GIANNI PARIS: AVVOCATO, SCRITTORE… E ORA ANCHE PRESIDENTE

ll massimo dirigente dell’Avezzano ha le idee chiare: «Entro tre, al massimo quattro anni vogliamo arrivare in Serie D. Il progetto Marsica Calcio? Non ci interessa»

Avvocato, scrittore… e ora anche presidente. Gianni Paris (nella foto), insieme a Roberto Cotturone, è stato uno degli artifici del ritorno in Promozione dell’Avezzano Calcio. Ma non ha alcuna intenzione di fermarsi, perché la strada per riportare il club biancoverde ai fasti di un tempo è ancora lunga. La campagna acquisti portata avanti finora, d’altra parte, ha confermato le grandi ambizioni dei marsicani. Tra un’aula e l’altra di tribunale, dunque, Paris non perde di vista le sue grandi passioni: il calcio e la scrittura.

«Preferisco essere chiamato romanziere piuttosto che avvocato», scherza il diretto interessato. Che nei mesi scorsi, nel campo letterario, si è tolto l’ennesima soddisfazione. Il suo ultimo libro, “Nessuno pensi male” (Dario Flaccovio editore), diventerà un film, sotto la regia del livornese Emanuele Barresi.

Ma ora l’attenzione di Paris e dei dirigenti avezzanesi è rivolta tutta al calciomercato. Gli arrivi di Dino Biancone, Mirko Di Fabio, Luigi Casciere, Simone Albertazzi e Pasquale Moro – cinque pedine che hanno sempre fatto la differenza – fanno già tremare mezza Promozione. «Per quel che riguarda i senior – conferma Paris – siamo al completo, visto che abbiamo deciso di confermare gran parte della rosa della passata stagione. Sì, l’obiettivo è provare a vincere fin da subito, perché la città di Avezzano merita altre categorie. Ma non sarà facile: per le neopromosse, l’approccio con la categoria è sempre un po’ complicato. Una cosa è certa: entro tre, al massimo quattro anni vogliamo arrivare in Serie D».

A questo punto, l’obiettivo numero uno è rinforzare il parco dei fuoriquota. «A breve chiuderemo tre-quattro trattative: per arrivare lontano è indispensabile tesserare ragazzi di spessore. Al tempo stesso, non bisogna dimenticare che abbiamo già a disposizione diversi giovani interessanti. Qualche esempio? Segnatevi questi due nomi: Andrea Iommetti (centrocampista, classe ’91 – ndr) e Cristian Di Felice (esterno d’attacco, seguito dal Pisa, classe ’94 – ndr). Faranno strada…».

Il progetto Marsica Calcio, intanto, continua: l’obiettivo di diversi imprenditori locali è creare una compagine che, nella stagione 2012/13, possa disputare il campionato di Seconda Divisione con il titolo del Celano. «Noi non siamo interessati – precisa Paris –, andiamo avanti per la nostra strada. Abbiamo lavorato molto per riportare il calcio ad Avezzano e non ci fermeremo sul più bello». Un ultimo appello è rivolto ai tifosi. «Vogliamo riempire i gradoni dello stadio “dei Marsi”. A dicembre, se la piazza risponderà presente, magari potremo piazzare un altro colpo importante».

Gianluca Lettieri