’ i neroverdi vanno vicini al vantaggio con un gran tiro dalla distanza di Catalli che viene deviato in  angolo da Marconato; prima dell’intervallo ha nei piedi una grandissima occasione per portare in vantaggio i suoi ma da ottima posizione manda alto un servizio dalla destra. La rete del vantaggio dei ragazzi di mister Marino arriva al 7’ della ripresa quando l’ex Selvallegra raccoglie un cross dalla destra e batte Marconato con il destro; al 21’ arriva il raddoppio neroverde con Catalli che devia in rete un tentativo del suo compagno di reparto Lalli siglando la sua dodicesima marcatura stagionale. Il Cupello continua a crederci e al 45’ riduce le distanze con Pendenza che mette in rete un cross dalla sinistra; passano due minuti e i rossoblu trovano il pareggio con il solito Pendenza che batte con un colpo di testa Salvatore. I neroverdi ottengono così la beffa nel finale e riportano a Chieti solamente un punto che permette di essere agganciati in classifica dal Martinsicuro; i ragazzi di mister Carlucci invece ottengono il terzo risultato utile consecutivo interno con l’Amiternina che rimane distante tre lunghezze.

Importante successo interno della Torrese che supera 3-2 il Miglianico. L’equilibrio della gara si spezza al primo minuto di recupero della prima frazione quando Puglia, dopo una grande azione personale, batte con un violento destro De Deo dall’interno dell’area. Il gol del pari gialloblu arriva al 17’ della ripresa quando Orta approfitta di un errore di Cichetti e serve Di Muzio che deve solamente appoggiare in rete; passano cinque minuti e gli ospiti si portano in vantaggio con Orta che raccoglie la sfera all’interno dell’area e batte Bruno siglando il sesto centro stagionale. I ragazzi di mister Narcisi non ci stanno e al 35’ Stacchiotti pareggia i conti dal dischetto con l’arbitro che nell’occasione ha espulso anche il difensore gialloblu Pizzica; al 37’ De Sanctis, dopo aver superato diversi avversari, manda alto da buona posizione. Passano tre minuti e i teramani tornano in vantaggio con Carosone che supera con il destro De Deo in uscita. Nel finale restano in nove i ragazzi di mister Savini per la doppia ammonizione di Grossi e subiscono così la seconda sconfitta consecutiva con l’ultimo posto che ora è lontano solamente un punto; dodicesimo successo stagionale invece per i teramani che rimangono a un punto dalla zona play off.

A.Z.