ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA TREDICESIMA GIORNATA

Un trio al comando: Capistrello, Chieti e Spoltore. Il Sambuceto scivola in quarta posizione

Rodia-Mattia-RNel primo anticipo del “Caprarese” lo Spoltore rifila ben cinque reti all’Acqua e Sapone e centra il suo settimo successo stagionale. In un primo tempo equilibrato e con poche emozioni, sono i padroni di casa ad andare vicini alla rete con un tentativo di Di Camillo sugli sviluppi di un corner, ben deviato dall’attento Palena. La gara si sblocca al 4’ della ripresa quando Ranieri raccoglie un cross dalla sinistra di Di Pentima e con un colpo di testa porta in vantaggio gli uomini di mister Ronci. La reazione ospite è sui piedi di Marrone che, al 64’, manda di poco a lato della porta difesa da Giangiacomo il suo calcio di punizione dal limite. Negli ultimi minuti di gara i ragazzi di mister Del Gallo subiscono la goleada; al’82’ Nuevo raddoppia per i locali mettendo in rete un servizio di Di Pentima. Passa un solo minuto e Ranieri realizza la sua doppietta personale grazie ancora ad un bel servizio dalla sinistra del solito Di Pentima che mette a segno così il suo terzo assist di giornata. All’86 Nuevo lancia Cabanyes che salta l’estremo verdeoro e mette in rete la palla del 4-0; nei minuti di recupero arriva il pokerissimo azulgrana con il neo entrato Sborgia che sigla così il suo primo centro stagionale.

Secondo successo consecutivo per il Paterno che, nel secondo anticipo, supera di misura il Martinsicuro in trasferta. Pronti via e i nerazzurri hanno una grande chance per passare in vantaggio ma Moro fallisce un calcio di rigore. Gli ospiti hanno il pallino del gioco e al 27’ sfiorano il vantaggio quando Mercogliano si libera all’interno dell’area e conclude con il destro ma si supera l’estremo teramano Cannella con un intervento in spaccata che tiene il risultato sulla parità. Passano quattro minuti della ripresa e ancora gli uomini di mister Torti pericolosi con una gran conclusione dalla distanza di Mauti deviata in angolo da un bell’intervento di Cannella. L’estremo biancazzurro deve però capitolare al 56’ quando Cordischi, ben imbeccato da Mercogliano, porta in vantaggio il Paterno con un preciso sinistro che regala così ai marsicani il quinto successo stagionale.

Il Chieti fa suo il big match di giornata superando nel finale il Sambuceto davanti al folto pubblico dell’Angelini. Partita bella e vivace quella tra le due squadre teatine che vede gli uomini del tecnico Lucarelli rendersi per primi pericolosi al 13’ con Miccichè che da pochi passi non riesce a centrare lo specchio della porta con il suo colpo di testa. I viola rispondono alla mezzora con il neo entrato Camperchioli che calcia dall’interno dell’area trovando un attento Salvatore che devia. Meglio i ragazzi di mister Del Zotti ad inizio ripresa che vanno vicini al vantaggio al 56’ con un pallonetto di Criscolo che termina di poco alto sulla traversa. Ospiti ancora pericolosi al 71’ con Lalli che, a tu per tu con Salvatore, impiega troppo tempo e si fa recuperare da Marwan che salva i suoi. Il gol vittoria dei neroverdi arriva al 93’ quando Rodia (nella foto) calcia con il destro dal limite dell’area e fulmina De Deo regalando al Chieti tre punti fondamentali e la vetta della classifica.

Secondo ko nelle ultime tre gare per la Torrese che cade per 1-0 sul campo del Pontevomano del tecnico Capitanio. La partenza è di marca giallonera con i padroni di casa che passano in vantaggio al 12’ quando Di Sante dagli undici metri spiazza Bruno. La reazione degli uomini di mister Narcisi è sulla testa di Maio che, al 4’ della ripresa, non riesce però a centrare lo specchio della porta. Alla mezzora ancora l’attaccante giallorosso pericoloso con una conclusione dalla distanza che si stampa sulla parte alta della traversa. Nel finale assedio degli ospiti che non riescono ad evitare la terza sconfitta stagionale; grande successo invece per i gialloneri che centrano la terza gioia interna stagionale.

Quarto pareggio consecutivo per il Capistrello che non va oltre lo 0-0 interno con l’Alba Adriatica. In una frazione di gioco equilibrata sono gli uomini di mister Iodice a provarci con una conclusione dall’interno dell’area di Guerra che termina alta. Nella ripresa i marsicani spingono alla ricerca del vantaggio e si rendono pericolosi al 66’ con un colpo di testa di Pollino che si spegne di poco a lato. L’occasione d’oro per vincere il match però capita agli uomini del tecnico Izzotti, ma il tiro dagli undici metri di Miani nel finale di gara si stampa sul palo.

Grande successo esterno dell’Amiternina che supera per 5-2 il Miglianico in rimonta e conquista tre punti fondamentali. Partenza sprint degli uomini di mister Pesce che al 13’ passano in vantaggio con un colpo di Orta sugli sviluppi di un corner che si infila alle spalle di Rossetti dopo una deviazione di un difensore ospite. Passano solamente quattro minuti e i gialloblu raddoppiano con Valdes che non sbaglia dagli undici metri. Gli aquilani non demordono e al 20’ accorciano le distanze con Santirocco abile a sorprendere la retroguardia locale sugli sviluppi di una rimessa laterale. Gli uomini del tecnico Angelone nel finale di tempo acciuffano la parità con Di Michele che raccoglie un calcio di punizione battuto velocemente da Tuzi e trafigge Ferrara per il momentaneo 2-2. La ripresa è tutta di marca giallorossa con gli ospiti che passano in vantaggio al 63’ con bella conclusione dal limite dell’area di Pezzotti. Al 70’ è Santirocco a calare il poker realizzando la sua doppietta personale mentre tre minuti più tardi Tuzi dagli undici metri chiude definitivamente i giochi con i giallorossi che conquistano così il loro terzo successo stagionale.

Pesante successo esterno del Cupello di mister Carlucci che supera di misura la RC Angolana e la scavalca in classifica. In una prima frazione avara di emozioni sono gli uomini di D’Eugenio a sfiorare il vantaggio con una conclusione di Di Eleuterio dall’interno dell’area che si stampa sul palo interno e torna in campo. Nella ripresa sono i locali a provarci di più e si rendono pericolosi con un calcio di punizione di D’Alonzo che l’estremo D’Ottaviantonio blocca in due tempi. Gli equilibri si rompono al 90’ quando Di Martino è il più lesto a mettere in rete la sfera dopo la respinta di Abate su un colpo di testa di Ninte e a regalare al Cupello il terzo successo stagionale.

Seconda sconfitta consecutiva per il Nereto che cade a sorpresa davanti al proprio pubblico contro Il Delfino Flacco Porto di mister Bonati. Ottima la partenza dei biancazzurri che al quarto d’ora passano in vantaggio con il solito Ligocki che supera Di Giuseppe dagli undici metri. Passano pochi minuti e i pescaresi sfiorano il raddoppio con un’incursione di D’Incecco la cui conclusione viene deviata dall’estremo locale. D’ora in poi è un monologo teramano con i ragazzi del tecnico Di Serafino che spingono e si rendono pericolosi con Pagliuca nel finale di prima frazione che calcia alto da ottima posizione con il destro. Nella ripresa ancora rossoblu all’attacco e la palla migliore per il pari capita sui piedi di De Vecchis che al 72’ calcia alto dall’interno dell’area senza riuscire a smuovere così il risultato dal definitivo 0-1.

Secondo successo esterno consecutivo per il Penne che supera di misura i Nerostellati e si lancia verso la parte alta della classifica. Il gol che rompe gli equilibri arriva al 16’ quando Rosini appoggia in rete a portiere battuto e porta in vantaggio i biancorossi. I ragazzi di mister Saccoccia non ci stanno e alla mezzora si divorano il gol del pari quando Pelino da pochi passi calcia alto. Nella ripresa break degli ospiti che al 51’ sfiorano il raddoppio con una bella conclusione di Di Ruocco che si stampa sul palo e torna in campo. Passa qualche minuto e i padroni di casa hanno un’altra grande occasione per pareggiare i conti ma Castro sotto porta manda alto e non riesce ad evitare ai suoi la quarta sconfitta stagionale.

A.Z.