LA PRO LANCIANO ESCLUSA DALLA SERIE D

Scaduti i termini di iscrizione la società rossonera riparte dalla Prima categoria

PupilloLANCIANO. Come si prevedeva, la sottoscrizione voluta da Donato Di Campli per la Pro Lanciano non è andata a buon fine, troppo stretti i tempi per una iscrizione alla Serie D.

I tanti tifosi volenterosi hanno aspettato fino all’ultimo minuto, ma sono stati inutili i tentativi degli amministratori comunali e del sindaco Pupillo (nella foto), per cercare di coinvolgere alcuni imprenditori locali a fare uno sforzo, gli unici che avrebbero garantito di poter trovare la somma per l’iscrizione.

Ora è impossibile iscrivere la squadra sia in Eccellenza che in Promozione, perché i termini d’iscrizione sono scaduti ieri a meno che la Federazione non conceda una deroga speciale, cosa assai difficile per la tempistica e per il costo dell’iscrizione (50 mila euro); è quindi molto probabile che si ripartirà dal campionato di Prima categoria. Per Lanciano un altra dolorosa sconfitta.

M.V.