ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA TRENTESIMA GIORNATA

Il Chieti passa a Sambuceto, la Torrese supera il Pontevomano e conserva il secondo posto solitario

Miccichè-gol-RGrande prova di forza del Chieti che supera il Sambuceto alla “Cittadella Dello Sport” con un netto 4-2 e fa suo il big match di giornata. Partenza tutta di marca neroverde con gli uomini di mister Lucarelli che passano a condurre al 18’ quando Rodia insacca su assist di Miccichè. Gli ospiti insistono e venti minuti più tardi trovano la rete del raddoppio con Farindolini, abile a mettere in rete una respinta dell’estremo De Deo. Ad inizio ripresa i neroverdi sono ancora in pieno controllo del match ed al 52’ trovano il tris quando Miccichè (nella foto festeggiato dai compagni di squadra), mette in rete un bel servizio di Delgado. La reazione viola arriva al 70’ quando Legnini con un colpo di testa supera Alonzi sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Beniamino ed accorcia le distanze. Passano solamente nove minuti e i neroverdi chiudono il match quando il neo entrato Toro appoggia in rete la palla del 4-1. Nel finale Nardone con un gran pallonetto porta il risultato sul definitivo 4-2 con i teatini che portano così a casa tre punti pesanti in chiave primo posto e tengono a distanza di sicurezza la Torrese alle spalle.

Pollio-Cristian-RA fine gara, con un comunicato ufficiale della società, il presidente Di Giovanni ha sollevato dall’incarico il dg Pollio (nella foto) . Secca la replica del direttore: “Non mi aspettavo di essere messo alla porta come un dipendente qualunque, penso di avere avuto un peso diverso in quanto ad apporto economico e ricerca degli sponsors. Pago perché mi sono permesso di esprimere dissenso per la non chiusura di nuovi soci sino ad oggi, condizione che ritengo necessaria ed imprescindibile”.

Quattordicesimo successo interno stagionale per la Torrese che supera di misura il Pontevomano di mister Capitanio e si prende il secondo posto solitario in classifica. Buona la partenza degli ospiti che vanno a vicini alla rete con un bel tentativo di Di Sante; i giallorossi rispondono al 19’ quando Chiacchiarelli direttamente da calcio piazzato centra il palo. La gara si sblocca nel finale della prima frazione quando Chiacchiarelli dal lato corto dell’area fa partire un gran destro a giro che si insacca in rete e regala il vantaggio alla truppa di mister Cristofari. Nella ripresa i padroni di casa vanno vicini al raddoppio con Puglia e nel finale resistono ad una timida reazione dei gialloneri che subiscono così il terzo ko consecutivo.

Terzo successo consecutivo per l’Acqua e Sapone che supera per 3-0 lo Spoltore tra le mura amiche e fa un bel balzo in avanti in classifica. Il match si sblocca al decimo della ripresa quando Petito, con una stupenda rovesciata, trafigge D’Ettorre e porta in vantaggio i verdeoro. Passano solamente cinque minuti e gli uomini di mister Del Gallo raddoppiano con una deviazione aerea di D’Agostino sugli sviluppi di un corner. La truppa del tecnico Ronci prova a reagire ma al 68’ Petito chiude il match realizzando la sua doppietta personale.

Vittoria pesante in chiave salvezza quella del Miglianico che supera a Scoppito l’Amiternina per 2-0 e si porta a sette punti di vantaggio sulla compagine aquilana di mister Angelone. Partono bene gli ospiti che alla mezzora passano a condurre quando Polisena mette alle spalle di Rossetti la palla del vantaggio gialloblu. Nella ripresa i padroni di casa restano in dieci uomini per l’espulsione di Tuzi e nei minuti di recupero gli uomini di mister Tacchi raddoppiano quando Polisena sugli sviluppi di un corner realizza la sua doppietta personale. Nel finale i giallorossi chiudono il match in nove uomini per la doppia ammonizione di D’Alessandro.

Fondamentale successo esterno del Capistrello che espugna il “L. Vallese” di Alba Adriatica e aggancia la compagine di mister Izzotti e lo Spoltore al quarto posto in classifica. Dopo un primo tempo povero di emozioni, la ripresa parte subito forte con i rovetani che passano in vantaggio al 49’ quando Pollino approfitta di una indecisione della retroguardia albense e mette in rete a porta sguarnita. Nel finale Miani e compagni si gettano in avanti alla ricerca del pari ma non riescono a rendersi pericolosi dalle parti di Gentileschi e devono così fare i conti con la nona sconfitta stagionale.

Dice addio alle ultime speranze play off rimaste il Penne che cade 2-0 in casa con i Nerostellati dopo una prestazione non entusiasmante. La partita si sblocca alla mezzora della ripresa quando Papis sugli sviluppi di un corner porta in vantaggio gli uomini del tecnico Bernardi. Passano solamente due minuti ed i peligni chiudono il match con capitan Del Gizzi che raccoglie la sfera in area e batte D’Amico. Terzo successo consecutivo per Pendenza e compagni che scavalcano il Pontevomano in classifica e si portano a tre distanze dalla zona per la salvezza diretta.

Secondo successo consecutivo per la RC Angolana che passa 2-0 sul campo del Cupello e torna a casa con un bel pezzo di salvezza. Buona la prima frazione di gioco dei nerazzurri che nel finale di tempo vanno vicini al vantaggio con Ndiaye che manda alto da ottima posizione. Passano dodici minuti della ripresa e gli uomini di mister D’Eugenio si portano in vantaggio con una deviazione mancina di Nepa. Gli ospiti continuano a spingere ed al 66’ raddoppiano quando Maloku se ne va sulla sinistra e mette al centro per Ndiaye che deve solamente appoggiare in rete. Dopo qualche minuto Bizzarri ha la palla buona per il tris ma la sua conclusione si stampa sul palo con i nerazzurri che possono comunque esultare per un successo pesante in chiave salvezza.

Torna a gioire il Paterno che stende 3-1 il Martinsicuro davanti al proprio pubblico e archivia il discorso salvezza salendo a quota 41 punti in classifica. Parte subito forte la squadra di mister Torti che si rende pericolosa all’8’ quando il colpo di testa di Di Virgilio si stampa sulla traversa. Il gol del vantaggio marsicano arriva poco dopo, al quarto d’ora, quando Sassarini dal limite supera Cannella con il destro. Nel finale di tempo altro legno per i padroni di casa questa volta con Mastrojanni che centra la traversa da buona posizione. Passano solamente tre minuti della ripresa ed il Paterno raddoppia con un colpo di testa di Di Virgilio su assist di Shipple. Due minuti più tardi ecco il tris nerazzurro con Shipple che raccoglie il servizio di Mastrojanni e scaraventa in rete la palla del 3-0. La truppa di mister Di Fabio non si arrende ed al 70’ trova la rete con Pizi che sfrutta un rinvio errato di Ranalletta e lo supera con una precisa conclusione per il definitivo 3-1.

Secondo successo consecutivo per 1-0 de Il Delfino Flacco Porto che supera il Nereto e lo aggancia in classifica a quota 40 punti. Dopo una prima frazione di marca biancazzurra, partono meglio gli ospiti nella ripresa che si rendono pericolosi prima con un’iniziativa di Antonacci e poi con un colpo di testa debole di Calderaro. Nel miglior momento teramano arriva però la rete della compagine di mister Bonati con D’Alessandro che al 56’ mette in rete dopo una respinta corta di Di Giuseppe. Due minuti più tardi i padroni di casa hanno subito l’occasione per raddoppiare con il calcio piazzato che si spegne di pochissimo a lato. Nel finale i rossoblu non riescono a impensierire Falso e subiscono così la terza sconfitta consecutiva con la salvezza che è ancora da conquistare.

A.Z.