PINO D’ANGELO ANCORA DA SOLO ALLA GUIDA DEL MONTESILVANO

Sfumata la cessione della società, il presidente programma la nuova stagione. Senza Felice Mancini

Pino D’ANGELO è rimasto solo. Non sembra essersi concretizzata la cessione della società del Montesilvano e il presidente si ritrova a ripartire ancora una volta con le proprie forze.

Questa volta, però, la situazione non sembra rosea anche se D’ANGELO non ha grosse preoccupazioni: “Non sono molto preoccupato perché anche tre anni fa quando presi questa società la rilevai l’8 agosto ed ebbi tutto il tempo per formare la squadra, disputando in seguito un buon campionato, ci sono state delle difficoltà ogni anno ma le abbiamo sempre risolte. Faremo così anche quest’anno”.

Quindi può ritenersi finora soddisfatto della sua esperienza a Montesilvano?

Tutto sommato devo riconoscere che sono stati tre anni molto positivi. Bisogna ricordare che da quando sono al timone della società abbiamo vinto una coppa Italia, una coppa Disciplina e abbiamo avuto il riconoscimento per la squadra più giovane, la stessa che ci accingiamo a conquistare nel campionato che verrà. Ogni anno abbiamo conquistato qualche importante riconoscimento”.

E il prossimo?

Non potevo tenere fermi dei giocatori per una squadra dal futuro incerto e così si sono accasati altrove. Partiremo con i ragazzi di nostra proprietà dell’under 18 e degli allievi dello scorso anno, abbiamo tutto il mese di agosto per aggiustare l’organico, di giocatori disponibili ce ne sono ancora tanti, penso proprio di non avere problemi ad allestire una buona squadra”.

Si ma le avversarie sono partite in anticipo e sono molto agguerrite.

E’ il campo che parla, non vedo un campionato diverso dal solito, ci sono buone squadre ma entro il mese di agosto potrebbe succedere qualcosa e anche noi potremo attrezzarci in maniera adeguata. Sono molto fiducioso per il futuro”.

Almeno la conduzione tecnica è definita?

Non me la sono sentita di legare Felice MANCINI a questa squadra e quindi, in attesa degli eventuali sviluppi, devo ancora decidere con quale tecnico partire i primi di agosto. Probabilmente sarà qualcuno del settore giovanile o individuerò qualche allenatore che vuole sposare la causa.
Se poi si sviluppano delle differenti situazioni, MANCINI potrebbe anche essere coinvolto, molto dipende dalle prossime vicende societarie
”. Il tecnico però si è già detto non disponibile a proseguire l’esperienza sulla panca neroverde in un colloquoi con il presidente. Mancini è sulla piazza in attesa di una proposta.

A quando il ritiro?

La data è ancora da definire tra il 1° o il 2 Agosto al campo di Montesilvano“. Sperando che non sia troppo tardi per costruire una squadra capace di centrare la salvezza come ha fatto quella della passata stagione.

A. Col.