CHIETI F.C. 1922 – I TIFOSI PRESENTANO IL NUOVO NOME E IL SIMBOLO PER DARE IL VIA AL NUOVO CORSO NEROVERDE

In tanti sono accorsi ieri sera al bar “White House” di Chieti Scalo per partecipare all’evento

Logo-Chieti-fc-1922-RCHIETI SCALO. Una grande partecipazione di pubblico ha fatto da cornice all’assemblea convocata ieri sera dal gruppo 89 Mai Domi presso il bar “White House” di Chieti scalo di fronte allo stadio “G. Angelini” per sancire il ritorno in curva “Ezio Volpi”, dopo un anno di assenza forzata dovuta ai noti fatti che hanno portato al fallimento il Chieti Ssd, per sposare il progetto ambizioso del Presidente Giulio Trevisan, imprenditore teatino, che l’estate scorsa ha rilevato il titolo sportivo del Torre Alex di Cepagattiinsieme ad altri soci tutti di Chieti.

Il campionato appena concluso ha visto trionfare i colori neroverdi allenati da Gabriele Aielli nel campionato di Promozione e approdare in Eccellenza.

Due le novità importanti illustrate durante la conferenza: la prima è il cambio di denominazione da Chieti F.C. Torre Alex a CHIETI F.C. 1922, anno di fondazione del club.

La seconda è il nuovo simbolo ufficiale disegnato dalla tifoseriaper rinsaldare il legame tra la città e la propria squadra di calcio come senso di appartenenza.

Chieti-presentazione-RUn emozionato Giulio Trevisan, insieme al Vice Presidente Filippo Di Giovanni e al socio Cristian Pollio, ha ringraziato i tifosi per la splendida accoglienza ricevuta esortando il pubblico teatino a sostenere la squadra nella prossima stagione dove il Chieti reciterà un ruolo da protagonista.

Poi una breve panoramica sui programmi societa ripartendo dalla costruzione del settore giovanile, che rappresenta una priorità importante per crescere in casa nuovi talenti targati Chieti calcio e la realizzazione del nuovo stadio di proprietà.

Dopo il discorso del presidente Trevisan intervallato dai cori degli ultras e da tanti applausi, il microfono è andato al giornalista Franco Zappacosta che ha presentato il suo nuovo libro sulla carriera di Ezio Volpi, indimenticabile allenatore e maestro di calcio scomparso nel 1993 che ha diretto il Chieti in due circostanze.

La prima nel campionato 1977/78 in C, e nel 1990/91 quando stravinse il campionato di Serie C2 sotto la gestione del compianto ex Patron Mario Mancaniello con quattro giornate di anticipo, mentre l’anno dopo in C1 ottenne una salvezza tranquilla.

Tra passato, presente e futuro, il Chieti F.C. 1922 riparte con rinnovato entusiasmo per effetto dei suoi tifosi più caldi e passionali che torneranno ad animare le domeniche sui gradoni della Curva Volpi pronti a scrivere insieme alla società nuove pagine di storia a tinte neroverdi.

AREA COMUNICAZIONE CHIETI F.C. 1922

STEFANO AQUILA