ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA VENTESIMA GIORNATA

Vincono tutte le squadre d'alta classifica. Sono ben sei i successi in trasferta, in casa vince solo il Paterno

Lalli-Fabio-RLa capolista Giulianova inizia l’anno così come l’avevo concluso, con una vittoria, battendo con un secco 3-0 in trasferta l’Alba Adriatica. I padroni di casa, privi degli squalificati Emili e Di Sante, vanno vicini al 20’ al gol del vantaggio con un sinistro dal limite di Veccia che si infrange sul palo; qualche minuto dopo però sono i giallorossi a passare in vantaggio con una conclusione dall’interno dell’area di Tozzi Borsoi su cui Spinelli non è perfetto. Prima dell’intervallo gli ospiti trovano il gol del raddoppio ancora con Tozzi Borsoi che, ben servito da Del Grosso dalla destra, batte di nuovo l’estremo rossoverde siglando il suo tredicesimo centro stagionale. A inizio ripresa il capitano Del Grosso sfiora l’eurogol con una gran conclusione dalla distanza che termina sull’incrocio dei pali; un’Alba volenterosa prova a riaprire la gara al 15’con un colpo di testa dall’interno dell’area di Di Nicola che sbatte sul palo. I ragazzi di mister Piccioni chiudono poi la gara con un colpo di testa del capocannoniere Di Paolo servito dalla destra da Tozzi Borsoi. Il Giulianova conquista così la settima vittoria esterna stagionale e rimane al comando della classifica con cinque punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici; i ragazzi di D’Eugenio invece subiscono la seconda sconfitta interna consecutiva e rimangono nella zona intermedia della classifica.

Continua la corsa del Martinsicuro che espugna anche il campo dello Spoltore dove si impone per 2-1. Partono forte gli azulgrana che colpiscono il palo con un tiro-cross di Zanetti dalla sinistra dopo pochi minuti; nel miglior momento dei locali, sono i biancazzurri a passare in vantaggio con un destro dal limite di Pietropaolo che si infila alle spalle di Gentileschi. Nella ripresa i ragazzi di mister Di Fabio trovano il gol del raddoppio su contropiede con Di Giorgio che sfruttando un errore difensivo pescarese sigla il suo quinto centro stagionale. Lo Spoltore non si arrende e al 34’ Sanchez è lesto a raccogliere un pallone in area e mandarlo in rete riaprendo la gara; nel finale di match è molto bravo l’estremo Osso a farsi trovare pronto sui tentativi di Sanchez e D’Intino. I teramani conquistano così il secondo successo consecutivo in trasferta e non perdono terreno dalla capolista; i ragazzi di  mister Ronci invece, dopo una grande prestazione, subiscono il terzo stop consecutivo e scivolano al decimo posto in classifica.

Su uno dei campi più difficili del torneo, il Chieti vince in rimonta con la RC Angolana e ottiene il settimo successo esterno stagionale. I padroni di casa partono meglio e dopo cinque minuti si rendono pericolosi con un tiro dal limite di Maiolo che Salvatore devia in angolo; al 19’ i pescaresi trovano il gol del vantaggio con Sablone che raccoglie un cross dalla sinistra di Maloku e manda in rete. Ad inizio ripresa i ragazzi di mister Rachini hanno una buona occasione per raddoppiare con Maiolo ma l’estremo neroverde è attento; qualche minuto dopo i locali rimangono in dieci per l’espulsione di Massa per doppia ammonizione. I neroverdi sfruttano la superiorità numerica e due minuti più tardi il neoentrato Catalli pareggia i conti con un gran destro dal limite che si infila alle spalle di Agresta. I ragazzi di Marino spingono alla ricerca del vantaggio che arriva al 35’ con il solito Lalli (nella foto) che con un tocco al volo di destro sigla il suo tredicesimo centro stagionale. I neroverdi conquistano così la terza vittoria consecutiva e rimangono al secondo posto in classifica in compagnia del Martinsicuro; l’Angolana invece subisce la seconda sconfitta interna stagionale pagando l’uomo in meno e si vede scavalcare in classifica dalla Torrese.

Vince in rimonta il Paterno battendo tra le mura amiche il Cupello di mister Carlucci. I nerazzurri si rendono pericolosi alla mezz’ora con un destro di Giglio che impegna Marconato; pochi minuti dopo però sono gli ospiti a passare in vantaggio con un colpo di testa di Benedetti che trafigge Cattafesta. Partono forte nella ripresa i rossoblu che vanno vicini al raddoppio in due occasioni, entrambe sugli sviluppi di palla inattiva; il gol del pari nerazzurro arriva al 31’ quando Della Penna manda in rete a porta vuota dopo la respinta di Marconato su un tiro di Albertazzi. Passa qualche minuto e i ragazzi di mister Torti passano in vantaggio con un tocco di Tabacco sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo la rete i marsicani amministrano il vantaggio e ottengono così il secondo successo interno consecutivo tenendo la corsa delle prime della classe; i rossoblu invece subiscono la nona sconfitta stagionale pagando quei cinque minuti di blackout dove hanno subito la rimonta.

La Torrese non sbaglia e batte di misura, in trasferta, un San Salvo in piena crisi di risultati. Dopo una prima parte di gioco vivace e ben giocata da entrambe le squadre, sono gli undici di mister Narcisi a passare in vantaggio al 34’ con il capitano Stacchiotti che dal dischetto non sbaglia e sigla il suo ottavo centro stagionale. A metà ripresa il neoentrato Polisena ha una buona occasione per pareggiare ma spreca facendosi rimontare in area; nel finale di gara i giallorossi hanno diverse occasioni per chiudere la gara ma non vengono sfruttate. La Torrese conquista così il suo quinto risultato utile consecutivo e sale al quinto posto in classifica; i ragazzi di mister Sgherri invece subiscono l’ennesima sconfitta, la quinta consecutiva, e rimangono all’ultimo posto in classifica.

Continua a vincere l’Acqua e Sapone che batte in trasferta il River Chieti per 1-0 e ottiene così l’ottavo risultato utile consecutivo. La prima occasione pericolosa è nei piedi di Corvino che, al 34’, ruba palla a Feragalli al limite dell’area e manda a lato con il sinistro da buona posizione. Ad inizio ripresa ci provano i ragazzi di Marchetti con un sinistro dall’interno dell’area di Antignani ma Palena risponde presente; al 7’ l’episodio che sblocca la gara quando l’arbitro espelle Marcelli per una reazione e assegna il calcio di rigore che il capitano Di Biase non sbaglia spiazzando Napoli. Nel finale di gara anche Criscolo viene espulso per proteste e i ragazzi di mister Del Gallo conquistano la terza vittoria consecutiva salendo così in piena zona play off; il River invece subisce la terza sconfitta consecutiva e non trova la via del gol da ormai cinque partite.

Prosegue la sua marcia il Capistrello che supera in trasferta l’Amiternina grazie ad un gol per tempo. Partono subito forte gli ospiti che al 5’ passano in vantaggio con un gran gol di Paris che supera con un pallonetto Serpietri; subito dopo ci prova Mazzaferro ma il suo tentativo termina a lato. Al 34’ della ripresa Bolzan va vicino al gol del raddoppio ma il suo sinistro scheggia il palo e termina sul fondo; poco dopo ci prova Santirocco con un colpo di testa ma termina debole tra le braccia di Carnevali. Al 38’ i ragazzi di mister Angelone vanno molto vicini al pari con Mazzaferro che, dopo una bella azione personale sulla sinistra, manda alto da buona posizione. Sul capovolgimento di fronte però i granata chiudono la gara con Leccese che, sfrutta un errore di Di Alessandro e sigla il suo dodicesimo centro stagionale. I ragazzi di mister Iodice ottengono così il terzo successo consecutivo e agganciano l’Angolana in classifica; seconda sconfitta consecutiva invece per i giallorossi che restano in lotta per evitare i play out.

Il Sambuceto non va oltre il pari interno senza reti con il Montorio 88 di mister Cipolletti. Alla prima occasione vanno vicini al vantaggio i teramani con una conclusione di Ridolfi respinta sulla linea da un difensore viola; poco dopo Maraschio risponde colpendo la traversa con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa Lombardi si divora il gol del vantaggio gialloblu calciando addosso a Testa mentre nel finale di gara Maraschio manda alto un pallonetto con l’estremo ospite in uscita. I ragazzi di mister Tatomir rimandano ancora il ritorno alla vittoria, ottengono il settimo pareggio stagionale e scivolano al nono posto in classifica; i teramani invece, dopo una bella gara, ottengono il quarto risultato utile consecutivo.

Il Miglianico dell’ex Savini pareggia per 1-1 in trasferta sul campo del Penne. I teatini partono meglio e al decimo passano in vantaggio con Grossi che raccoglie una palla in area e batte D’Amico. La reazione dei padroni di casa arriva dopo due minuti della ripresa quando Di Ruocco con un destro dall’interno dell’area riporta il risultato sulla parità e sigla il suo primo gol con la nuova maglia. I ragazzi di mister Giandomenico continuano a spingere, vanno vicini al gol del vantaggio con un colpo di testa di Cacciatore che si ferma sulla traversa e in un finale di gara acceso perdono Reale che viene espulso per doppia ammonizione. I biancorossi ottengono così il terzo risultato utile consecutivo e rimangono distanti sei punti dalla zona play out; il Miglianico invece si conferma dopo la vittoria interna e ottiene un buon punto in chiave salvezza.

A.Z.