ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA VENTICINQUESIMA GIORNATA

Non cambia niente nell’alta classifica. Pesanti colpi esterni per Penne, Alba Adriatica e Spoltore

Cacciatore-Christian-RNell’anticipo del “Tommolini” il Martinsicuro supera il Capistrello per 4-2 e rimane al secondo posto in classifica. Passano solamente due minuti dal fischio d’inizio e i biancazzurri passano in vantaggio con una deviazione di Ferretti sugli sviluppi di calcio d’angolo che si infila alle spalle di Salustri. Al quarto d’ora i locali potrebbero raddoppiare, ancora da corner,  ma il tentativo di Silvestri viene fermato dalla traversa; i granata reagiscono e allo scadere della prima frazione pareggiano i conti quando Paris scappa sulla sinistra e mette al centro per Leccese che appoggia in rete e sigla il 15esimo centro stagionale. Nella ripresa i ragazzi di mister Di Fabio ripartono forte e tornano subito in vantaggio con Maio che riceve un cross di Di Giorgio dal fondo e mette in rete; i marsicani rimangono in partita e al 16’ portano di nuovo il risultato sulla parità con Paris che dagli undici metri spiazza Osso. I biancazzurri non ci stanno, alzano i ritmi e al 35’ il vantaggio si materializza con Maio che controlla la sfera e batte con un sinistro a incrociare l’estremo granata siglando la sua doppietta personale; il gol del definitivo 4-1 arriva allo scadere quando Di Giorgio sigla con il diagonale il suo sesto centro stagionale. I teramani conquistano così il secondo successo consecutivo tra le mura amiche portando a 14 la striscia di risultati utili consecutivi; i ragazzi di mister Iodice invece incassano il dodicesimo stop stagionale e il divario dalla zona play off si allunga a cinque punti.

Continua la sua cavalcata il Giulianova che batte di misura al “Fadini” il Miglianico. I giallorossi partono forti e al 13’ passano in vantaggio con un gran sinistro di Vitelli che si infila alle spalle di De Deo dopo aver toccato la traversa; i teatini ci provano al 40’ con La Selva ma il suo tentativo termina di poco a lato. A inizio ripresa i ragazzi di mister Piccioni vanno vicinissimi al raddoppio con una girata di Di Paolo da pochi metri ben respinta dall’attento De Deo e pochi minuti più tardi l’estremo gialloblu si supera su un tentativo dalla distanza di Lenart. L’ultima occasione della gara è sui piedi di Di Paolo che nei minuti di recupero ci prova con un pallonetto dal limite dell’area che si infrange però sul palo. I giallorossi conquistano così il terzo successo consecutivo e consolidano il primato in classifica; i ragazzi di mister Savini invece subiscono l’ottavo stop esterno stagionale e rimangono al penultimo posto in classifica.

Torna al successo il Penne che conquista tre punti molto importanti sul campo dell’Acqua e Sapone. I verdeoro partono meglio e alla prima occasione sfiorano il vantaggio con un’azione personale di Musto la cui conclusione termina di poco a lato; gli ospiti rispondono poco dopo con un tentativo di Di Ruocco dall’interno dell’area su cui interviene bene Palena. La gara si sblocca al 13’ della ripresa quando Cacciatore (nella foto) batte con un gran sinistro dalla distanza l’incolpevole estremo locale siglando il suo nono centro stagionale; i ragazzi di mister Del Gallo non ci stanno e vanno vicini al raddoppio con una deviazione ravvicinata di Di Cerchio ma l’ex D’Amico è attento e respinge. Nel finale il Penne ha una grande occasione chance con Di Ruocco per chiudere la gara ma l’attaccante biancorosso calcia addosso a Palena. I ragazzi di mister Pavone tornano così al successo che mancava da tre giornate e ottengono tre punti fondamentali in chiave salvezza; i verdeoro invece subiscono la seconda sconfitta consecutiva e il successo manca ormai da cinque gare.

Successo importante in chiave salvezza anche per il Montorio 88 di mister Cipolletti che batte tra le mura amiche la RC Angolana. I pescaresi al primo affondo passano in vantaggio con una deviazione di Legnini sugli sviluppi di un corner che si infila alle spalle di Recchiuti. Anche i padroni di casa alla prima occasione vanno in gol quando Corbo raccoglie una palla vagante in area dopo una punizione e riporta il risultato sulla parità alla mezz’ora. Ad inizio ripresa ancora Corbo va vicino alla rete ma la sua deviazione da buona posizione termina alta; il gol del vantaggio teramano arriva però poco dopo quando Lombardi con il destro batte Agresta dall’interno dell’area. I ragazzi di mister Rachini spingono nel finale ma non riescono ad evitare l’ottavo ko stagionale che li allontana ulteriormente dalla zona play off; i gialloneri invece ottengono il secondo successo consecutivo interno e scavalcano l’Amiternina in classifica.

Continua a vincere lo Spoltore che batte in trasferta la Torrese per 2-1 in rimonta. Partono bene i pescaresi che al 7’ si rendono pericolosi con Grassi ma la sua conclusione è ben deviata in angolo da Bruno. Dopo tre minuti però sono i giallorossi a passare in vantaggio con Carosone che sfrutta una disattenzione difensiva e batte con un tocco sotto Gentileschi. Il vantaggio locale dura poco però perché al 14’ gli azulgrana pareggiano con il capitano Di Camillo che spiazza Bruno dal dischetto; prima dell’intervallo i ragazzi di mister Narcisi sfiorano il nuovo vantaggio con un gran colpo di tacco del solito Carosone che termina sulla traversa. La gara si sblocca nuovamente al 18’ della ripresa quando Sanchez raccoglie un cross dalla sinistra di Nardone e insacca siglando il suo dodicesimo centro stagionale. Al 26’ i padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Mariani e i pescaresi gestiscono la gara fino al triplice fischio senza subire rischi. I ragazzi di mister Ronci conquistano così il quarto successo consecutivo e ottengono tre punti importanti in chiave play off visto che ora si allontanano a cinque lunghezze proprio dalla Torrese sesta in classifica; i teramani invece subiscono la seconda sconfitta interna consecutiva e ora si complica la corsa al quinto posto.

Torna al successo il Chieti che batte all’Angelini il San Salvo nel finale dopo una partita difficile. Il vantaggio neroverde arriva al 27’ all’improvviso quando Costantini con una gran girata di sinistro dall’interno dell’area batte Cialdini; prima dell’intervallo ci provano i ragazzi di mister Gelsi con una punizione di Polisena su cui Salvatore si fa trovare pronto deviando in angolo. Dopo nove minuti della ripresa i biancazzurri pareggiano i conti grazie ad una sfortunata deviazione del neroverde Costantini che si infila alle spalle di Salvatore. Al 16’ ci provano i padroni di casa con un brillante Selvallegra che mette al centro per Cellucci il quale non riesce a dare forza alla sua conclusione che termina debolmente tra le braccia dell’estremo ospite. La gara si sblocca nuovamente al 43’ quando Catalli si presenta sul dischetto e batte Cialdini siglando il suo nono centro stagionale; i neroverdi poi chiudono la gara nei minuti di recupero con un diagonale dal limite di Simonetti per il definitivo 3-1. I ragazzi di mister Marino tornano così alla vittoria dopo due giornate e rimangono al terzo posto in classifica; i biancazzurri invece subiscono la prima sconfitta della gestione Gelsi e restano in coda alla classifica.

Non sbaglia il Paterno che batte tra le mura amiche il River Chieti 65 con un netto 4-1. Passano solamente tre minuti e i nerazzurri passano subito in vantaggio con un bel tocco sotto di Giglio dal limite dell’area su cui l’estremo ospite non può nulla. I ragazzi di mister Torti continuano a spingere e alla mezz’ora raddoppiano con Franchi che scappa sulla sinistra e batte Brattelli con il sinistro dall’interno dell’area; i marsicani chiudono la gara già nella prima frazione quando Lepre si presenta sul dischetto al 37’e batte Brattelli. I rosanero però non ci stanno e prima dell’intervallo riaprono la gara con Antignani che dagli undici metri spiazza Cattafesta siglando il suo quarto centro stagionale. In una ripresa amministrata dai padroni di casa, il gol del definitivo 4-1 arriva al 39’ quando Lepre raccoglie un cross dalla destra e insacca di testa siglando il suo decimo centro stagionale. I nerazzurri ottengono così il quarto successo consecutivo interno e rimangono al quarto posto in classifica distanti due lunghezze dalla seconda Martinsicuro; i ragazzi di mister Marchetti invece subiscono l’undicesimo stop stagionale e si prepareranno al meglio per lo scontro con il San Salvo di domenica prossima.

Successo molto importante in chiave salvezza quello del Cupello che batte a domicilio l’Amiternina per 2-0. Al primo affondo i marsicani sfiorano il vantaggio con Mazzaferro che non sfrutta al meglio un errore difensivo di Progna; i rossoblu reagiscono e ad uno dei primi affondi, all’undicesimo minuto, passano in vantaggio con Pendenza che batte Serpietri dagli undici metri. Al quarto d’ora della ripresa i ragazzi di mister Carlucci raddoppiano con il solito Pendenza che appoggia in rete un cross dalla destra e realizza l’ennesima doppietta siglando il suo 15esimo centro stagionale. I padroni di casa amministrano la gara nel finale e ottengono un successo molto importante che li tiene a tre lunghezze di vantaggio dal Montorio quintultimo in classifica; i ragazzi di mister Angelone invece subiscono il quarto stop esterno consecutivo e scivolando in classifica alle spalle del Montorio.

Vittoria importante in chiave play off per l’Alba Adriatica che vince di misura in trasferta sul campo del Sambuceto. La prima vera occasione arriva al 39’ ed è sui piedi di Maraschio che, a porta vuota, non riesce a centrare il bersaglio grosso dalla distanza; i ragazzi di mister D’Eugenio ci provano prima dell’intervallo con una conclusione di Emili dal limite dell’area che termina di poco a lato. La rete che sblocca la gara arriva al 5’ della ripresa quando Casimirri in mischia batte Testa e porta in vantaggio i teramani; i viola non ci stanno e al 13’ sfiorano il pari con un colpo di testa di Maraschio su cui Spinelli si supera e devia in angolo. Di Sante nel finale si divora il terzo gol da solo contro il portiere ma i teramani conquistano comunque il nono successo stagionale e si portano a sei lunghezze dalla zona play off scavalcando proprio il Sambuceto in classifica; i ragazzi di mister Tatomir invece cadono nuovamente in casa e si allontanano dalla zona play off.

A.Z.