QUALE FUTURO PER IL NOTARESCO?

L’ancora proprietario D’Alessandro parla degli attuali sviluppi: “Se non si formalizza il passaggio di proprietà la società rischia di sparire”

DAlessandroMarioIl Notaresco Calcio nella prossima stagione dovrebbe disputare il campionato di Prima Categoria, ma ancora non è chiaro il futuro della squadra rossoblu; per questo abbiamo chiesto alla famiglia D’Alessandro qual è la situazione sulla squadra e sulla proprietà del titolo sportivo e se eventualmente ci sono altre società che potrebbero rilevare lo stesso.

Domande alle quali ha risposto il Presidente Mario D’Alessandro (nella foto): “Siamo ancora proprietari del Notaresco Calcio, ultimamente ci hanno proposto di riprendere il discorso interrotto col Notaresco dopo che negli ultimi mesi avevamo lasciato la gestione ad un altro gruppo, ma abbiamo risposto che per noi è un discorso chiuso perché dopo tanti anni, fisiologicamente, avevamo bisogno di nuovi stimoli e quindi non riprenderemo in mano la squadra.

Confermo che mi sono giunte alcune richieste da parte di altre società per rilevare il titolo sportivo, quindi è una possibilità che stiamo valutando. Attualmente c’è un contratto con coloro che hanno gestito negli ultimi mesi che prevede un impegno a cedere la società entro il 20 giugno, ma che ancora non si è definito perché, per il momento, sono venute meno alcune situazioni da parte loro con le quali non si stanno rispettando gli impegni presi e, se non si sbloccano entro tale data,  potrei anche muovermi in maniera diversa e il Notaresco Calcio potrebbe veder ceduto ad altri il titolo sportivo o addirittura rischiare di sparire”.

Roberto Marchione