SULMONA, RESTYLING ALLO STADIO PALLOZZI

Verrà realizzato un terreno in erba sintetica. Lavori per 400mila euro

PallozziRSULMONA. Allo stadio Francesco Pallozzi di Sulmona (nella foto) verrà realizzato il manto sintetico su espressa volontà dell’amministrazione comunale che, vista la carenza di personale, intende scrollarsi di dosso alcune strutture affidandole in gestione. Tra esse lo stadio Pallozzi che, subito dopo i lavori, verrà dato in affidamento tramite un bando di gara.

Nei mesi scorsi è stato individuato il tecnico incaricato che ha già provveduto a protocollare al Comune il progetto definitivo. I lavori ammontano a circa 400mila euro e verranno finanziati tramite un mutuo del Comune.

Il sintetico al Pallozzi farà parte delle linee generali del bilancio di previsione 2017 che dovrà essere approvato entro il 28 febbraio. Subito dopo tramite la Cassa Depositi e Prestiti si potrà rendere utilizzabile il mutuo per dare il via al progetto con l’indizione della gara.

Per l’assessore ai lavori pubblici ed allo sport Mario Sinibaldi i lavori potranno cominciare tra la metà di giugno ed il mese di luglio per terminare prima dell’inizio della stagione sportiva 2017/2018. L’avvio ci sarà presumibilmente subito dopo la Cordesca e la seconda edizione del torneo nazionale di calcio giovanile Trofeo Città di Sulmona.

“La realizzazione del sintetico al Pallozzi – ribadisce Sinibaldi – è un’esigenza per il Comune che non ha la forza lavoro necessaria per curare la manutenzione degli impianti sportivi. Togliendo l’erba naturale che a lungo andare si rovina rendendo il campo pesante per chi deve giocarci, permetteremo in questo modo di usare sempre la struttura sia per le partite che per gli allenamenti”.

L’assessore Sinibaldi sottolinea inoltre che la disponibilità del sintetico potrà rappresentare un utile per il gestore visto che questo tipo di campo viene richiesto per svolgere le attività ad un certo livello.

“E’ stato scelto il Pallozzi – spiega l’assessore – e non il Mezzetti che avrebbe bisogno di interventi maggiori”. I lavori al terreno di gioco, da 105 per 64 metri, faranno seguito a quelli già effettuati nel 2013 a tutta la struttura resa idonea per la Serie D.

Lo stadio, con capienza massima di 1.416 posti, è molto datato per essere stato edificato negli anni ’30 ma costituisce ancora un punto di riferimento della città. Per questo motivo l’amministrazione comunale intende renderlo maggiormente fruibile.

Domenico Verlingieri