COPPA ITALIA ECCELLENZA – L’AMITERNINA ESCE AL PRIMO TURNO DELLE FASI NAZIONALI

Dopo aver pareggiato in casa la formazione aquilana perde la gara di ritorno in Molise

Angelone-Vincenzino-RTermina con una sconfitta la storica partecipazione dell’Amiternina Scoppito nella Coppa Italia Dilettanti, con la formazione del tecnico Angelone (nella foto) costretta ad arrendersi al Tre Pini Matese (1-0): alla fine di una gara combattuta, decide la rete su rigore di Di Matteo (37’st) che, in virtù del pareggio della gara di andata, permette alla compagine di Piedimonte Matese di avanzare al turno successivo.

La prima occasione del match giunge al 14′ ed è di marca biancoverde: angolo dalla destra di Langellotti, Di Matteo spedisce alto sopra la traversa.

L’Amiternina Scoppito prova timidamente ad affacciarsi dalle parte di Malaspina un giro di lancette più tardi con un tentativo velleitario di Alfonsi che viene bloccato senza problemi dal numero uno dei locali, mentre al 16′ i piedimontesi vanno ad un passo dal vantaggio con una punizione dal limite di Di Matteo, ma Rossetti c’è ed alza sopra la traversa.

Al 32′ il tentativo dai venticinque metri di Di Alessandro D. si spegne a lato, mentre al 35′ Di Matteo appoggia dietro per Ricci con la sua conclusione che non inquadra lo specchio della porta.

Le ultime due occasioni della prima frazione sono entrambe di marca giallorossa: al 42′ quando Carbone svetta più alto di tutti nel cuore dell’area, ma il suo colpo di testa si spegne a lato del palo, e al 45′ con la punizione dal limite di Tuzi che viene bloccata senza particolari difficoltà da Malaspina.

Nella ripresa, è nuovamente l’Amiternina Scoppito a rendersi pericolosa: al 3′ Fantauzzi, partito palla al piede dalla mediana, supera alcuni avversari, entra in area e calcia, ma il suo tiro lambisce il palo. Al 11′ il tentativo di Ricci termina di poco a lato, mentre al 22′ Miranda non riesce a concretizzare nel migliore dei modi cestinando un’ottima verticalizzazione di Di Matteo.

Al  32′ il Tre Pini Matese resta in 10, in seguito ad un fallo al limite dell’area di Ricci (già ammonito) ai danni di Romano. Tuttavia, nonostante l’inferiorità numerica, sono i padroni di casa a passare in vantaggio a otto minuti dalla fine: il traversone dalla sinistra di Ricci impatta sulla mano di Angelone, l’arbitro Di Renzo della sezione di Bolzano non ha dubbi e concede il penalty che Di Matteo trasforma spiazzando Rossetti, con la sfera che si insacca in fondo al sacco dopo aver scheggiato la traversa.

La reazione ospite è racchiusa tutta in una conclusione a botta sicura di Luchetti (90+2′), murata da Camorani nel cuore dell’area piccola.

Al triplice fischio, le dichiarazioni del tecnico Angelone: “Nell’arco dei 180 minuti meritavamo quanto loro di passare il turno, ci abbiamo provato malgrado le numerose assenze sia nella partita di andata che in quella di ritorno. Loro, a differenza nostra, sono stati più bravi a capitalizzare in gol le azioni create. Non ne faremo un dramma, è stata un’esperienza che ci farà crescere. Adesso testa al campionato, sono rimaste sei partite che per noi dovranno rappresentare altrettante finali”.

Ecco il tabellino dell’incontro:

TRE PINI MATESE – AMITERNINA SCOPPITO 1-0 (0-0)

TRE PINI MATESE: Malaspina, Intorto (9’st Gardiello), Langellotti, Camorani, Riccio, Vecchio II, Ricci (45’st Pitocchi), Vecchio I (9’st Valletta), Miranda, Di Matteo, Guzzo. A disposizione: Russo, Fasci, Aldi, Di Nardo. Allenatore: Romagnini.

AMITERNINA SCOPPITO: Rossetti, Romano, Tinari, Tuzi (17’st Di Alessandro M.), Angelone, Carbone, Fantauzzi (17’st Pezzotti), Di Alessandro D., Facecchia, Alfonsi (35’st Rosati), Marchetti (26’st Luchetti). A disposizione: Ludovisi, Fischione, Borraccia, Cittadoni, Ronconi. Allenatore: Angelone.

Arbitro: Di Renzo di Bolzano

Rete: 37’st Di Matteo su rigore

Espulso: 32’st Riccio (TPM) per doppia ammonizione

Note: Recupero: 1′, 5′. Corner: 4-5.

Paolo Volpe