ECCELLENZA – IL PUNTO DOPO LA QUINDICESIMA GIORNATA

Il Nereto blocca la capolista che resta comunque al comando. Solo il Sambuceto vince in trasferta e ritorna in seconda posizione. Sono sette i pareggi nelle nove gare disputate

Lalli-RLa capolista Chieti non va oltre il pari interno per 1-1 con il Nereto ma mantiene comunque la vetta della classifica con un punto di vantaggio sul Sambuceto. Dopo una prima frazione di gioco bloccata e con poche emozioni, la prima occasione pericolosa è per gli uomini di mister De Feudis che al 52’ sfiorano il gol con una conclusione di Florimbj dalla distanza deviata da un grande intervento di Salvatore. Il vantaggio teramano arriva al 73’ quando Tarquini parte dalla propria metà campo e con una grande progressione arriva a trafiggere l’estremo locale. I neroverdi non ci stanno e reagiscono subito con una bella girata in area di Rodia che si ferma sulla traversa. Gli uomini del tecnico Lucarelli spingono e all’84’ trovano la via del pari con il neo entrato Cellucci che spinge in rete con un tocco al volo un servizio di Morales.

Ennesimo passo falso esterno della Torrese che cade nei minuti di recupero sul campo della RC Angolana del tecnico D’Eugenio. Primo tempo di marca giallorossa con gli uomini di mister Narcisi che sfiorano la rete all’11’ con Torbidone che, direttamente da calcio d’angolo, colpisce la parte alta della traversa. Poco dopo ancora pericolosi gli ospiti sugli sviluppi di un corner con Stacchiotti che si vede salvare sulla linea il suo tentativo. Nella ripresa i teramani rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Stacchiotti ma, nonostante l’inferiorità numerica, sfiorano il vantaggio all’81’ con un colpo di testa di De Cesaris che si stampa sulla traversa. Il gol vittoria arriva al 95’ quando Pompei raccoglie la sfera in area e supera Bruno regalando agli uomini di mister D’Eugenio tre punti fondamentali che li fanno uscire dalla zona play out.

Ottavo risultato utile consecutivo per il Penne che porta a casa un punto da Scoppito contro l’Amiternina. Partenza in discesa per gli uomini di mister Pavone che al 10’ passano in vantaggio con Cacciatore che, con l’aiuto di una deviazione, trafigge Rossetti. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e al 24’ gli aquilani riportano il risultato sulla parità con un colpo di testa di Lanza sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Tuzi. Spingono gli ospiti nella ripresa che al 52’ sfiorano la rete con una conclusione di Iannascoli che si stampa sul palo. Passano tre minuti e gli uomini del tecnico Angelone pareggiano il conto dei legni quando Di Lillo dal limite colpisce il palo. Nel finale la palla del match è sui piedi di Rosini ma l’estremo Rossetti è superlativo a deviare in angolo e tenere il risultato sul definitivo 1-1.

Termina senza reti al “F.lli Ciavatta” di Miglianico tra i ragazzi del tecnico Pesce e l’Alba Adriatica. Meglio gli ospiti nella prima frazione che al 2’ si rendono pericolosi con una conclusione di Miani dall’interno dell’area deviata da Ferrara. Sfiorano il vantaggio i rossoverdi alla mezzora con una conclusione dal limite di Emili che viene alzata in angolo dall’estremo locale. Nella ripresa alzano il baricentro i gialloblu che si affacciano dalle parti di Petrini con una conclusione che si spegne di poco a lato di Polisena. L’occasione più pericolosa ce l’hanno gli undici di mister Izzotti nel finale con un bel diagonale di destro di Njambe che si stampa sul palo interno e ritorna in campo.

Secondo pareggio consecutivo per lo Spoltore che impatta tra le mura amiche su Il Delfino Flacco Porto di mister Bonati. Buona la partenza degli azulgrana che al 19’ vanno vicini alla rete con un destro dal limite di Grassi che si spegne di poco a lato. La gara si sblocca al 23’ quando D’Intino imbecca Grassi che supera con un bel tocco sotto Falso per il vantaggio locale. Nel finale di tempo i portuensi hanno una grossa chance per pareggiare i conti ma il tocco dall’interno dell’area di Tine Moris termina di poco fuori. Il pari ospite arriva al 55’ quando Ligocki dagli undici metri spiazza D’Ettorre per il suo settimo centro stagionale. Nel finale gli uomini del tecnico Ronci spingono alla ricerca del vantaggio e si rendono pericolosi con un colpo di testa di Ranieri che termina alto sopra la traversa.

Sesto risultato utile consecutivo per il Cupello che ottiene un buon punto sul campo dei Nerostellati. Pronti via e gli undici del tecnico Carlucci passano in vantaggio con De Cinque che appoggia in rete a porta sguarnita. I peligni reagiscono ed al quarto d’ora della ripresa si rendono pericolosi con un diagonale del neo entrato di Giallonardo disinnescato dall’attento Micale. I ragazzi di mister Saccoccia insistono ed al 78’ trovano il pari con il solito Pendenza che sigla così il più classico dei gol dell’ex per il definitivo 1-1.

Un buon Pontevomano non va oltre il pari interno senza reti con l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo e viene agganciato in classifica dall’Angolana. Prima frazione tutta di marca teramana con i gialloneri che si rendono pericolosi prima con una conclusione dal limite di Gentile deviata in angolo da Palena e poi, al 42’, con un bel diagonale di Di Sante che trova sulla sua strada ancora un superlativo Palena. Nella ripresa continuano a spingere gli uomini del tecnico Capitanio che al 48’ si divorano il gol del vantaggio con Pallitti che, da ottima posizione, calcia addosso all’estremo pescarese. Gli ospiti al 70’ rimangono in dieci uomini per il rosso diretto rifilato a Ricci ma il Ponteovomano non riesce a sfruttare al meglio l’inferiorità dovendosi anche difendere nel finale dalle sortite offensive dei verdeoro.

Quarto successo esterno stagionale del Sambuceto di mister Del Zotti che supera di misura il fanalino di coda Martinsicuro e sale al secondo posto in classifica. Dopo un buon inizio degli uomini del tecnico Di Fabio, ci pensa il solito Lalli (nella foto) a sbloccare il match con una pennellata su calcio piazzato al 18’ che regala il vantaggio ai viola. Nella ripresa Criscolo ha la palla buona per il raddoppio ospite ma buona posizione perde il tempo e non riesce a concludere verso lo specchio. I biancazzurri sull’altro fronte rispondono con un sinistro in diagonale di Lazzarini che si spegne di poco a lato. Nel finale grande occasione per i padroni di casa con un tentativo di Calvaresi salvato sulla linea dalla retroguardia viola dopo un’uscita a vuoto dell’estremo De Deo.

Termina senza reti a Capistrello il derby marsicano tra gli undici di mister Iodice e il Paterno. Dopo una prima frazione di gioco bloccata e povera di occasioni, sono i nerazzurri ad avere una buona chance al 10’ della ripresa con un colpo di testa di Iaboni deviato dall’attento Gentileschi. I granata si fanno vedere dalle parti di Ranalletta al 24’ quando Antonelli sugli sviluppi di un corner colpisce la traversa con una deviazione aerea. Nel finale i padroni di casa spingono ma gli uomini del tecnico Torti si difendono bene e riescono a portare a casa un buon punto che allunga a quattro la serie di risultati utili consecutivi.

A.Z.