CHIETI F.C. – NEROSTELLATI, LUCARELLI: “MI ASPETTO UNA GRANDE PRESTAZIONE DAL GRUPPO”

Chieti-Logo-R2Si torna a giocare al “Guido Angelini” dunque, che sarà il teatro della sfida contro i Nerostellati (ore 15:00).

I pratolani di mister Saccoccia, che all’andata vinsero allo stadio “Ezio Ricci” 3 a 1 contro i neroverdi, facendo saltare la panchina di Umberto Marino, sono invischiati nella zona calda della classifica a quota 21 punti, insieme al Miglianico. Pendenza e compagni sono reduci da quattro sconfitte consecutive, di cui le ultime due contro Sambuceto, nel recupero, e Nereto domenica scorsa, sono apparse immeritate per quanto fatto vedere sul rettangolo di gioco.

Mister Lucarelli confida nelle motivazioni del gruppo per riprendere la marcia casalinga da vera capolista, magari sfruttando al meglio lo scontro diretto tra Sambuceto e Alba Adriatica, big match di giornata del campionato di Eccellenza.

“Mi aspetto una grande prestazione da parte dei ragazzi – spiega Lucarelli dopo la rifinitura di questa mattina – abbiamo lavorato bene durante la settimana, provando nuove soluzioni tattiche e sono convinto che chi scenderà in campo domani saprà interpretare al meglio ciò che è stato fatto. I Nerostellati, esattamente come il Miglianico, sono una compagine in lotta per evitare la retrocessione. Faranno di tutto per renderci la vita difficile. Dal canto nostro dobbiamo tornare a vincere in casa nostra e riprendere un cammino consono da primi della classe. Potrò contare su tutta la rosa a disposizione, eccetto Tato, quindi avrò ampia scelta nei giocatori da mandare in campo, sia dall’inizio che a partita in corso. Ci aspettano quattro partite nei prossimi 15 giorni, compresa la finale di Coppa Italia contro l’Amiternina: saranno quattro gare che diranno molto su questo campionato. C’è massima concentrazione da parte tutti i ragazzi per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

Infine, mister Lucarelli, ringrazia la società per aver lavorato alacremente in settimana per trovare un’alternativa al campo di gioco del “Guido Angelini” che in queste settimane è oggetto di manutenzione .

“Colgo l’occasione per ringraziare la società che ha fatto tutto il possibile per cercare di venire incontro all’esigenza di cambiare sede per la partita di domani. Ciò non è stato possibile, ma li ringrazio ugualmente perché hanno fatto di tutto per cercare di far esprimere la squadra nel migliore dei modi. Dobbiamo pensare a vincere in casa nostra con le nostre forze. E’ un’opportunità per questo gruppo di dimostrare il proprio valore anche di fronte alle difficoltà a cui andiamo incontro sul nostro terreno di gioco. Dovremo essere bravi a trovare le energie fisiche e mentali per centrare i tre punti”.

Gli fa eco l’attaccante spagnolo David Toro, arrivato nel mercato di dicembre, che punta a gonfiare la rete dopo i due assist decisivi confezionati per Miccichè nel match di Miglianico.

“Sarà una partita difficile perché i Nerostellati devono tirarsi fuori dalle sabbie mobili della classifica. I gol? l’importante è vincere. Sono al servizio della squadra. Poi se arriva una mia marcatura sono felice. Mi aspetto tanti tifosi domani. Domenica scorsa a Miglianico sono stati fantastici. Ci danno la forza per affrontare le partite e sono sempre calorosi dal primo all’ultimo minuto”.

Domani mattina alle ore 09:30, squadra e società parteciperanno alla Santa Messa che verrà celebrata da Don Panfilo Argentieri nella parrocchia di “San Francesco Caracciolo” in località Tricalle di Chieti.

Nell’occasione saranno ricordati i tifosi neroverdi che ci hanno lasciato prematuramente nel corso degli ultimi anni. La bella iniziativa è stata organizzata dal Direttore Generale Cristian Pollio.

A dirigere l’incontro tra Chieti F.C. e Nerostellati è stato designato Giorgio D’Agnillo della sezione di Vasto, coadiuvato dagli assistenti Rossella Capirchio di Pescara e Massimo Miccoli di Lanciano.

AREA COMUNICAZIONE CHIETI F.C. 1922

UFFICIO STAMPA