ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA TRENTUNESIMA GIORNATA

Il Chieti vince in trasferta con la Torrese, il Giulianova perde a Cupello e deve rinviare la festa promozione. Nove gol nella gara tra Acqua e Sapone e San Salvo

Bruno-Emanuele-RFesta rinviata per il Giulianova che esce sconfitto da Cupello per 2-1. Partono meglio gli undici di mister Carlucci che dopo appena un minuto vanno vicini al vantaggio con una conclusione di Napolitano dall’interno dell’area che si infrange sul palo; il vantaggio rossoblu arriva poco prima dell’intervallo con il solito Pendenza che raccoglie un cross dalla destra di De Cinque e supera Orsini con il destro. Sembrano avere un piglio diverso gli ospiti nella ripresa e dopo un minuto vanno vicini al pari con una deviazione aerea di Pagliuca ben deviata da Marconato. I ragazzi di mister Piccioni pareggiano i conti al 34’ quando il neoentrato Di Paolo spiazza dal dischetto l’estremo locale siglando il suo diciannovesimo centro stagionale; il Cupello non ci sta e al 45’ trova il gol vittoria con una conclusione di Bruno (nella foto) dal limite che si infila alle spalle di Orsini. I rossoblu conquistano così il nono successo stagionale e tre punti molto importanti in chiave salvezza mantenendo a quattro le distanze dalla zona play out; terzo stop esterno invece per il Giulianova che rimanda al festa al prossimo turno che lo vedrà impegnato al “Fadini” con il Montorio 88.

Non si ferma più il River Chieti 65 che batte 2-0 il Penne tra le mura amiche con due reti nella ripresa. Meglio i biancorossi nella prima frazione che vanno vicini al vantaggio con Di Ruocco che si libera sulla sinistra e calcia in porta trovando però un attento Napoli; poco più tardi ancora Penne pericoloso con Rodia che dall’interno dell’area colpisce il palo con il suo destro in diagonale. Ad inizio ripresa ci prova Cacciatore che da ottima posizione calcia addosso all’estremo locale e sulla respinta Di Ruocco non riesce a centrare lo specchio della porta. La gara si sblocca al decimo minuto quando Di Renzo devia una conclusione del suo compagno Antignani e porta in vantaggio i rosanero; passano pochi minuti e i ragazzi di mister Marchetti raddoppiano con Antignani che dagli undici metri spiazza D’Amico siglando il suo decimo centro stagionale. Gli ospiti reagiscono nella parte finale del match con un tentativo dalla distanza di Ballanti che si infrange sulla traversa e con un colpo di testa di Selvaggi che termina di poco a lato. Quarto successo consecutivo per i rosanero che portano così a undici le distanze dal Miglianico, divario che ad oggi garantirebbe la salvezza ai teatini; si interrompe invece la striscia di sei risultati utili consecutivi dei ragazzi di mister Pavone che incassano l’undicesimo stop stagionale.

Consolida il quinto posto lo Spoltore che supera 2-0 al “Caprarese” la RC Angolana. Gli azulgrana passano dopo appena dieci minuti con D’Intino che deve solo appoggiare in rete dall’interno dell’area su un ottimo servizio di Sanchez; passa un quarto d’ora e i ragazzi del tecnico Ronci raddoppiano con Nardone che, imbeccato da un lancio di Morales, supera Agresta con il destro siglando il suo settimo centro stagionale. Al primo minuto della ripresa sfiorano la rete i nerazzurri con un tentativo di Sablone dall’interno dell’area ben deviato da Gentileschi; due minuti più tardi ci prova Nardone con il destro dal limite ma Agresta è attento. Nel finale di gara i ragazzi di mister Rachini provano a riaprire la gara con Maiolo ma non riescono ad evitare la decima sconfitta stagionale dicendo addio al sogno play off; secondo successo consecutivo invece per lo Spoltore che porta a sei i punti di distacco dalla Torrese.

Gran successo esterno del Chieti che supera 3-2 la Torrese in rimonta e allunga sul Martinsicuro. Gran partenza dei padroni di casa che al 23’ sfiorano il vantaggio con una gran conclusione da centrocampo di Carosone che si stampa sulla traversa; passano undici minuti e la Torrese passa in vantaggio con una punizione di Scartozzi dalla distanza che si infila alle spalle di Salvatore dopo un’indecisione dell’estremo neroverde. Il vantaggio giallorosso dura però solamente cinque minuti perché i ragazzi di mister Marino pareggiano la gara con una deviazione in mischia di Fruci sugli sviluppi di un corner; insistono i neroverdi che dopo tre minuti ribaltano la gara e si portano in vantaggio con Simonetti che deve solo spingere in rete dopo una deviazione di Bruno. Ad inizio ripresa i teramani si spingono in avanti alla ricerca del pari e lo sfiorano con un tentativo di Casimirri al 24’ su cui Salvatore si fa trovare pronto; alla mezzora però il Chieti trova la terza rete ancora con Fruci su calcio di punizione che sfrutta un errore dell’estremo Bruno e chiude la gara. Al 40’ il capitano Stacchiotti accorcia le distanza dagli undici metri ma i ragazzi di mister Narcisi non riescono ad evitare la nona sconfitta stagionale che li allontana a sei punti dalla zona play off; terzo successo nelle ultime quattro partite invece per il Chieti che consolida il secondo posto in classifica sfruttando il mezzo passo falso del Martinsicuro.

Torna subito al successo il Paterno che supera di misura tra le mura amiche il Miglianico. Ottima la partenza dei marsicani che al 25’ si rendono pericolosi con un destro dalla distanza di Albertazzi che l’estremo De Deo devia molto bene in angolo; passa solamente un minuto e Giglio da posizione ravvicinata colpisce la traversa con un colpo di testa. Nel finale della prima frazione rimangono in dieci uomini i padroni di casa per l’espulsione di Lepre. Ad inizio ripresa Gaeta dagli undici metri supera De Deo e porta in vantaggio i nerazzurri; i ragazzi di mister Savini non ci stanno, si riversano in avanti ma non riescono a trovare la rete del pari e subiscono il quindicesimo stop stagionale con il prossimo turno contro il River che diventa ora fondamentale; decimo successo interno stagionale invece per i ragazzi di mister Torti che ora sono lontani solamente due punti dal terzo posto.

Importante successo interno dell’Acqua e Sapone che supera con uno scoppiettante 5-4 il San Salvo. Sbloccano subito la gara i pescaresi con Petito che al secondo minuto supera Monaco siglando la sua decima rete stagionale; arriva al quarto d’ora il pari ospite con Di Pietro che dall’interno dell’area batte Palena con l’aiuto di una deviazione. Passano soli quattro minuti e i ragazzi di mister Del Gallo tornano in vantaggio con un colpo di testa di Di Donato sugli sviluppi di un calcio d’angolo; i locali spingono e al 27’ trovano la terza rete con Marrone che raccoglie un servizio dalla destra di Colantoni e supera Monaco. Alla mezzora della ripresa ancora pescaresi in rete con Di Cerchio che deve solo appoggiare in rete a porta sguarnita la palla del momentaneo 4-1. La partita sembra conclusa ma il San Salvo non demorde e al 37’ accorcia con il diagonale di Dema dall’interno dell’area che sigla così il suo undicesimo centro stagionale. Nei cinque minuti di recupero succede di tutto: al 92’ Molino scaglia un destro dal limite che si infila alle spalle di Palena per il 4-3, due minuti più tardi Colitto riporta il risultato sulla parità con un gran destro dall’interno dell’area e all’ultimo respiro Maiorani fa esplodere il “Galileo Speziale” battendo l’estremo biancazzurro con un colpo di testa per il definitivo 5-4. I verdeoro tornano così al successo che mancava da dieci giornate e conquistano tre punti fondamentali che tengono a tre lunghezze il distacco dalla zona play out; i ragazzi di mister Gelsi invece subiscono la seconda sconfitta consecutiva che complica ulteriormente le speranze salvezza.

Termina 1-1 al “Pigliacelli” dove il Martinsicuro non va oltre il pari con il Montorio 88. Ottima la partenza dei biancazzurri che al 19’ passano in vantaggio con Bellini che da pochi passi deve solo appoggiare in rete un servizio dalla sinistra di Nepa. Nella ripresa spingono i padroni di casa che al 6’ sfiorano il pari con una conclusione di Gizzi dalla distanza che termina di poco a lato; il pari arriva qualche minuto più tardi con Zurita Gomez che supera Osso sugli sviluppi di un corner. Nel finale ci provano i ragazzi del tecnico Di Fabio con Di Giorgio ma non riescono a trovare la via della rete e ottengono così l’ottavo pari stagionale che li allontana dal secondo posto; tornano a fare punti invece i ragazzi di mister Cipolletti dopo due sconfitte consecutive ma la distanza dalla salvezza diretta è ormai di sette punti con sole tre partite al termine della stagione.

Finisce la maledizione per il Sambuceto che torna al successo tra le mura amiche che mancava dalla tredicesima giornata battendo di misura il Capistrello. Buona l’iniziativa dei marsicani al 16’ con Paris che si vede salvare da un difensore sulla linea il suo tentativo; la gara si sblocca al 28’ quando capitan Beniamino porta in vantaggio i viola mettendo la palla in rete dopo una respinta sul palo. Al 26’ della ripresa vanno vicini al raddoppio i ragazzi di mister Farias con un colpo di testa di Maraschio che termina di poco alto; cinque minuti più tardi l’estremo viola Bozzelli salva su un colpo di testa ravvicinato del neo entrato Fantauzzi; lo stesso attaccante granata nel finale di gara ha una grande occasione per pareggiare ma il suo tentativo aereo termina alto. I viola tornano così al successo interno che mancava da cinque mesi e si allontanano dalla zona calda della classifica; per i ragazzi di mister Iodice invece si tratta della nona sconfitta esterna stagionale che chiude le speranze per un piazzamento nella griglia play off.

Buon pareggio esterno per l’Amiternina che ferma in casa l’Alba Adriatica con un 1-1. Nella parte finale della prima frazione gli ospiti vanno vicini al vantaggio con un colpo di testa di Mazzaferro che non riesce però a centrare lo specchio della porta. Il match si sblocca al 24’ della ripresa quando Foglia mette al centro per Florimbj che deve solo spingere in rete la palla del vantaggio teramano; i ragazzi di mister Angelone non ci stanno e  trovano la via del pari dieci minuti più tardi con un colpo di testa di Antenucci sugli sviluppi di un calcio piazzato. I marsicani ottengono così il secondo pareggio esterno consecutivo ma la salvezza diretta si allontana a sei lunghezze; i ragazzi di mister D’Eugenio invece centrano un pareggio dopo due sconfitte consecutive e agganciano il Penne in classifica.

Alessandro Zuccarini